Senato della Repubblica

«
»
Attività non legislative

Documento VII n. 88

XVIII Legislatura

Sentenza n. 186 del 9 luglio 2020, depositata il successivo 31 luglio. La Corte ha dichiarato l'illegittimità costituzionale dell'articolo 4, comma 1-bis, del decreto legislativo 18 agosto 2015, n. 142 (Attuazione della direttiva 2013/33/UE recante norme relative all'accoglienza dei richiedenti protezione internazionale, nonché della direttiva 2013/32/UE, recante procedure comuni ai fini del riconoscimento e della revoca dello status di protezione internazionale), come introdotto dall'articolo 13, comma 1, lettera a), numero 2), del decreto-legge 4 ottobre 2018, n. 113 (Disposizioni urgenti in materia di protezione internazionale e immigrazione, sicurezza pubblica, nonché misure per la funzionalità del Ministero dell'interno e l'organizzazione e il funzionamento dell'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata), convertito, con modificazioni, dalla legge 1ç dicembre 2018, n. 132; in via consequenziale, ai sensi dell'articolo 27 della legge 11 marzo 1953, n. 87 (Norme sulla costituzione e sul funzionamento della Corte costituzionale), l'illegittimità costituzionale delle restanti disposizioni dell'articolo 13 del decreto-legge n. 113 del 2018

Titolo breve: Sentenza della Corte Costituzionale n. 186 del 9 luglio 2020


Testi disponibili dall'Archivio Legislativo

  1. DOC. VII, N. 88

Riferimenti normativi documento

Legge OrdinariaL., 11 marzo 1953, n.87, art. 30, comma secondo

Regolamento SenatoReg. Senato, art. 139, comma 1

Iniziativa

Presentato da Corte Costituzionale, il 31 luglio 2020; annunciato nella seduta n. 249 del 6 agosto 2020

Assegnazioni

Assegnato alla 1ª Commissione permanente (Affari Costituzionali) il 6 agosto 2020; annuncio nella seduta n. 249 del 6 agosto 2020
Assegnato alla 2ª Commissione permanente (Giustizia) il 6 agosto 2020; annuncio nella seduta n. 249 del 6 agosto 2020
Assegnato alla 3ª Commissione permanente (Affari esteri, emigrazione) il 6 agosto 2020; annuncio nella seduta n. 249 del 6 agosto 2020