«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 51 (Nuova Serie), giugno 2019

Giornali storici recentemente acquistati dall'Emeroteca

L''Emeroteca del Polo bibliotecario parlamentare, da sempre impegnata nel reperimento di periodici sul mercato antiquario al fine di completare le proprie collezioni (cfr. MinervaWeb n. 27 del febbraio 2010, n. 4 - Nuova Serie dell'agosto 2011 e n. 40 - Nuova Serie dell'agosto 2017), ha recentemente acquistato alcuni giornali storici, risalenti ai secoli XIX e XX, che vanno a integrare le già nutrite raccolte costituitesi presso la Biblioteca del Senato sin dal 1848, le quali annoverano periodici italiani pubblicati a partire dal Seicento, passando per l'età illuministica e il periodo risorgimentale e post-unitario, fino al secondo dopoguerra.

Fra le nuove acquisizioni si segnalano gli ottocenteschi La Guardia nazionale di Napoli, rivista di argomento militare relativo al periodo immediatamente successivo all'annessione del Mezzogiorno al Regno d'Italia, e L'Italia degl'Italiani, notiziario di orientamento democratico, uscito anch'esso a Napoli negli anni Settanta del XIX secolo e già posseduto dalla Biblioteca ma ora integrato del primo numero. Per quanto riguarda i giornali del Novecento, particolare importanza per la ricostruzione delle vicende politiche e sociali che condussero alla formazione dei partiti e dei movimenti sindacali contemporanei, soprattutto di area cattolica, rivestono gli organi ufficiali del Partito popolare italiano, vale a dire il quotidiano Il Popolo - quest'ultimo già posseduto dalla Biblioteca relativamente alle annate 1924-25, che vengono arricchite da una cospicua serie di numeri del 1923 - e il settimanale Il Popolo nuovo, di cui sono ora disponibili in gran parte le annate 1920-23. Al periodo della Prima guerra mondiale risale invece La Giberna, che, seppur consistente di soli tre numeri, si va ad affiancare ad altre riviste coeve presenti a catalogo, tra le quali Il Razzo, Il Grappa, Dalla trincea, formando così un fondo di grande interesse storico e documentario. Tra le altre testate acquisite dalla Biblioteca si segnalano inoltre due periodici di orientamento mazziniano, il quindicinale La Terza Italia, organo, appunto, del Partito mazziniano italiano pubblicato a Roma a partire dal 1900, nonché Fede Nuova, mensile, successivamente bimestrale, che fu bollettino dell'Università mazziniana, fondato e diretto da Adele Albani Tondi, giornalista impegnata in battaglie per l'emancipazione femminile e pubblicato anch'esso dai primi del Novecento agli anni Trenta. Alla storia dell'associazionismo operaio italiano offrono poi un significativo contributo i due settimanali Il Domani sociale e Cooperazione popolare, usciti a Roma negli anni Venti e già disponibili a catalogo, la cui nuova acquisizione ha consentito di colmare diverse lacune nel posseduto, mentre un ulteriore gruppo di giornali di guerra, comprendente alcuni numeri de Il Corriere alleato, Il Corriere dell'Emilia, La Libertà e Il Popolo comasco, tutti usciti fra 1944 e il 1945, rappresenta una fonte primaria d'informazione sugli eventi bellici del secondo conflitto mondiale e in particolare sulla delicata fase della liberazione da parte delle forze armate anglo-americane.

Con tali nuove acquisizioni l'Emeroteca del Polo vede così ulteriormente ampliarsi le proprie raccolte, la cui conservazione e adeguata valorizzazione costituisce obiettivo primario e impegno concreto a favore degli utenti e dei cittadini interessati a conoscere e approfondire la storia del nostro Paese.

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina