«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 56 (Nuova Serie), aprile 2020

La Biblioteca della Banca d'Italia

banca1La Biblioteca della Banca d'Italia nacque nel 1894, articolata in due sezioni: una economica ed una giuridica. Negli anni trenta le due sezioni si separarono, dando vita alla Biblioteca Economica, successivamente intitolata a Paolo Baffi (governatore dal 1975 al 1979), e alla Biblioteca Giuridica.

La Biblioteca Paolo Baffi è specializzata in materie bancarie, finanziarie ed economiche in generale. La sua missione è quella di fornire materiale informativo e letteratura specialistica innanzitutto al personale della Banca d'Italia, ma anche al pubblico, in particolare a ricercatori, economisti, esperti di altre istituzioni e studenti universitari. La Biblioteca Giuridica è concepita in primo luogo come strumento di lavoro per i componenti il ruolo legale dell'Istituto; anch'essa è comunque fruibile dall'intero personale della Banca e aperta per la consultazione a un'utenza esterna specializzata. Le modalità di ammissione alle due biblioteche sono illustrate nel dettaglio dal regolamento della Sala Paolo Baffi e da quello della Sala Giuridica.

Il patrimonio librario della Biblioteca Paolo Baffi conta circa 112.000 volumi, cui si aggiungono circa 8.000 titoli di periodici su carta (correnti e cessati), 1.150 titoli di periodici elettronici, 145 basi dati (on-line e su CD-Rom o DVD) e 12.000 bobine di microfilm. La parte più consistente di tale patrimonio verte sui temi della moneta, della banca, della finanza e dell'attività della banche centrali, affrontati in chiave teorica, storica, giuridica e statistica; in merito a ciascuno di essi sono rappresentati contributi di ogni epoca, paese e indirizzo. Gli interessi della raccolta si estendono inoltre al più vasto ambito dell'economia e delle scienze sociali, senza tralasciare la storia e le scienze matematico-statistiche. Fra i vari fondi librari componenti la Biblioteca si segnalano le collezioni di volumi appartenuti a economisti, giuristi e studiosi da essa acquisite, come pure l'interessante raccolta antiquaria, nella quale si trovano incunaboli, cinquecentine e numerose opere del XVII e XVIII secolo. Da segnalare è anche il patrimonio di microfilms, al cui interno spiccano le riproduzioni delle raccolte di importanti biblioteche di economia.

Il patrimonio librario della Biblioteca Giuridica conta circa 36.000 volumi, cui si aggiungono circa 500 titoli di periodici su carta e 50 basi dati. Il nucleo originario di tale patrimonio è incentrato sul diritto bancario e finanziario; nel tempo però l'ambito disciplinare si è ampliato anche al diritto amministrativo, al diritto del lavoro e, a partire dagli anni novanta, al diritto comparato e dell'economia. Alle collezioni moderne si affiancano le donazioni di importanti giuristi (Gustavo Bonelli, Avvocato Generale dal 1919 al 1926, e Sebastiano Battiati, Capo del Servizio Consulenza Legale dal 1928 al 1936) e un'ampia raccolta di studi in onore e in memoria di personalità del mondo giuridico italiano; anche all'interno della Biblioteca Giuridica sono inoltre presenti edizioni antiche e di pregio (cinquecentine e opere del XVII e XVIII secolo).

Gli utenti della Biblioteca del Senato che si avvalgono delle nostre collezioni per studi di economia (o anche a carattere storico e giuridico, ma comunque inerenti temi economico-finanziari) possono, perciò, trovare nelle raccolte di tali biblioteche un amplissimo materiale utile all'approfondimento delle proprie ricerche.

In entrambe le biblioteche è possibile richiedere l'assistenza di un bibliotecario per la ricerca bibliografica e la consultazione delle risorse informatiche. Nella Sala Paolo Baffi è possibile effettuare fotocopie, nei limiti stabiliti dalla normativa vigente sul diritto d'autore. Il prestito dei libri non è consentito agli utenti esterni.

Il catalogo on-line delle due biblioteche è consultabile attraverso il sito internet della Banca d'Italia, così come i cataloghi delle risorse elettroniche e delle banche dati bibliografiche consultabili via rete. Il catalogo on-line della Biblioteca Giuridica è completo; quello della Biblioteca Baffi inizia dal 1965 (per ricercare i volumi acquisiti prima di tale data occorre utilizzare il catalogo cartaceo, presente nella Sala di lettura della Biblioteca).

In tempi recenti la Biblioteca Paolo Baffi ha instaurato una stretta collaborazione con la realtà bibliotecaria nazionale e internazionale, mediante la partecipazione al Catalogo italiano dei periodici (ACNP), al Catalogo degli articoli dei periodici italiani di economia, diritto, scienze sociali e storia (ESSPER), alla rete NILDE (Network Inter Library Document Exchange), all'Associazione degli utenti italiani Aleph (ITALE) e alla lista di discussione fra le biblioteche delle banche centrali (Central bank and international financial institutions librarians' discussion list).

Indirizzi e recapiti:

Via Nazionale, 91

00184 Roma

Tel.: 06/47922404 (Biblioteca Paolo Baffi) - 06/47923743 (Biblioteca Giuridica)

E-mail: bibliotecabaffi@bancaditalia.it - bibliotecagiuridica@bancaditalia.it

Sito internet: http://www.bancaditalia.it/servizi_pubbl/biblioteca

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina