Comunicati

Senato&Cultura, Palazzo Madama omaggia le donne

Nuovo appuntamento della rassegna voluta dal Presidente Casellati

16 Luglio 2021

Sarà dedicato alle donne il XVI appuntamento di "Senato&Cultura", la rassegna voluta dal Presidente Elisabetta Casellati che dal 2019 vede il Senato della Repubblica e la Rai impegnati a valorizzare il patrimonio artistico e le "eccellenze" del mondo culturale italiano.

Sabato 17 luglio, alle ore 12, il Presidente Casellati aprirà nell'Aula di Palazzo Madama l'evento per la celebrazione della storia dell'emancipazione femminile in Italia.
"Viva le donne", condotto da Annalisa Bruchi, verrà trasmesso in diretta su Raidue.

Dopo l'esecuzione del "Canto degli italiani" da parte del Coro femminile del Teatro "La Fenice" di Venezia, il Presidente del Senato interverrà con un indirizzo di saluto al termine del quale verrà proiettato in Aula un filmato prodotto da Rai Cultura che racconta le prime donne nelle istituzioni.
Successivamente, nell'emiciclo si alterneranno l'attrice Cristiana Capotondi che leggerà alcuni testi di Grazia Deledda e la violinista Laura Marzadori in una esibizione nella quale sarà accompagnata al pianoforte da Gloria Campaner.

Il programma prevede quindi la proiezione di un'intervista a Oriana Fallaci alla quale seguirà un commento del Senatore Riccardo Nencini sulla figura della giornalista e scrittrice. Seguiranno la performance della cantautrice Levante e un video tratto dalla fiction "Luisa Spagnoli" e commentato in Aula da Nicoletta Spagnoli e Lella Golfo.

A conclusione dell'evento Loretta Goggi ripercorrerà la sua carriera nel mondo della televisione attraverso una galleria di immagini di repertorio, e il mezzosoprano Martina Belli si esibirà accompagnata al pianoforte da Sergio Stella.
L'evento si svolgerà nel pieno rispetto delle norme anti-CoVid.

MODALITÀ DI ACCREDITO STAMPA ALL'EVENTO
Le richieste di accredito dovranno essere inviate dai giornalisti entro venerdì 16 luglio all'indirizzo accrediti.stampa@senato.it
Le richieste di fotografi e operatori radio-tv devono contenere i dati anagrafici completi e gli estremi del documento d'identità. Per i giornalisti non iscritti all'Associazione Stampa Parlamentare, è necessario indicare il numero di tesserino dell'Ordine dei Giornalisti. Entrata dall'ingresso principale di Palazzo Madama.

Fine pagina

Vai a: