Notizie

  • Lunedì 30 Marzo 2015

    Corruzione, voto di scambio, falso in bilancio e riciclaggio: martedì 31 marzo seguito discussione in Assemblea

    L'Aula domani, martedì 31 marzo alle ore 16, prosegue la discussione del testo - illustrato il 19 marzo con la relazione del sen. D'Ascola - in materia di corruzione, voto di scambio, falso in bilancio e riciclaggio, proposto dalla Commissione Giustizia, al termine dell'esame, in sede referente, del ddl n. 19 e connessi.
    Nella seduta antimeridiana del 25 sono state respinte le pregiudiziali di costituzionalità avanzate dai sen. Caliendo e Falanga; nella seduta pomeridiana si è conclusa la discussione generale. Circa 200 emendamenti sono stati presentati in Aula.

    Come stabilito dalla Conferenza dei Capigruppo di mercoledì 25 marzo, le dichiarazioni di voto sono previste per mercoledì 1 aprile, alle ore 18.

    La prima parte del provvedimento che riguarda i reati contro la pubblica amministrazione - si legge nel comunicato di seduta del 19 marzo - inasprisce le pene principali e accessorie per i reati di corruzione, indebita induzione e peculato. Sono previsti obblighi di riparazione e attenuanti in caso di collaborazione utile alle indagini. In un'ottica di prevenzione, è previsto lo scambio di informazione tra autorità anticorruzione, procure e tribunali amministrativi regionali. La seconda parte del provvedimento riguarda i delitti di falsa comunicazione sociale. E' prevista un'area di non punibilità per fatti di lieve entità riguardanti società non quotate.

    Fascicolo degli emendamenti »
    I Dossier di documentazione del Servizio studi »

  • Lunedì 30 Marzo 2015

    Riorganizzazione amministrazioni pubbliche: seguito esame in 1a Commissione

    La Commissione Affari costituzionali è impegnata nella discussione del provvedimento sulla riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche (ddl n. 1577).
    La discussione in Aula è prevista da giovedì 2 aprile.

    Il disegno di legge - si legge nella relazione illustrativa del sen. Pagliari - è composto da sedici articoli, di cui dieci deleghe, da esercitare prevalentemente nei dodici mesi successivi all'approvazione della legge. Tale insieme di norme è stato predisposto all'esito delle consultazioni sulla riforma amministrativa svolte nel mese di maggio 2014 ed è diretto a semplificare l'organizzazione della pubblica amministrazione rendendo più agevoli e trasparenti le regole che ne disciplinano i rapporti con il privato cittadino, le imprese e i suoi dipendenti. Gli obiettivi perseguiti sono essenzialmente quello di innovare la pubblica amministrazione attraverso la riorganizzazione dell'amministrazione dello Stato, la riforma della dirigenza, la definizione del perimetro pubblico, la conciliazione dei tempi di vita e lavoro e la semplificazione delle norme e delle procedure amministrative.

    Dossier del Servizio Studi »
    Nota di lettura del Servizio del Bilancio »

  • Sabato 28 Marzo 2015

    Calendario dei lavori fino al 9 aprile

    La Conferenza dei Capigruppo, riunitasi mercoledì 25 marzo, ha approvato a maggioranza modifiche al calendario dei lavori dell'Assemblea fino al 9 aprile.

    L'esame dei disegni di legge in materia di corruzione proseguirà a partire da martedì 31 marzo; le dichiarazioni di voto avranno luogo mercoledì 1 aprile, dalle ore 18.
    Nella seduta antimeridiana di giovedì 2 aprile inizierà l'esame del disegno di legge in materia di riorganizzazione delle amministrazioni pubbliche.
    Nella stessa seduta sarà posta all'ordine del giorno la proposta della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari concernente l'autorizzazione a procedere per reati ministeriali nei confronti dell'ex ministro Matteoli, secondo la procedura di cui all'articolo 135-bis del Regolamento.
    Il calendario prevede anche l'esame dei disegni di legge in materia di identificazione degli appartenenti alle Forze dell'ordine; disciplina delle misure cautelari personali; semplificazione del settore agricolo.

    Nella settimana dal 7 al 9 aprile è previsto l'eventuale seguito degli argomenti non conclusi; ratifiche di accordi internazionali; la risoluzione della 14a Commissione permanente sulla proiezione delle politiche europee nel Mediterraneo; documenti definiti dalla Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari; mozioni, rispettivamente, sul piano di razionalizzazione di Poste Italiane SpA, sulla promozione della cultura contro i maltrattamenti degli animali, su iniziative contro la crisi economica e sociale della Sardegna.
    Nella seduta pomeridiana di giovedì 9 aprile si svolgerà il question time.

    Calendario dei lavori dell'Assemblea fino al 9 aprile »

Altre notizie

Informazioni aggiuntive

FINE PAGINA

vai a inizio pagina