«
»

Aree tematiche

Foto Salute e qualità della vita
9 Maggio 2018

Incentivi, esenzioni, agevolazioni: ogni anno lo Stato spende 76 miliardi di euro solo in termini di spese fiscali. Ma le misure erogate rispettano sempre l'ambiente? Paradossalmente no. Secondo il primo (e ancora parziale) Catalogo dei sussidi ambientali, nel 2016 ben 16,2 miliardi sono stati impegnati per i SAD, sussidi dannosi per l'ambiente, mentre 15,7 miliardi sono stati utilizzati per i SAF, i sussidi ambientalmente favorevoli. Esistono margini per intervenire?

Incentives, exemptions, benefits: every year the State spends 76 billion Euros on fiscal expenditure. But do these measures always respect the environment? Paradoxically, the answer is no. According to the first (and still incomplete) Catalogue of Environmental Subsidies, drafted by the Ministry of Environment with the technical advice of Sogesid, in 2016 about 16.2 billion Euros were allocated for SADs (EHSs - environmentally harmful subsidies), while 15.7 billion were allocated for SAFs (EFSs - environmentally friendly subsidies). Is there a way to reorganise incentive mechanisms and subsidies in order to make them more consistent with the Italy's environmental targets?

12 Febbraio 2018

L'Italia è il primo Paese che, con la riforma del bilancio dello Stato del 2016, ha attribuito ufficialmente al BES un ruolo nell'attuazione delle politiche pubbliche. Il PIL da solo non basta infatti a valutare la felicità di una popolazione, come dimostrano le classifiche della Banca Mondiale: nel 2017 l'Italia rientrava nel 16% dei paesi più ricchi, eppure era solo al 48° posto (su 155) secondo il World Happiness Report. A parità di PIL, insomma, all'Italia mancano alcuni "fattori di felicità".

Satisfaction, happiness, quality of-life, self-realisation, utility, pleasure: there is an ongoing international debate on whether GDP should be ousted as the sole indicator of well-being. The benchmark on which the progress of a society can be evaluated should not be solely economic. This is demonstrated by the World Bank's per capita GDP classifications: in 2017 Italy was among 16% of the most prosperous countries, but ranked only 48th (out of 155) in the World Happiness Report. In short, given parity of GDP, by comparison with other countries, Italy is lacking in certain "happiness factors".

30 Novembre 2017

Considerando le sole emissioni in atmosfera e il rumore dei trasporti, nel 2013 le famiglie hanno inquinato per 16,6 miliardi, seguite dall'industria (13,9) e dall'agricoltura (10,9). Ma c'è squilibrio tra chi inquina e chi paga: nel 2013 le tasse ambientali per le famiglie sono state del 70% in più rispetto ai danni creati, per le imprese il 26% in meno. Il record degli sconti, 93%, va all'agricoltura.

Excise duties on energy products, taxes on vehicles, noise, pollution and natural resources: environmental taxes paid by Italian residents ensured revenues totalling 53.1 billion Euros in 2013. Is it possible to quantify the environmental costs borne by the community, namely, the damage to the environment and health caused by pollution sources related to household and enterprise activities, and compare them with the environmental taxes paid by the same activities?


27 Luglio 2017

In Italia lavora solo il 18% dei disabili. E i più fragili, quelli che hanno problemi di salute mentale, hanno ancora meno possibilità degli altri. Negli Usa l'accompagnamento di un job coach è di grande aiuto per superare lo stigma sociale, la diffidenza delle aziende, le difficoltà nell'inserirsi. E da noi?

FINE PAGINA

vai a inizio pagina