«
»
Assemblea - Comunicato di seduta (Resoconto sommario)

Giovedì 22 Febbraio 2024 - 162ª Seduta pubblica

(La seduta ha inizio alle ore 10:05)

Con un voto unanime l'Assemblea ha approvato il ddl n. 866 recante disposizioni e delega al Governo in materia di prevenzione e contrasto del bullismo e del cyberbullismo, già approvato dalla Camera dei deputati. Essendo stato modificato, il testo torna alla Camera per la terza lettura.

Il provvedimento si compone di 6 articoli. L'articolo 1 reca modifiche alla legge n. 71 del 2017 per includere il bullismo insieme al cyberbullismo, introduce una definizione di bullismo e interviene sull'organizzazione di piani d'azione e tavoli tecnici. L'articolo 2 modifica la legge sull'istituzione e sul funzionamento del tribunale per i minorenni, consentendo l'adozione di misure rieducative più flessibili e introducendo interventi preliminari di mediazione. L'articolo 3 contiene una delega al Governo per adottare disposizioni entro dodici mesi per prevenire e contrastare bullismo e cyberbullismo, potenziando servizi di assistenza e promuovendo campagne informative. L'articolo 4 istituisce la Giornata del rispetto il 20 gennaio per sensibilizzare sul rispetto degli altri e contro ogni forma di discriminazione. L'articolo 5 reca modifiche al regolamento scolastico per assicurare l'emersione di episodi di bullismo e cyberbullismo, uso di alcol e sostanze stupefacenti. Infine, l'articolo 6 contiene la clausola di invarianza finanziaria.

Nella seduta di ieri si è conclusa la discussione generale. Oggi, intervenendo in replica, il relatore, sen. Berrino (FdI), ha enfatizzato la solidità della legge, evidenziando l'importanza data alla prevenzione attraverso l'educazione e la formazione.

Approvato l'articolato senza emendamenti, sono intervenuti in dichiarazione di voto i sen. Giusy Versace (Misto-Az), Spagnolli (Aut), Daniela Sbrollini (IV), Guidi (Cd'I), Licia Ronzulli (FI-BP), Ada Lopreiato (M5S), Erika Stefani (LSP), Ylenia Zambito (PD) e Silvestroni (FdI). Tutti i Gruppi hanno concordato sull'importanza di un approccio educativo e preventivo per contrastare un fenomeno sempre più dilagante, sottolineando il ruolo fondamentale della famiglia, della scuola e della comunità nel promuovere un ambiente sicuro e inclusivo per i giovani e politiche più ampie volte a sostenere comportamenti sani e relazioni interpersonali positive.

Si è poi svolto il sindacato ispettivo.

Il Sottosegretario al Ministero dell'agricoltura, della sovranità alimentare e delle foreste La Pietra ha risposto all'interrogazione (3-00897, Manca (PD)) sui contratti di filiera finanziati con il PNRR: è stato istituito un innovativo strumento denominato Fondo rotativo contratti di filiera, che opererà erogando contributi a fondo perduto e finanziamenti agevolati e sarà gestito da ISMEA. L'interrogante ha insistito sulla necessità di un'azione rapida e una coerente strategia di sviluppo economico. In risposta all'interrogazione (3-00628, Lorefice (M5S)) sullo sversamento di liquami nella riserva naturale orientata di Torre Salsa (Agrigento), il Sottosegretario La Pietra ha informato sulle azioni intraprese per la riparazione della condotta sottomarina danneggiata e sulle misure di monitoraggio della qualità delle acque balneabili, ribadendo l'importanza del rispetto delle normative regionali e nazionali in materia idrica e della depurazione. Il sen. Lorefice ha ricordato che la frazione Marina di Siculiana è coinvolta in una procedura di infrazione ancora in fase di istruttoria e pertanto è essenziale ottenere ulteriori informazioni riguardo alla gestione dei reflui fognari nell'area. Infine, il Sottosegretario La Pietra ha risposto all'interrogazione (3-00968, Spagnolli (Aut) e altri), sul ripristino del collegamento viario tra Riva del Garda e Ledro (Trento), descrivendo interventi di monitoraggio, manutenzione straordinaria e sicurezza, incluso il consolidamento del rivestimento della galleria Dom in seguito a un distacco e sottolineando il rispetto dei tempi previsti per i lavori e la riapertura della galleria al pubblico. L'interrogante ha comunque sollevato preoccupazioni riguardo alla risoluzione del problema nella valle isolata, evidenziando l'aumento dei rischi dovuti ai cambiamenti climatici.

Alle 15 si è svolto il question time.

Il Ministro dell'ambiente e della sicurezza energetica Pichetto Fratin ha risposto all'interrogazione (3-00970), illustrata dal sen. Rosso (FI-BP), sulla realizzazione di sistemi agrivoltaici innovativi di natura sperimentale: il decreto ministeriale agrivoltaico è parte fondamentale per la transizione energetica del Paese, promuovendo la coesistenza tra agricoltura ed energia sostenibile; il monitoraggio dell'attività agricola mira a valutare il microclima, il risparmio idrico e altri benefici ambientali, contribuendo agli obiettivi di sostenibilità e resilienza economica. Soddisfatto l'interrogante, che ha lodato una visione orientata al futuro.

