Discorsi

Una società che ascolta: le nuove sfide per la partecipazione dei minorenni

Messaggio del Presidente del Senato al convegno dell'Autorità garante per l'infanza e l'adolescenza

18 Novembre 2021

Invio con piacere il mio saluto a questo prestigioso convegno nazionale sul tema del diritto all'ascolto dei minori promosso dall'Autorità Garante per l'Infanzia e l'Adolescenza.

Impegni istituzionali non mi consentono di essere con voi oggi, ma desidero rivolgere alla Dottoressa Carla Garlatti, ai suoi collaboratori e a tutti gli organizzatori il mio apprezzamento per l'impegno e la cura dedicati alla realizzazione di questo strategico momento di confronto e approfondimento sullo stato di attuazione di uno dei principi cardine della Convenzione ONU sui diritti dell'infanzia e dell'adolescenza.

Un'opportunità per riflettere insieme su come il diritto all'ascolto delle persone di minore età rappresenta un presupposto irrinunciabile per l'effettiva tutela di diritti e prerogative fondamentali sul piano giudiziario o amministrativo.

Dare voce a bambini e adolescenti e prestare attenzione alle loro idee, opinioni, proposte e aspirazioni, anche attraverso specifiche forme e spazi istituzionali, significa coinvolgerli attivamente nei principali processi decisionali che li riguardano: dalla famiglia alla scuola, dalla vita di relazione ai rapporti con le Istituzioni.

Un percorso di progresso e civiltà che deve contrassegnare tanto l'azione del Legislatore quanto l'impegno di tutti alla costruzione di un tessuto sociale moderno e attento alle peculiarità e alle esigenze di ogni generazione

Una società che tutela i diritti di bambini e adolescenti proteggendone le fragilità ma anche dando loro la possibilità di esprimere liberamente il proprio pensiero, come titolari di diritti al pari di ogni altro individuo.
In tale prospettiva, il mio auspicio è che i vostri lavori odierni possano quindi essere occasione per promuovere nuovi progetti e iniziative tesi a proseguire, con ancora maggiore determinazione, in questo percorso di progresso, responsabilità e consapevolezze nell'interesse preminente delle giovani generazioni di oggi e di quelle di domani: il nostro futuro, la nostra migliore energia.

Fine pagina

Vai a: