«
»
14ª Commissione permanente (Politiche dell'Unione europea)

Commissione 14ª (Politiche dell'Unione europea) - Seduta n. 296

Martedì 5 Aprile 2022

(15,20 -
15,45)
    • Sede referente

      Legge di delegazione europea 2021

      Approvato dalla Camera dei Deputati
      Relatore:

      MASINI

      Trattazione:

      Seguito dell'esame e rinvio.

    • Esame di Progetti di Atti Legislativi dell'Unione europea

      Certificato COVID digitale dell'UE

      e COM(2022) 55 definitivo

      Certificato COVID digitale dell'UE per i cittadini di Paesi terzi regolarmente soggiornanti o residenti nel territorio degli Stati membri durante la pandemia di COVID-19

      Relatore:

      DE SIANO

      Trattazione:

      Esame congiunto sui profili di conformità ai principi di sussidiarietà e proporzionalità e rinvio.

    • Sede consultiva

      Conversione in legge del decreto-legge 21 marzo 2022, n. 21, recante misure urgenti per contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina

      Parere alle Commissioni 6ª e 10ª riunite

      Relatore:

      STEFÀNO

      Trattazione:

      Seguito dell'esame e rinvio.

  • Comunicato

    Sull'esame del disegno di legge di delegazione europea 2021 (AS 2481), il Presidente ha dichiarato l'inammissibilità degli emendamenti 11.3, 19.5, 20.0.1, 20.0.2, 20.0.5, 20.0.10 e 20.0.12. Ha inoltre comunicato che la senatrice Cattaneo ha presentato la riformulazione dell'ordine del giorno G/2481/2/14 (testo 2) e che sono pervenute le relazioni di tutte le Commissioni permanenti, nonché i pareri sugli emendamenti della 1ª e, su alcuni emendamenti, della 5ª Commissione.

    Il senatore De Siano ha introdotto l'esame congiunto delle proposte di regolamento COM(2022) 50 e 55, che prorogano di 12 mesi, fino al 30 giugno 2023, l'applicazione del regolamento sul certificato Covid digitale dell'UE.

    Infine, il Presidente ha presentato uno schema di parere non ostativo sul disegno di legge n. 2564, di conversione in legge del decreto-legge n. 21, volto a contrastare gli effetti economici e umanitari della crisi ucraina.

    FINE PAGINA

    vai a inizio pagina