«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 50 (Nuova Serie), aprile 2019

Decorazione e ornamentazione

In aggiunta ai glossari dei precedenti numeri (Architettura e restauro, Architettura e edilizia, Architettura e edilizia / 2), si propone qui di seguito l'illustrazione di alcuni termini specialistici di decorazione e ornamentazione architettonica, utilizzati nell'articolo La Fontana di Piazza della Rotonda di questo numero.

Cantaro: vaso greco con corpo a calice su alto piede e due anse alte verticali a nastro. Ma anche, nelle basiliche paleocristiane, vasca per le abluzioni, situata nell'atrio.

Maschera: viso stilizzato, di fattezze deformi e grottesche, solitamente di satiro e demonio, in uso, specialmente nell'età rinascimentale e barocca, come ornamento architettonico.

Mischio: riferito al marmo, si intende variegato, di colori diversi, screziato.

Mistilineo: aggettivo che definisce una figura composta sia di segmenti rettilinei sia di archi di curva. In architettura, archi, frontoni, timpani e finestre possono avere un andamento mistilineo.

Plinto: in architettura, parte inferiore della base della colonna o del pilastro, a base quadrata o poligonale.

Scalea: scala monumentale all'aperto, con funzione urbanistica, che dà accesso a una chiesa, a un edificio architettonicamente notevole, a un parco.

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina