«
»

Riforme. Che impatto ha avuto l’armonizzazione dei bilanci sui conti dei comuni italiani?

Foto Riforme. Che impatto ha avuto l’armonizzazione dei bilanci  sui conti dei comuni italiani?

Nuovo pareggio di bilancio, fatturazione elettronica, split payment, codice degli appalti: la contabilità degli enti pubblici italiani è stata rivoluzionata, negli ultimi anni, da una serie di profonde riforme. E una delle più radicali è stata, a partire dal 2011, l'armonizzazione dei bilanci.

Non è stata una rivoluzione indolore: per rispettare i nuovi sistemi contabili - molto complessi da mettere in pratica: oltre 800 pagine di regole - molti sindaci hanno dovuto attuare una vera e propria operazione-verità sui conti del proprio comune, mettendo ordine tra entrate e uscite, cancellando crediti inesigibili, velocizzando i pagamenti e rendendo più efficace la riscossione. A essere in difficoltà si sono dimostrati soprattutto i comuni più piccoli, quelli con meno risorse umane e strumentali a disposizione: su 150 municipi che nel 2015 non hanno rispettato il patto di stabilità interno ben 103 erano sotto i 5 mila abitanti.

Come se la sono cavata, in media, tutti gli altri? Quali effetti ha avuto la riforma? Qui la prima valutazione sull'impatto delle nuove regole sui bilanci comunali.

  • Tabelle e istogrammi

FINE PAGINA

vai a inizio pagina