«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 56 (Nuova Serie), aprile 2020

La riorganizzazione delle banche dati

Le banche dati messe a disposizione dalla Biblioteca, accessibili sia dal portale Intranet per gli utenti interni del Senato che dalle postazioni informatiche per il pubblico, disponibili nelle sale della Biblioteca, sono state oggetto di una riorganizzazione finalizzata a renderne più agevole la consultazione tramite una più immediata individuazione dei loro ambiti specifici.

La precedente quadripartizione in dizionari ed enciclopedie, banche dati bibliografiche, normative e quotidiani è stata infatti ampliata, in primo luogo con l'aggiunta di un'ulteriore distinzione, quella relativa alle biografie e cronologie, che raggruppa una serie di risorse, inizialmente ricomprese all'interno della sezione dei dizionari ed enciclopedie, pertinenti appunto al settore biobibliografico e cronologico in senso stretto; tra di esse si ricordino archivi come quello del Keesing's Record of World Events, del World Biographical Information System Online - WBIS, dell'Oxford Dictionary of National Biography, ed altri.

La seconda novità da segnalare è poi quella relativa alle banche dati bibliografiche; queste ultime, originariamente raggruppate in un'unica sezione, che non teneva conto del loro ambito di specializzazione, sono state distinte in tre categorie a seconda appunto della loro copertura disciplinare; accanto a quelle multidisciplinari, che si basano principalmente sullo spoglio di periodici di argomento vario (tra cui, ad esempio, AIDA - Articoli italiani di periodici accademici, BNI - Bibliografia Nazionale Italiana dal 1958, Il Mulino - Rivisteweb), vi sono quelle relative alle scienze economiche, giuridiche e sociali (fra le altre, l'archivio Abidoc, a cura dell'Ufficio Documentazione e Comunicazione dell'ABI, e quello DoGi, elaborato dall'ITTIG/CNR), ed infine le banche dati specializzate nelle scienze storiche, tra cui troviamo, per citarne una, l' IMB - International medieval bibliography.

Le altre due categorie di banche dati, quelle normative e quelle riguardanti i quotidiani (con la distinzione fra aggregatori e testate), sono rimaste invariate.

Per ogni ulteriore approfondimento in merito a caratteristiche e ambiti di specializzazione delle varie risorse, si rimanda alla sintetica descrizione di ciascuna presente sul sito della Biblioteca.

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina