«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 53 (Nuova Serie), ottobre 2019

L'attività del Servizio dell'Informatica / a cura del Servizio dell'Informatica

cortileGiustinianiIl Servizio dell'Informatica cura la progettazione e la gestione dei sistemi delle infrastrutture informatiche, lo sviluppo e la manutenzione di software applicativo per l'informatizzazione delle procedure, l'amministrazione e la manutenzione del sito Internet e di Intranet, nonché l'offerta di servizi informatici. Gestisce il dispositivo elettronico di votazione in Aula e il centro riproduzione documenti.

Il Servizio si articola in tre Uffici.

L'Ufficio per lo sviluppo dei sistemi informativi automatizzati, tra l'altro, definisce nuovi sviluppi e applicazioni informatiche; cura la progettazione e lo sviluppo dei sistemi informativi automatizzati, anche affidati a soggetti terzi; analizza le esigenze di integrazione e coordinamento con i sistemi informativi degli Organi costituzionali, di altri enti e istituzioni, nazionali e internazionali; cura l'addestramento e l'assistenza agli utenti sulle applicazioni sviluppate per il Senato e sui servizi di consultazione di banche dati di rilievo per l'attività parlamentare; cura, di concerto con l'Ufficio stampa e Internet in collaborazione con gli altri Uffici competenti, la progettazione dei siti Internet/Intranet del Senato .

L'Ufficio per la gestione dei sistemi informatici, tra l'altro, cura l'installazione, la manutenzione e la gestione del software di base e del software applicativo standard utilizzato; provvede, anche con il ricorso a soggetti terzi, alla gestione delle apparecchiature informatiche e di supporto alle attività di ufficio (sistemi multifunzionali digitali), nonché delle reti locali e periferiche (linee e terminali); provvede alla sicurezza informatica dei sistemi e delle reti; sovrintende al funzionamento e alla manutenzione del dispositivo elettronico di votazione installato nell'Aula del Senato, curandone la conduzione operativa; gestisce il Centro servizi e stampa digitale dei documenti.

L'Ufficio per le tecnologie e gli strumenti informatici, tra l'altro, provvede alla valutazione e alla scelta delle architetture, delle soluzioni e degli strumenti riguardanti l'infrastruttura informatica, i sistemi elaborativi, di comunicazione e di supporto alle attività di ufficio; tiene i rapporti con le organizzazioni nazionali ed internazionali per la fornitura e lo scambio di conoscenza e tecnologie; provvede alla individuazione di fonti informative esterne di interesse del Senato; cura il coordinamento di progetti speciali e innovativi di informatizzazione, anche con riferimento alla gestione elettronica dei flussi documentali.

Attualmente (2011) sono gestiti dal Servizio:

Numero di CED

2

Utenze

3.700

Postazioni di lavoro fisse

2.100

PC Portatili

250

Chiamate Help Desk

11.000

Server

170

Storage

40 TB

Apparecchiature rete fissa

137

Applicazioni custom Senato

101

Apparecchiature di rete wireless

70

Gli obiettivi per l'anno 2011 del Servizio dell'Informatica (dal documento di bilancio interno del Senato):

· Sistemi a supporto della comunicazione istituzionale: web-tv; tablet PC e nuovo sistema di gestione dei contenuti del sito web.

· Sviluppo di strumenti a supporto dei processi di dematerializzazione degli atti amministrativi e parlamentari.

· Firma elettronica degli atti interni, sia di natura parlamentare sia amministrativa.

· Sviluppo di strumenti per ottimizzare la produzione degli atti parlamentari.

· Ammodernamento del patrimonio hardware e software, con avvio di azioni di razionalizzazione e controllo della spesa.

· Servizi intranet/extranet personalizzati.

· Estensione della connettività wi-fi all'interno dei Palazzi.

· Virtualizzazione dei sistemi centrali (server) e dei PC.

· Progetti di collaborazione e integrazione informatica con la Camera e con altre Istituzioni. Miglioramento dell'interoperabilità dei servizi disponibili sui portali Intranet di Camera e Senato e di quelli di gestione comune del sito Parlamento.

· Completamento del progetto di «federazione delle utenze Camera-Senato », prerequisito per abilitare servizi effettivi di collaborazione di strutture miste Camera-Senato (Servizi Studi e Bilancio, Gruppi parlamentari omogenei dei due rami, gruppi di lavoro di progetti intercamerali).

· Studio di fattibilità per verificare la possibilità di realizzare un centro unico - o comunque con locali comuni - di disaster recovery e backup per Senato e Camera.

· Partecipazione a progetti interistituzionali finalizzati al processo di dematerializzazione e alla consultazione on-line (ad es.: X-leges, Normattiva, IPEX) della normativa vigente e, in prospettiva, dell'ordinamento regionale e dell'Unione Europea.

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina