«
»

Mercoledì 5 Febbraio 2020 - 187ª Seduta pubblica

(La seduta ha inizio alle ore 10:03)

L'Assemblea ha discusso e approvato mozioni sui "viaggi della memoria".

Le mozioni nn. 208, 211 e 212, illustrate rispettivamente dai sen. Daisy Pirovano (L-SP) Mallegni (FIBP) e Valeria Fedeli (PD), impegnano il Governo a promuovere iniziative per tenere vivi la consapevolezza e il ricordo della Shoah al fine di prevenire e contrastare i fenomeni di antisemitismo, anche attraverso l'erogazione di adeguati contributi economici che promuovano l'esperienza formativa dei "viaggi della memoria" nei campi di sterminio nazisti. La mozione della maggioranza impegna inoltre l'Esecutivo: a elaborare e aggiornare, di concerto con la coordinatrice per la lotta contro l'antisemitismo e con le società scientifiche degli storici, linee guida per le scuole di ogni ordine e grado e le università sui contenuti e i percorsi educativi specificamente dedicati all'antisemitismo e alla memoria della Shoah; ad adottare le iniziative necessarie affinché le università, nell'esercizio della loro autonomia, inseriscano - tra gli altri - anche la lotta all'antisemitismo negli obiettivi della cosiddetta terza missione. Alla conseguente discussione generale hanno preso parte i sen. Vanna Iori, Rampi (PD), Quagliariello, Gasparri, Saccone (FIBP), Elvira Evangelista, Michela Montevecchi (M5S), Laura Garavini (IV) e Romeo (L-SP). PD, IV e M5S hanno espresso forte preoccupazione per il rapporto Eurispes secondo cui oltre il 15 per cento degli italiani nega la Shoah mentre il 16 per cento la minimizza. Il sen. Gasparri ha sollecitato l'istituzione della Commissione straordinaria per il contrasto dei fenomeni di intolleranza stigmatizzando i pericolosi distinguo tra Shoah e foibe. Il sen. Romeo ha auspicato un voto favorevole su tutte le mozioni in nome di una battaglia trasversale contro ogni forma di atrocità e istigazione all'odio. Il Sottosegretario di Stato all'istruzione De Cristofaro, condividendo i contenuti di fondo, ha accolto tutte le mozioni, previa riformulazione dei testi. Nelle dichiarazioni finali sono intervenuti i sen. Julia Unterberger (Aut), Donatella Conzatti (IV), Loredana De Petris (LeU), De Bertoldi (FdI), Monica Cirinnà (PD), Erika Rivolta (L-SP), Moles (FIBP) e Alessandra Maiorino (M5S).

L'Assemblea ha approvato il doc. XXII, n. 9-bis, recante Proroga del termine di cui all'articolo 1, comma 2, della deliberazione del 16 ottobre 2018, recante "Istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio, nonché su ogni forma di violenza di genere".

Dopo la relazione della sen. Maiorino (M5S), hanno svolto dichiarazione di voto favorevole i sen. Julia Unterberger (Aut), Laforgia (Misto-LeU), Nadia Ginetti (IV-PSI), Isabella Rauti (FdI), Roberta Pinotti (Pd), Marzia Casolati (L-SP), Maria Rizzotti (FI) e Cinzia Leone (M5S).

L'Assemblea ha approvato il ddl n. 1171, Ratifica ed esecuzione della Convenzione di Minamata sul mercurio, con Allegati, fatta a Kumamoto il 10 ottobre 2013. Il testo passa alla Camera. Hanno dichiarato voto favorevole i sen. Laura garavini (IV-PSI), Alessandra Gallone (FI) e Ferrara (M5S).

L'Assemblea ha approvato in via definitiva il ddl n. 1421, Disposizioni per la promozione e il sostegno della lettura, già approvato dalla Camera dei deputati.

Il relatore sen. Verducci (PD) e il Ministro Franceschini hanno ricordato i punti principali del ddl che prevede un piano nazionale d'azione e patti locali per la promozione della lettura, l'assegnazione annuale a una città del titolo di capitale italiana del libro, misure di contrasto della povertà educativa e culturale, il limite del 5 per cento per gli sconti, l'istituzione dell'albo di librerie di qualità, incentivi fiscali per le librerie. Hanno svolto dichiarazione di voto favorevole i sen. Laniece (Aut), Daniela Sbrollini (IV-PSI), Iannone (FdI), Loredana De Petris (Misto-LeU), Vanna Iori (PD), Maria Saponara (L-SP), Cangini (FI), Danila De Lucia (M5S).

La Conferenza dei Capigruppo che ha approvato all'unanimità integrazioni al calendario corrente e il nuovo calendario dei lavori fino al 27 febbraio. La settimana in corso prevede la discussione del decreto-legge sul sostegno al sistema creditizio del Mezzogiorno; giovedì 6 febbraio, dopo la votazione per l'elezione di un senatore segretario, alle ore 15 si svolgerà il Premier question time. Nella settimana dall'11 al 13 febbraio saranno discussi il documento IV- bis, n. 2, definito dalla Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari (mercoledì mattina) e, ove concluso l'esame in Commissione, i decreti-legge sulle intercettazioni e sull'istituzione del Ministero dell'istruzione e del Ministero dell'università e della ricerca. Martedì 18 si terrà la votazione a scrutinio segreto mediante schede per l'elezione di due componenti del Garante per la protezione dei dati personali e di due componenti dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni mentre nella settimana dal 25 al 27 febbraio sarà discusso il decreto-legge di proroga dei termini. Nelle sedute di giovedì 13, 20 e 27 febbraio sono previsti il sindacato ispettivo e il question time.

Questa mattina un plico contenente polveri, proveniente dalla Germania, è stato recapitato alla sede del PD: il sen. Zanda (PD), richiamando anche le minacce rivolte al quotidiano la Repubblica, ha invitato il Parlamento a preoccuparsi della difesa della stampa e dei partiti, baluardi della democrazia. Il presidente di turno Calderoli ha dichiarato che un'analoga missiva è stata recapitata alla sede della Lega. Il sen. Balboni (FdI) ha raccolto l'appello alla salvaguardia della democrazia e, ricordando gli insulti e le aggressioni subite da militanti di destra, ha invitato il Parlamento a contrastare l'istigazione all'odio da qualunque parte essa provenga. Il sen. Tosato (L-SP) ha ricordato che anche il sen. Salvini e i militanti della Lega sono vittime di intimidazioni quotidiane: la condanna deve essere univoca e generalizzata. I sen. Di Nicola (M5S), Daniela Sbrollini (IV), Mallegni (FI) e Loredana De Petris (Misto-LeU) hanno espresso piena solidarietà al PD. Il sen. Caliendo (FI) ha auspicato un'iniziativa a tutela dell'autodichia contro iniziative volte a distruggere l'immagine del Senato. La sen. Taverna (M5S) ha ribadito la necessità morale di un intervento sui vitalizi.

(La seduta è terminata alle ore 18:50 )

FINE PAGINA

vai a inizio pagina