«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 53 (Nuova Serie), ottobre 2019

WLIC, Library and Research Services for Parliaments. Helsinki, 8-10 agosto 2012

logoDall'8 al 10 agosto 2012 si è svolta ad Helsinki, nella sede del Parlamento finlandese (Eduskunta), la 28a edizione della conferenza annuale della Library and Research Services for Parliaments Section (Sezione Biblioteche e Servizi di Ricerca parlamentari) dell'IFLA (International Federation on Library Associations and Institutions), in occasione del 78° Congresso Mondiale delle Biblioteche e dell'Informazione (World library and Information Congress), Helsinki 11 - 17 agosto. Alla conferenza delle biblioteche parlamentari hanno partecipato oltre 150 delegati provenienti da circa 70 parlamenti da ogni continente, che hanno permesso, grazie all'eterogeneità dei contesti di provenienza, di sviluppare un animato dibattito in ognuna delle sessioni di lavoro.

La prima giornata di lavori, inaugurata dal Segretario Generale del parlamento finlandese, Seppo Tiitinen, con un'articolata panoramica del sistema politico e costituzionale finlandese, ha rappresentato l'occasione per approfondire la conoscenza dei servizi di documentazione, ricerca e biblioteca del parlamento finlandese. Ai delegati è stata illustrata con chiarezza l'importanza, per il parlamento finlandese, di coniugare il rigore del supporto informativo offerto ai legislatori con il servizio ai cittadini e l'accesso aperto alle risorse informative a disposizione della biblioteca parlamentare, aperta al pubblico fin dal 1913, e per la quale si rinvia all'articolo pubblicato in questo stesso numero di Minervaweb. Il ruolo "pubblico" della biblioteca parlamentate è stato presentato nella più ampia cornice del ricco sistema bibliotecario nazionale del paese, illustrato per l'occasione dal responsabile per le biblioteche del Ministero dell'Educazione e della Cultura. Ognuna delle presentazioni svolte nel corso della giornata ha posto, dal proprio specifico angolo visuale, particolare enfasi sull'importanza, nella società e nella vita politica e istituzionale finlandese, dei princìpi della trasparenza, dell'accesso libero all'informazione, dell'apertura delle istituzioni ai cittadini.

Secondo uno schema ormai collaudato per le conferenze della Sezione parlamentare dell'IFLA, mentre la prima giornata è dedicata alla conoscenza delle strutture di ricerca e biblioteca del parlamento ospite, la seconda giornata di lavoro dà voce alle biblioteche di altri paesi e al confronto tra contesti istituzionali, pratiche professionali, servizi informativi ed esperienze di natura eterogenea. La chiave di lettura delle diverse realtà è stata quest'anno quella della "innovazione in corso", in termini di servizi offerti, di strumenti e tecnologie adottate, di sistemi per la disseminazione dell'informazione, della garanzia di un accesso più facile e efficace alle risorse informative. A testimoniare la crescente importanza che, per le biblioteche parlamentari, va assumendo il servizio al pubblico (anche laddove questo avvenga esclusivamente via remoto), il tema è stato affrontato nella duplice veste dei servizi offerti al parlamento e dei servizi offerti al cittadino.

Infine anche quest'anno uno spazio di lavoro e discussione è stato riservato alle reti e associazioni regionali di biblioteche parlamentari e alle diverse forme di cooperazione avviate; tale scelta rispecchia il sostegno dato all'IFLA negli ultimi anni alla fase fondativa di alcuni di tali network (in particolare gruppi di lavoro in Africa, America Latina e Caraibi, paesi arabi).

In quest'ottica si colloca il training che si è svolto in occasione della conferenza, nella giornata dell'8 agosto 2012. Come già in occasioni precedenti (2009, 2011), la giornata di formazione è stata realizzata grazie al supporto economico e organizzativo delle Nazioni Unite e dell'Unione Interparlamentare attraverso il Global Centre for ICT in Parliament. Si è scelto quest'anno di rivolgere l'iniziativa ai direttori delle biblioteche parlamentari del mondo arabo, anche allo scopo di consolidare la rete APLN (Arab Parliamentary Libraries Network) nata a Beirut nel gennaio 2012. Si segnala infine che la partnership con il Global Centre ha portato, nel luglio 2012, alla pubblicazione di un handbook sull'uso delle tecnologie nelle biblioteche parlamentari, disponibile anche come pdf on line e in versione ePub, che è stato presentato e distribuito ai delegati durante la conferenza.

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina