Notizie

  • Mercoledì 22 Ottobre 2014

    Nuove norme in materia di processo civile: Governo pone questione di fiducia

    Nella seduta pomeridiana del 22 ottobre, il Ministro per i Rapporti con il Parlamento, Maria Elena Boschi, a nome del Governo, ha posto la questione di fiducia sull'approvazione del maxiemendamento interamente sostitutivo del provvedimento di conversione del decreto-legge n. 132 in materia di processo civile, che recepisce le modifiche proposte dalla Commissione Giustizia (ddl n. 1612). Come stabilito dalla Conferenza dei Capigruppo, nella seduta antimeridiana di giovedì 23 ottobre avrà inizio la discussione generale della durata di due ore; seguiranno le dichiarazioni di voto e la chiama è prevista per le ore 13.

    Nella seduta del 16 ottobre, il relatore, sen. Cucca, ha illustrato il testo che si compone di sette capi: il capo I reca disposizioni per l'eliminazione dell'arretrato e il trasferimento in sede arbitrale dei procedimenti civili pendenti; il capo II disciplina la procedura di negoziazione assistita da un avvocato; il capo III prevede ulteriori disposizioni per la semplificazione dei procedimenti di separazione personale e di divorzio; il capo IV è dedicato alle disposizioni volte a garantire la funzionalità del processo civile di cognizione; il capo V riguarda la tutela dei crediti e l'accelerazione e semplificazione del procedimento di esecuzione forzata; il capo VI è dedicato all'organizzazione giudiziaria; infine, il capo VII concerne le disposizioni finali e reca la disciplina relativa alla copertura finanziaria.
    Il decreto-legge n. 132/2014, licenziato il 15 ottobre dalla Commissione Giustizia, scade l'11 novembre.

    Comunicato di seduta »
    Nota di lettura del Servizio del Bilancio »
    Dossier del Servizio Studi »

Altre notizie

Informazioni aggiuntive

FINE PAGINA

vai a inizio pagina