«
»

Martedì 20 Aprile 2021 - 317ª Seduta pubblica

(La seduta ha inizio alle ore 16:32)

L'Assemblea ha approvato definitivamente il ddl 1721-B, Delega al Governo per il recepimento delle direttive europee e l'attuazione di altri atti dell'Unione europea - Legge di delegazione europea 2019-2020, già approvato dal Senato e modificato dalla Camera dei deputati.

Il relatore, sen. Stefano (PD), ha riferito sul testo di 29 articoli, che recepisce 39 direttive, dettando principi e criteri per 18 direttive, e adegua l'ordinamento nazionale a 16 regolamenti. Nell'elenco delle direttive la Camera ha introdotto anche quella sul rafforzamento del principio di presunzione di innocenza. Per quanto riguarda l'articolo 14, in materia di sanità animale, il Gruppo della Lega ha sollevato un problema rispetto alla vendita di fauna esotica e si è convenuto di approvare un provvedimento specifico.

Alla discussione hanno partecipato i sen. Doria, Briziarelli (L-SP), Cucca (IV), Luisa Angrisani (Misto), Nannicini (PD), Sabrina Ricciardi (M5S), Caliendo (FI). Il Ministro per gli affari europei Amendola ha richiamato alcune direttive (in materia di codice europeo delle comunicazioni elettroniche, diritti di autore, media audiovisivi, fonti rinnovabili) la cui attuazione costituisce una base per il Piano di ripresa e resilienza.

Hanno svolto dichiarazione di voto favorevole i sen. Nadia Ginetti (IV), Pittella (PD), Loredana De Petris (Misto-LeU), Barbara Masini (FI), Marzia Casolati (L-SP) e Lorefice (M5S). Il sen. Calandrini (FdI) ha invece annunciato voto contrario, invitando il Governo italiano a prendere atto del fatto che il blocco della ratifica del Recovery fund da parte della Corte tedesca dimostra che l'ordinamento del Paese europeo più importante è sovraordinato al diritto comunitario. Il sen. Paragone (Misto), dopo aver ricordato gli errori europei in materia di banche territoriali, gestione dell'emergenza sanitaria e concorrenza, ha annunciato voto contrario a una legge che complica le procedure burocratiche e smantella le peculiarità del paese.

L'Assemblea ha definito ratifiche di accordi internazionali.

Sono stati approvati in prima lettura (passano quindi all'esame della Camera dei deputati): il ddl 986, ratifica ed esecuzione delle seguenti Convenzioni: a) Convenzione sulla salute e la sicurezza dei lavoratori, n. 155, fatta a Ginevra il 22 giugno 1981, e relativo Protocollo, fatto a Ginevra il 20 giugno 2002; b) Convenzione sul quadro promozionale per la salute e la sicurezza sul lavoro, n. 187, fatta a Ginevra il 15 giugno 2006; il ddl 1223, ratifica ed esecuzione dell'Accordo tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica dell'Ecuador in materia di cooperazione di polizia, fatto a Quito il 21 luglio 2016; il ddl 1271, ratifica ed esecuzione dell'Accordo di cooperazione culturale, scientifica e tecnologica tra il Governo della Repubblica italiana ed il Governo della Repubblica islamica di Afghanistan, fatto a Kabul il 19 aprile 2016 - il sen. Lucidi (L-SP) in dichiarazione di voto ha evidenziato che l'accordo è stato reso possibile dalla decisione dell'amministrazione statunitense di ritirare le truppe dall'Afghanistan; il ddl 1277, ratifica ed esecuzione dell'Accordo tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica tunisina in materia di trasporto internazionale su strada di persone e merci, fatto a Roma il 9 febbraio 2017; il ddl 1278, ratifica ed esecuzione dell'Accordo di cooperazione culturale, scientifica e tecnologica tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo dello Stato plurinazionale di Bolivia, fatto a La Paz il 3 marzo 2010; il ddl 1935, adesione al Protocollo addizionale alla Carta europea dell'autonomia locale sul diritto di partecipare agli affari delle collettività locali, fatto a Utrecht il 16 novembre 2009 - in dichiarazione di voto il sen. Malan (FI) ha espresso l'auspicio che, a seguito della ratifica del protocollo, sia modificata una norma che preclude ad alcuni enti locali l'elezione dei propri amministratori - e il ddl 1926, ratifica ed esecuzione dell'Accordo fra il Governo della Repubblica italiana ed il Governo della Repubblica tunisina sullo sviluppo di una infrastruttura per la trasmissione elettrica finalizzata a massimizzare gli scambi di energia tra l'Europa ed il Nord Africa, fatto a Tunisi il 30 aprile 2019.

Sono stati approvati definitivamente: il ddl n. 1954, ratifica ed esecuzione dell'Accordo tra il Governo della Repubblica italiana e il Governo del Burkina Faso relativo alla cooperazione nel settore della difesa, fatto a Roma il 1° luglio 2019; il ddl 1955, ratifica ed esecuzione dell'Accordo fra il Governo della Repubblica italiana e il Governo della Repubblica del Kosovo sul trasferimento delle persone condannate, fatto a Roma l'11 aprile 2019; il ddl 1956, ratifica ed esecuzione dell'Accordo di cooperazione fra l'Unione europea e i suoi Stati membri, da una parte, e la Confederazione svizzera, dall'altra, sui programmi europei di navigazione satellitare, fatto a Bruxelles il 18 dicembre 2013.

(La seduta è terminata alle ore 19:43 )

FINE PAGINA

vai a inizio pagina