«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 56 (Nuova Serie), aprile 2020

La biblioteca della Fondazione Basso

basLa Fondazione Lelio e Lisli Basso nasce nel 1973 dalla fusione della biblioteca personale di Lelio Basso e dell'Issoco (Istituto per lo studio della società contemporanea). La Biblioteca della Fondazione, aperta regolarmente al pubblico dal 1975, si è progressivamente ampliata per mezzo di donazioni e acquisizioni: attualmente possiede oltre 100.000 volumi e più di 5.000 testate di periodici, sia spenti che in corso, tra le quali si segnalano diverse testate rare, numeri unici e giornali clandestini.

Come spiegato dal Regolamento, la Biblioteca raccoglie testi a carattere storico, giuridico, politologico e sociologico inerenti la storia del pensiero politico moderno e contemporaneo e dei movimenti di massa. Tra i suoi fondi speciali si segnalano quello dedicato alla Rivoluzione francese (il quale comprende, oltre a numerosi studi sull'argomento, volumi, opuscoli e periodici originali, a volte estremamente rari), come pure quelli riguardanti la Prima, la Seconda e la Terza Internazionale, la Comune di Parigi, il 1848 in Europa, il socialismo e il movimento operaio, la Resistenza e la storia delle donne.

Al pari della Biblioteca di storia moderna e contemporanea, della quale abbiamo trattato in un precedente articolo, la Fondazione Basso (che con tale biblioteca condivide anche la collocazione nella zona centrale di Roma) costituisce dunque un importante punto di riferimento per gli utenti della Biblioteca del Senato, in quanto il suo patrimonio bibliografico può validamente integrare le nostre raccolte di argomento storiografico medievale e moderno.

La Biblioteca della Fondazione Basso fornisce un servizio di assistenza alla consultazione e alla ricerca bibliografica, pone a disposizione degli utenti servizi tecnici per la fotocopiatura dei volumi e la visione e la stampa di microfilm e microfiches, effettua servizio di prestito interbibliotecario. Sono consultabili on-line cataloghi per la ricerca bibliografica e banche dati a carattere storico e normativo. È inoltre in corso di attuazione, nell'ambito del progetto "Biblioteca digitale italiana", la digitalizzazione dei fondi rari della biblioteca, i quali diverrano così anch'essi disponibili in rete.

Porgiamo i nostri ringraziamenti al personale della Biblioteca, che per la stesura di questo articolo ci ha fornito una scheda informativa relativa alla sua storia, al suo patrimonio e ai servizi da essa forniti.

Indirizzi e recapiti:

Via della Dogana Vecchia, 5 - 00186 Roma

Tel. 06.6879953

Fax 06.68307516

E-mail: biblioteca@fondazionebasso.it

Sito internet: www.fondazionebasso.it

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina