«
»

Giovedì 29 Luglio 2021 - 353ª Seduta pubblica

(La seduta ha inizio alle ore 09:31)

Con 168 voti favorevoli e 9 contrari, l'Assemblea ha rinnovato la fiducia al Governo approvando il maxiemendamento interamente sostitutivo del ddl 2272, conversione in legge del decreto-legge 9 giugno 2021, n. 80, recante misure urgenti per il rafforzamento della capacità amministrativa delle pubbliche amministrazioni funzionale all'attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR) e per l'efficienza della giustizia (c.d. decreto reclutamento). Il testo passa alla Camera.

I relatori, sen. Valente (PD) e sen. Caliendo (FIBP-UDC), hanno riferito rispettivamente sulle disposizioni per il rafforzamento della capacità amministrativa, di cui al titolo I, e sulle misure urgenti per la giustizia ordinaria ed amministrativa, di cui al titolo II, e hanno dato conto delle modifiche approvate dalle Commissioni riunite affari costituzionali e giustizia. L'articolo 1 disciplina modalità speciali volte ad accelerare le procedure per il reclutamento di personale a tempo determinato e il conferimento di incarichi di collaborazione da parte delle amministrazioni pubbliche titolari di progetti previsti nel PNRR o, limitatamente agli incarichi di collaborazione necessari all'assistenza tecnica, finanziati esclusivamente dal Piano nazionale per gli investimenti complementari al PNRR. L'articolo 2 consente l'attivazione, attraverso contratti di apprendistato, di specifici progetti di formazione e lavoro nelle pubbliche amministrazioni per l'acquisizione di competenze di base e trasversali e per l'orientamento professionale, rivolti a diplomati e studenti universitari. L'articolo 3 modifica la disciplina concernente l'inquadramento dei dipendenti pubblici in aree funzionali, la progressione all'interno dell'area e l'accesso ad aree superiori. L'articolo 4 modifica le funzioni e la struttura dell'Associazione Formez PA, al fine di consentire alla pubblica amministrazione di dotarsi degli strumenti necessari ad affrontare, con adeguatezza e tempestività, il PNRR e consentire il pieno e corretto utilizzo del Next Generation EU. L'articolo 6 prescrive alle pubbliche amministrazioni con più di cinquanta dipendenti l'adozione, entro il 31 dicembre 2021, di un Piano integrato di attività e organizzazione. L'articolo 7 disciplina l'assunzione di un contingente di 500 unità di personale non dirigenziale a tempo determinato per la realizzazione del sistema di coordinamento istituzionale, gestione, attuazione, monitoraggio e controllo del PNRR.

Alla discussione hanno partecipato i sen. Pagano, Maria Virginia Tiraboschi, Dal Mas (FIBP), Felicia Gaudiano, Toninelli (M5S), Iannone, Zaffini, Balboni (FdI), Emanuele Pellegrini, Daisy Pirovano (L-SP).

La Sottosegretario di Stato per i rapporti con il Parlamento Bini, in vista della posizione della questione di fiducia, ha chiesto una sospensione fino alle ore 19. La seduta è stata poi nuovamente sospesa fino alle ore 22.30. La Presidenza ha comunicato la presentazione da parte del Governo di un maxiemendamento interamente sostitutivo del decreto-legge. La Commissione bilancio, esaminati i profili finanziari, ha condizionato il parere di nulla osta a modifiche dell'articolo 3. Il Presidente del Senato ha stralciato, per estraneità di materia, la norma, approvata dalle Commissioni riunite, sulla proroga di due anni di alcuni tribunali in Abruzzo. I sen. Caliendo (FIBP), Castaldi (M5S) e Isabella Rauti (FdI) hanno criticato la decisione della Presidenza, sottolineando che quella norma, esito del lavoro parlamentare, è stata approvata all'unanimità. La Presidenza ha precisato che la valutazione di ammissibilità non riguarda il merito della norma; la volontà politica non può scavalcare il Regolamento. La sen. De Petris (Misto-LeU) ha criticato l'intervento della Ragioneria dello Stato che vanifica il lavoro parlamentare e comprime ulteriormente gli spazi della democrazia. Il Ministro per i rapporti con il Parlamento D'Incà ha posto la questione di fiducia sul maxiemendamento, che recepisce le modifiche approvate in sede referente e le condizioni poste dalla Commissione bilancio.

In sede di dichiarazione di voto il sen. Malan (FdI) ha segnalato i nodi irrisolti relativi all'ufficio del processo e alla magistratura onoraria e, pur esprimendo apprezzamento per alcune parti del provvedimento, ha negato la fiducia. Hanno annunciato la fiducia i sen. Parrini (PD), Loredana De Petris (Misto-LeU), Vitali (FIBP), Augussori (L-SP), Maria Laura Mantovani (M5S), che ha posto l'accento sulla difesa delle competenze dell'ANAC e sulla trasparenza del reclutamento e della mobilità del personale.

Alle ore 15 si sono svolte interrogazioni a risposta immediata.

Il Ministro delle infrastrutture e della mobilità sostenibili Giovannini ha risposto all'interrogazione 3-02753 illustrata dalla sen. Matrisciano (M5S) sul nuovo centro ferroviario merci di Alessandria: lo studio trasportistico di fattibilità si concluderà a settembre. L'interrogante si è dichiarata parzialmente soddisfatta.

Il Ministro della salute Speranza ha risposto all'interrogazione 3-02757 illustrata dal sen. Durnwalder (Aut) sulle criticità nel rilascio della certificazione verde Covid-19, con particolare riguardo alla provincia di Bolzano: premesso che il Governo ritiene che il green pass sia uno strumento importante per limitare le restrizioni, tra breve sarà possibile la generazione automatica del codice. L'interrogante si è dichiarato parzialmente soddisfatto. Il Ministro della salute ha risposto all'interrogazione 3-02759, illustrata dalla sen. Parente (IV-PSI), sull'estensione dell'uso dei certificati verdi e sui fenomeni di contraffazione: è già in vigore una norma che consente, con il green pass, l'accesso dei parenti alle Rsa e alle strutture ospedaliere. Il Ministro della salute ha risposto all'interrogazione 3-02756, illustrata dal sen. Zaffini (FdI), sulla vaccinazione contro il Covid dei minori di 16 anni: i numeri della campagna vaccinale, anche per la fascia d'età fra 12 e 19 anni, sono incoraggianti (ad oggi sono state somministrate 67 milioni di dosi); l'EMA e l'AIFA hanno approvato i vaccini anche per i minorenni; la Società italiana di pediatria raccomanda il vaccino, che protegge chi lo riceve e limita la circolazione del virus. L'interrogante ha sollecitato il Governo a eliminare dal consenso informato l'affermazione sull'imprevedibilità degli effetti del vaccino a lunga scadenza. Il Ministro della salute ha risposto all'interrogazione 3-02755, illustrata dal sen. Errani (Misto-LeU), sull'utilizzo della certificazione verde nelle attività sociali e in ambito scolastico: la campagna vaccinale è la via maestra per la ripresa dell'attività scolastica in presenza e in sicurezza. L'interrogante si è dichiarato soddisfatto e ha auspicato un salto di qualità sul tracciamento e sul sequenziamento. Il Ministro della salute ha risposto all'interrogazione 3-02754 illustrata dalla sen. Marin (L-SP) sulla gestione dei pazienti psichiatrici alla luce di recenti fatti di cronaca: la conferenza sulla salute mentale è un'occasione per rilanciare nuovi investimenti. Il Ministro ha garantito la massima attenzione per il rafforzamento dei dipartimenti di salute mentale e il superamento dei divari territoriali. L'interrogante ha insistito sull'opportunità di modificare la legge Basaglia per garantire le cure necessarie.

Il Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale Di Maio ha risposto all'interrogazione 3-02752), illustrata dal sen. Alfieri (PD), sui rapporti con la Tunisia in relazione a recenti eventi politici: il Ministro degli esteri tunisino ha assicurato che la Costituzione sarà rispettata e il Parlamento riprenderà la sua attività; l'Italia mantiene il sostegno alla Tunisia rispetto alla campagna vaccinale e all'interlocuzione con il Fondo monetario internazionale. Il Ministro degli affari esteri ha risposto all'interrogazione 3-02758, illustrata dal sen. Aimi (FIBP), sulla crisi in atto a Cuba: l'Italia ha espresso preoccupazione per la gestione dell'ordine pubblico, sostiene l'appello del commissario europeo al rispetto dei principi dello Stato di diritto e partecipa al programma di cooperazione per la fornitura di generi alimentari.

(La seduta è terminata alle ore 01:32 )

FINE PAGINA

vai a inizio pagina