Caricamento in corso...
 
 
XML (255 KB) ePub PDF (1961 KB) XML

Versione HTML base



Amm. Enrico Credendino -
Comandante della missione EU NAVFOR MED

http://www.remocontro.it/wp-content/uploads/2015/05/ammiraglio-credendino-600.jpg

L’Amm. Enrico Credendino è nato a Torino il 21 gennaio 1963.

Il 18 maggio 2015 è stato designato dal Consiglio degli Esteri e della Difesa dell'Unione Europea comandante della missione EU NAVFOR MED contro il traffico di esseri umani nel Mediterraneo. La missione durerà tre mesi, dal 27 giugno al 30 settembre 2015.

Credendino e’ entrato in Accademia Navale nel 1980 terminando il Corso Normale nel 1984 con il grado di Guardiamarina. Ha una laurea in scienze marittime dall’Università di Pisa e una in Scienze politiche dall’Università di Trieste.  È stato imbarcato sull’incrociatore Vittorio Veneto, sull’incrociatore Andrea Doria e sul caccia lanciamissili Ardito, con gli incarichi di Ufficiale Addetto alle artiglierie, ai sistemi missilistici, di 1° Direttore del Tiro e di Capo Reparto Operazioni.

Ha comandato il pattugliatore Spica, la fregata Maestrale, la 1^ Squadriglia Pattugliatori – disimpegnando anche l’incarico di Ufficiale Relatore della Scuola di Comando Navale – e il caccia lanciamissili Francesco Mimbelli.

Le destinazioni a terra includono incarichi quali: Comandante della prima e seconda classe degli Allievi dei Ruoli Normali dell’Accademia Navale di Livorno; Ufficiale Addetto al Reparto Panificazione Generale dello Stato Maggiore Marina; Direttore dei Corsi Allievi dell’Accademia Navale di Livorno; Capo dell’Ufficio Politica delle Alleanze dello Stato Maggiore della Difesa e Vice Capo del Reparto Panificazione Generale dello Stato Maggiore Marina.

Promosso Contrammiraglio il 1 luglio 2011, ha assunto – sino all’agosto 2013 – gli incarichi di Vice Comandante delle Forze d’Altura e Deputy Commander of the Italian Maritime Forces, di Comandante della Forza Anfibia Italo–Spagnola e di Comandante del Gruppo Navale Italiano.

Tra agosto e dicembre 2012 è stato al comando della Forza Navale europea EU NAVFOR impegnata nell’operazione “Atalanta” contro la pirateria nelle acque del Corno d’Africa.

Da agosto 2013 è Capo del 3 Reparto Pianificazione Generale dello Stato Maggiore della Marina. Dal 2014 è ammiraglio di divisione.

È sposato ed ha una figlia.