Il Ministro delle imprese e del made in Italy Urso ha risposto all'interrogazione (3-00976), illustrata dalla sen. Fregolent (IV), sugli interventi governativi in materia di prezzi dei servizi e di politiche commerciali delle imprese straniere, smentendo che sia stata ritirata la misura sul caro voli, che anzi è stata resa più efficace, con un rafforzamento dei poteri dell'autorità per la concorrenza, evidenziando l'intervento efficace nel settore dei taxi tramite il decreto asset, sottolineando il contenimento dell'inflazione in Italia rispetto alla media europea e difendendo l'uso dello strumento della golden power e il suo impiego responsabile per salvaguardare gli interessi nazionali. La sen. Fregolent ha criticato l'operato del Governo riguardo alle problematiche dei taxi e della golden power, sottolineando l'assenza di regolamenti necessari e il rischio di cedere risorse strategiche agli stranieri. Rispondendo all'interrogazione (3-00972), illustrata dal sen. Ancorotti (FdI), sulle politiche di sviluppo industriale nell'ambito della Presidenza italiana del G7, il Ministro ha evidenziato la necessità di una convergenza delle politiche industriali in un'agenda internazionale complessa, per affrontare sfide cruciali come l'applicazione dell'intelligenza artificiale, la sicurezza delle reti e lo sviluppo digitale sostenibile. Soddisfatto l'interrogante.

Il Ministro della salute Schillaci ha risposto all'interrogazione (3-00978), illustrata dal sen. De Poli (Cd'I), sulla digitalizzazione in ambito sanitario, chiarendo che la priorità del Governo è la promozione di un nuovo modello assistenziale domiciliare per i pazienti cronici e fragili: con un investimento di circa tre miliardi di euro dal finanziamento Next Generation EU, si punta al potenziamento del fascicolo sanitario elettronico, alla promozione della medicina digitale e allo sviluppo di piattaforme informatiche nazionali. In replica, il sen. De Poli ha espresso soddisfazione per l'attenzione alla salute dei cittadini nel contesto della sostenibilità. Il Ministro ha quindi risposto all'interrogazione (3-00975), illustrata dalla sen. Unterberger (Aut), sulle pratiche cruente nell'allevamento dei tacchini: nel 2019 il Ministero ha consultato il Centro di referenza nazionale per il benessere animale, che ha approvato l'uso del procedimento MCP come metodo meno invasivo e con minori sofferenze per gli animali; è intenzione del Ministero rafforzare il monitoraggio del benessere animale durante l'allevamento e la macellazione, anche attraverso sistemi digitalizzati innovativi. La sen. Unterberger ha chiesto al Ministro di valutare l'introduzione di divieti come avviene in Stati con standard più elevati di tutela degli animali come l'Austria. In risposta all'interrogazione (3-00974), illustrata dalla sen. Versace (Misto-Az), sulla fornitura di ausili protesici alle persone con disabilità per lo svolgimento di attività sportive, il Ministro Schillaci ha illustrato il DM del 2022, che stabilisce i tetti di spesa per l'erogazione di protesi e ausili agli arti superiori e inferiori, ripartisce il finanziamento per l'erogazione delle protesi e degli ausili e prevede la verifica degli esiti da parte del medico specialista e delle aziende sanitarie. La sen. Versace ha espresso preoccupazione per l'attuazione del fondo per le protesi e ausili, evidenziando che solo tre Regioni su venti hanno emanato le relative delibere. Il Ministro ha risposto altresì all'interrogazione (3-00971), illustrata dal sen. Mazzella (M5S), sulle azioni di prevenzione del virus Dengue, rassicurando sul controllo della situazione riguardante la patologia virale in Italia, evidenziando le misure preventive adottate e l'attuazione del Piano nazionale di prevenzione e sorveglianza. Il sen. Mazzella ha sottolineato la necessità di rivedere i protocolli per la raccolta delle informazioni sulla Dengue e di informare la popolazione per prevenire la diffusione della malattia. Rispondendo all'interrogazione (3-00969), illustrata dal sen. Borghi Claudio (LSP), sulle prospettive di riforma dell'OMS e l'aumento della cogenza delle sue prescrizioni, il Ministro ha informato sul processo internazionale per la redazione di una convenzione sulla prevenzione delle pandemie, avviato nel dicembre 2021 dall'OMS, supportato da diverse iniziative multilaterali, tra cui il G7 e il G20: l'Italia partecipa attivamente a tali negoziati. Il sen. Borghi ha condiviso la speranza che il Governo tuteli la sovranità nazionale e gli interessi del Paese. Il Ministro Schillaci ha infine risposto all'interrogazione (3-00973), illustrata dalla sen. Zampa (PD), sul divario tra Nord e Sud Italia nella qualità dell'assistenza sanitaria, ribadendo l'impegno del Ministero nel garantire un equo accesso alle cure e nell'adottare un nuovo modello di programmazione sanitaria basato sul Piano sanitario nazionale, mirando a una governance condivisa tra Stato e Regioni. In replica, il sen. Fina (PD) ha richiamato le preoccupazioni della Fondazione Gimbe per il Sistema sanitario nazionale, denunciando diseguaglianze regionali.


(La seduta è terminata alle ore 16:10 )

FINE PAGINA

vai a inizio pagina