«
»
Assemblea - Comunicato di seduta (Resoconto sommario)

Venerdì 17 Gennaio 2020 - 183ª Seduta pubblica

(La seduta ha inizio alle ore 10:32)

Il Presidente di turno Calderoli ha comunicato gli esiti della Giunta del Regolamento, convocata nella seduta di ieri, al termine della discussione sul calendario dei lavori (v. comunicato della seduta n. 182).

La Giunta per il Regolamento ha respinto la proposta di dichiarare ordinatorio il termine di cui all'articolo 135-bis, comma 3, del Regolamento (i trenta giorni entro cui la Giunta delle elezioni e delle immunità presenta la relazione all'Assemblea su atti ricevuti dall'autorità giudiziaria per l'autorizzazione a procedere). La Giunta ha inoltre respinto la proposta di considerare che le determinazioni assunte dalla Conferenza dei Capigruppo (sospensione dei lavori la prossima settimana) si applichino solo alle Commissioni permanenti e non agli organi del Senato aventi natura giuridica diversa dalle Commissioni, ad eccezione della previsione dell'articolo 135-bis, comma 3. Infine la Giunta, al fine di contemperare la previsione dell'articolo 29, comma 4 del Regolamento (invio dell'ordine del giorno non meno di 24 ore prima della seduta) con l'interpretazione circa la perentorietà del termine per riferire sulle autorizzazioni a procedere, ha ritenuto, in via transitoria e in deroga, di considerare comunque soddisfatto il termine con riferimento alla convocazione della Giunta delle elezioni e delle immunità parlamentari per il 20 gennaio.

I sen. Marcucci (PD) e Alessandra Maiorino (M5S) hanno espresso preoccupazione, ritenendo che il Presidente del Senato, nell'ambito della Giunta del Regolamento, sia venuto meno al dovere di terzietà. Le sen. De Petris (Misto-LeU) e Unterberger (Aut) hanno posto l'accento sulla contraddittorietà dell'opposizione che ha votato per la perentorietà del termine senza preoccuparsi delle conseguenze e ha poi presentato un ordine del giorno per derogare all'interpretazione dell'articolo 135-bis. Il sen. Malan (FI) ha rilevato l'inopportunità di accusare la Presidenza per decisioni che dispiacciono alla maggioranza e ha ricordato che, contro il parere della stessa Giunta, il Presidente del Senato ha proceduto all'integrazione della composizione, richiesta dalla maggioranza. Secondo il sen. Zaffini (FdI) il Presidente del Senato ha presieduto la Giunta con correttezza ed è stato fin troppo generoso nella decisione di integrare due componenti di maggioranza.

(La seduta è terminata alle ore 13:09 )

FINE PAGINA

vai a inizio pagina