«
»

Venerdì 3 Agosto 2018 - 31ª Seduta pubblica

(La seduta ha inizio alle ore 09:32)

L'Assemblea ha avviato l'esame del ddl n. 717 conversione in legge del decreto-legge 25 luglio 2018, n. 91, recante proroga termini previsti da disposizioni legislative.

Il relatore, sen. Borghesi (L-SP), ha riferito sul contenuto dei 14 articoli del provvedimento e degli emendamenti approvati in Commissione. Il fine complessivo del decreto è garantire la continuità e l'efficienza amministrativa, l'operatività di alcuni fondi di finanziamento, la trasformazione societaria delle banche popolari e del credito cooperativo. L'articolo 1 reca proroga termini in materia di enti territoriali (criteri di riparto del fondo di riequilibrio in favore di talune province e città metropolitane e accorpamento in un un'unica giornata delle elezioni provinciali del 2018). L'articolo 2 riguarda la giustizia (intercettazioni e organizzazione dei servizi per la partecipazione al dibattimento a distanza). L'articolo 3 riguarda la materia ambientale (denuncia del possesso di esemplari di specie esotiche invasive); l'articolo 4 le infrastrutture (programmi di edilizia scolastica, salvamento acquatico, patente nautica). L'articolo 5 riguarda le politiche sociali (ISEE precompilato), l'articolo 6 l'istruzione e l'università (abilitazione scientifica nazionale, reclutamento nelle istituzioni AFAM, scuole italiane all'estero), l'articolo 7 il bonus cultura, l'articolo 8 la salute (prescrizione medicinali veterinari con ricetta elettronica, quote premiali per il finanziamento del Servizio sanitario, investimenti privati nelle strutture ospedaliere in Sardegna). L'articolo 9 riguarda gli eventi sismici, l'articolo 10 lo sport, l'articolo 11 le banche popolari e i gruppi bancari cooperativi, l'articolo 12 il Fondo dei finanziamenti export, l'articolo 13 gli investimenti infrastrutturali, l'articolo 14 l'entrata in vigore.

Il relatore di minoranza, sen. Collina (PD), ha posto l'accento sull'eterogeneità delle proroghe e sull'assenza di una prospettiva strategica.

Alla discussione generale hanno partecipato i sen. De Bertoldi, Iannone, Balboni, Zaffini (FdI); Cucca, Comincini, Caterina Bini (PD); Dal Mas, Vitali (FI); Errani (Misto-LeU).

All'articolo 1 sono stati approvati gli emendamenti della Commissione 1.10 (testo 2), che, in occasione delle elezioni del 31 ottobre 2018, prevede una deroga sull'eleggibilità dei sindaci, 1.23 (testo 2 corretto) sul piano di riequilibrio finanziario pluriennale, 1.88 (testo 2) sulla non applicazione nei confronti delle province delle sanzioni per il mancato rispetto del saldo non negativo, 1.0.7 che dispone una proroga in materia di spazi finanziari degli enti locali. All'articolo 2 sono stati approvati gli emendamenti della Commissione 2.3 sul ripristino delle sezioni distaccate dei tribunali di Ischia, Lipari e Portoferraio; 2.100, che reca una clausola di invarianza finanziaria; 2.12 e 2.15, che aumenta da cinque a sette anni la proroga per l'entrata in vigore delle nuove norme sull'esame di abilitazione degli avvocati. All'articolo 3 sono stati approvati gli emendamenti della Commissione 3.15, che proroga al 2020 l'entrata in vigore del libero mercato nei settori dell'energia e del gas e 3.16 (testo 3), che proroga di 24 mesi il termine per l'entrata in esercizio di impianti geotermoelettrici. All'articolo 4 sono stati approvati l'emendamento del relatore 4.500 (testo 2) sull'affidamento della concessione dell'autostrada del Brennero, e gli emendamenti della Commissione 4.2, 4.15 e 4.18, relativi a programmi straordinari di manutenzione della rete viaria di province e città metropolitane, e 4.0.2, recante una proroga in materia di emittenti radiotelevisive locali che consente l'erogazione delle risorse del Fondo per il pluralismo dell'informazione. All'articolo 6 sono stati approvati l'emendamento 6.3 (testo 2) della sen. De Petris (Misto-LeU) e altri, che proroga il mandato del personale scolastico in servizio all'estero, e gli emendamenti della Commissione 6.1, 6.4, 6.10, 6.13, che prorogano i termini per l'adeguamento della normativa antincendio negli edifici scolastici e rinviano l'applicazione dell'obbligo di vaccinazione per l'iscrizione scolastica. Il sen. Marcucci (PD) ha chiesto la votazione segreta per l'emendamento 6.10 in materia di vaccini, ma il Presidente non ha accolto la richiesta, trattandosi di un provvedimento di proroga.

Per consentire la prosecuzione dell'esame in sede referente del ddl dignità, il seguito della discussione del ddl proroga termini è stato rinviato alla seduta di lunedì 6 agosto.

(La seduta è terminata alle ore 17:33 )

FINE PAGINA

vai a inizio pagina