«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 53 (Nuova Serie), ottobre 2019

La Sezione IFLA per le Biblioteche e i Servizi di Ricerca parlamentari a Singapore

Ifla2013Si sono svolti a Singapore, nell'agosto 2013, il 79° Congresso mondiale annuale delle Biblioteche e dell'Informazione (World library and Information Congress,17-23 agosto) e la 29a conferenza annuale (14-16 agosto) della Sezione Biblioteche e Servizi di Ricerca parlamentari dell'IFLA (International Federation of Library Associations and Institutions).

Secondo un calendario ormai consolidato negli ultimi anni, le attività della Sezione IFLA parlamentare si sono svolte in 4 distinti ambiti: una giornata di formazione; una conferenza specialistica organizzata in collaborazione con il Parlamento del paese ospitante; una sessione di lavoro durante il congresso generale; diverse sessioni di lavoro, sempre durante il congresso generale, in collaborazione con altre Sezioni specialistiche dell'IFLA.

La giornata di formazione si è come di consueto rivolta principalmente ai responsabili delle Biblioteche e dei Servizi di ricerca parlamentari dei paesi in via di sviluppo della regione in cui si svolge il Congresso: destinatari principali del training di quest'anno sono stati infatti delegati dei paesi della regione Asia-Pacifico, che hanno in alcuni casi ricevuto supporto economico alla partecipazione da parte del Parlamento Australiano, con cui la Sezione IFLA ha potuto maturare un accordo in proposito grazie alla mediazione del Global Centre for ICT in Parliament. Le sessioni di lavoro hanno riguardato in particolare: tematiche generali riguardanti le tecnologie dell'informazione e della comunicazione nelle biblioteche parlamentari; l'uso dei social media nei parlamenti e nelle biblioteche parlamentari (sulla base delle linee guida recentemente pubblicate dall'Unione interparlamentare); aspetti legati alla cooperazione su base regionale. A tale proposito e' importante segnalare come, la corposa partecipazione di parlamenti della regione abbia contribuito a dare nuovo slancio all'APLAP, la Association of Parliamentary Libraries of Asia Pacific, i cui membri hanno colto l'occasione dell'incontro a Singapore per eleggere un nuovo direttivo e avviare progetti di collaborazione per lo scambio di conoscenze e la condivisione di pratiche professionali nell'ambito dei servizi informativi operanti nei parlamenti.

L'attività di formazione ha rappresentato un valido preludio alle due giornate di conferenza specialistica della Sezione parlamentare dell'IFLA cui, accanto ai paesi della regione dell'Asia-Pacifico, hanno partecipato oltre cento delegati provenienti da parlamenti di ogni parte del mondo. La prima delle due giornate ha rappresentato l'occasione di illustrare le strutture bibliotecarie e informative del Parlamento di Singapore e di altri parlamenti della regione, membri della già citata Associazione delle Biblioteche parlamentari dell'Asia e del Pacifico. Nel corso del secondo giorno i lavori hanno riguardato: la "Governance" e le strutture organizzative che sovrintendono alle biblioteche parlamentari in diversi contesti (come avviene nel Senato italiano, in cui l'organo competente è la Commissione per la Biblioteca e l'Archivio storico); i rapporti organizzativi tra biblioteche e servizi studi, a proposito dei quali si segnala il caso, interessante, del parlamento olandese in cui i due servizi sono stati da poco riuniti all'interno di una medesima struttura organizzativa; l'illustrazione di modelli e esempi di biblioteche e servizi di ricerca in ambito parlamentare, al cui proposito sono intervenuti tra gli altri il Parlamento europeo, lo Zambia, il Vietnam e Myanmar. Uno spazio di lavoro e discussione è stato infine riservato, nel corso della giornata, alle diverse reti e associazioni regionali di biblioteche e servizi di ricerca parlamentari ormai attive in diverse aree del mondo, complementari alla rete "globale" rappresentata dall'IFLA, che con esse collabora e che ha, tra le proprie finalità, quella di incoraggiarne lo sviluppo all'interno di un quadro organico di cooperazione.

Il programma e le presentazioni delle varie giornate sono disponibili on line sul sito della conferenza. Come già anticipato, la Sezione parlamentare dell'IFLA ha sviluppato un articolato programma di lavoro anche nel corso del Congresso generale. La sessione organizzata individualmente dalla Sezione parlamentare è stata incentrata su risorse e servizi di ricerca innovativi sviluppati per il supporto all'attività parlamentare. Diverse sessioni sono state organizzate invece in collaborazione con altre Sezioni specializzate di IFLA: Biblioteche giuridiche, Tecnologie dell'Informazione, Biblioteche governative e pubblicazioni ufficiali, Preservazione e conservazione, Gestione della conoscenza. Tra i numerosi temi affrontati si segnalano l'adozione di software open source, la promozione dell'accesso aperto all'informazione con particolare riferimento all'informazione giuridica ufficiale, la conservazione fisica e digitale e le sinergie possibili tra i due approcci. Ulteriori informazioni sul programma del Congresso e sulle attività svolte in tutte le sessioni di lavoro sono disponibili sul sito dedicato.

Oltre a prendere parte ai lavori congressuali la Sezione parlamentare ha partecipato, come di consueto, alle riunioni degli organi di governo generale dell'IFLA e ha infine svolto le riunioni del proprio Comitato direttivo. In questa sede si è discusso, tra le altre cose, del programma della conferenza annuale 2014, che si svolgera' in Francia (a Parigi e a Lione), delle pubblicazioni su cui lavorare congiuntamente nei prossimi mesi (in particolare per la redazione di Linee guida per Servizi di ricerca in ambito parlamentare), e delle modalità di cooperazione con organismi internazionali e interparlamentari (in particolare l'Unione Interparlamentare, l'Associazione dei segretari generali dei parlamenti, il Global Centre for ICT in Parliament). E' opportuno segnalare infine che, in occasione del rinnovo delle cariche direttive elettive i membri del Comitato hanno affidato all'Italia, che nei passati quattro anni ne ha tenuto la Segreteria, la Presidenza della Sezione per il mandato 2013-2015.

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina