«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 53 (Nuova Serie), ottobre 2019

Giornata nazionale delle biblioteche - BiblioPride. Napoli, 13 ottobre 2012

logo biblioprideGiovanna Frigimelica, autrice dell'articolo presente, è Segretario nazionale dell'Associazione italiana biblioteche. La conferenza stampa di presentazione dell'evento si è tenuta il 4 ottobre scorso presso la Sala degli Atti Parlamentari della Biblioteca del Senato.

*******************

L'Associazione Italiana Biblioteche (AIB), con il sostegno del Centro per il libro e la lettura e del Comune di Napoli e la collaborazione della Regione Campania, organizza il 13 ottobre a Napoli la prima edizione della Giornata nazionale delle biblioteche - BiblioPride. Lo scopo della manifestazione è ricordare ai cittadini l'importanza del sistema bibliotecario nazionale per la crescita culturale, economica e sociale del nostro Paese. Vogliamo dare l'occasione a tutti gli italiani, lettori e non lettori, frequentatori di biblioteche e non, di scoprire la ricchezza delle nostre biblioteche. La giornata vuole anche essere un'affermazione d'orgoglio per tutti i bibliotecari, professionisti che amano il loro lavoro e chiedono maggiore attenzione da parte delle istituzioni.

L'AIB è la principale associazione professionale italiana attiva nel settore delle biblioteche. Dal 1930 promuove lo sviluppo delle biblioteche come servizio fondamentale per il cittadino nella società dell'informazione, la diffusione e il coordinamento dei servizi bibliotecari a livello locale e nazionale, la promozione della lettura e dell'accesso al mondo della cultura. Si fonda sull'impegno volontario degli associati, persone ed enti, che sono circa 3500 a livello nazionale (di cui 190 in Campania, pari a circa il 6% del totale, un terzo dei quali localizzati a Napoli città).

Le biblioteche costituiscono un'infrastruttura della conoscenza che raccoglie, organizza e rende disponibili i prodotti della creatività e dell'ingegno, fornisce accesso a una pluralità di saperi e di informazioni, agevola l'attività dei ricercatori e degli studiosi, tutela la memoria culturale della nazione, offre a tutti i cittadini occasioni di crescita personale e culturale, favorendo l'acquisizione di competenze che possono essere spese nella vita sociale e lavorativa. Ma le biblioteche sono oggi anche luoghi di scoperta e di partecipazione, ambienti di apprendimento dove le persone possono imparare a dominare le tecnologie e a muoversi nel mondo sempre più esteso dell'informazione e dei saperi. Luoghi aperti, gratuiti, alla portata di tutti, che attendono solo di essere scoperti e valorizzati.

Le biblioteche italiane sono la rampa di lancio di una nazione che intende puntare sullo sviluppo delle capacità e delle competenze, sul merito che si manifesta a partire dall'uguaglianza delle opportunità concesse a tutti. Il 13 ottobre vogliamo ricordarlo all'Italia intera, senza proteste e con il sorriso sulle labbra.

La scelta del capoluogo campano non è casuale: Napoli è stata teatro del caso emblematico a livello nazionale della Biblioteca dei Girolamini, che come è noto è balzata agli onori della cronaca negli scorsi mesi ed è tuttora sotto sequestro giudiziario. Ma è anche un territorio in cui ci sono biblioteche d'eccellenza, dove c'è impegno e attenzione sia a livello economico sia istituzionale. Vorremmo quindi partire da qui per lanciare un messaggio positivo e propositivo.

La giornata napoletana del 13 ottobre si svilupperà in più momenti:

- 10.00-13.00: seminario "Fatti, non promesse. Un'agenda per le biblioteche italiane", un incontro-dibattito sulla situazione delle biblioteche italiane e sulle proposte per il futuro. Tra i relatori interverranno Giovanni Solimine (docente di biblioteconomia presso l'Università Sapienza di Roma), Giuseppe Vitiello (Nato Defense College, Roma), Gianni Stefanini (Direttore del Consorzio Sistema Bibliotecario Nord Ovest), Loredana Conti (Dirigente del Settore Musei e Biblioteche, Soprintendente ai Beni Librari)

- 10.00-13.00: visite alle biblioteche napoletane di pregio storico, per scoprire tesori nascosti o inaspettati, per apprezzare il patrimonio inestimabile di libri che vi è custodito e per conoscere i palazzi storici in cui sono ospitate. Hanno già dato disponibilità la Biblioteca Nazionale "Vittorio Emanuele III", la Biblioteca di Castel Capuano "Alfredo De Marsico", l'Accademia di Belle Arti, l'Archivio di Stato, il Conservatorio di Musica "San Pietro a Majella", la "Mediateca Santa Sofia".

- 16.00-19.00: Palazzo Arti Napoli: letture animate per bambini nel nuovo Punto Lettura "Nati per leggere";

- 17.00-19.00: Basilica di San Giovanni Maggiore: biblioFest. Una festa finale aperta alla cittadinanza, che si aprirà con un videomessaggio di Andrea Camilleri e vedrà la presenza ("fisica" o in video) di scrittori e testimonial famosi (tra cui il giornalista Giovanni Tizian, il bibliotecario e scrittore Ivano Porpora, il documentarista Marcello Sannino, lo scrittore e sceneggiatore Maurizio Braucci, le scrittrici Mariolina Venezia e -in collegamento telefonico- Michela Murgia) che racconteranno la propria idea di biblioteca, l'esperienza come utenti, oppure regaleranno ai presenti una lettura. Il "Border Jazz trio" curerà gli intermezzi musicali. La festa sarà condotta da Loredana Lipperini, giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica. Verrà inoltre presentato il volume "Alzando da terra il sole, Parole per l'Emilia" edito da Mondadori con il patrocinio dell'AIB: 46 racconti di grandi voci della letteratura, della musica, del giornalismo che hanno deciso di regalare la loro fama e le loro parole per contribuire alla ricostruzione della biblioteca di Mirandola distrutta dal terremoto.

In tutta Italia, dall'8 al 14 ottobre, si svolgeranno iniziative collegate al Bibliopride, tra cui letture animate per bambini, bookcrossing, visite guidate, aperitivi in biblioteca, presentazioni di libri, altri incontri. A tutti i partecipanti verrà distribuita una spilletta con il logo della manifestazione per segnalare la partecipazione di bibliotecari e cittadini.

Il programma completo del Bibliopride è consultabile a partire dal sito web dell'AIB all'indirizzo http://www.aib.it/attivita/bibliopride2012/.

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina