«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 53 (Nuova Serie), ottobre 2019

Le banche dati di attualità e i quotidiani nel portale Re@lWeb

Proseguiamo nella descrizione delle banche dati disponibili presso il Polo bibliotecario parlamentare (si veda il primo articolo, relativo alle banche dati di diritto straniero, sul n. 47 di MinervaWeb) attraverso il nuovo portale Re@lWeb con l'illustrazione dei database di attualità e degli archivi dei quotidiani sottoscritti.

In base agli accordi previsti dal Protocollo di intesa che ha portato alla nascita del Polo bibliotecario nel 2007, la Biblioteca del Senato è responsabile della messa a disposizione dei quotidiani cartacei e digitali, fungendo dunque da Emeroteca del Polo, mentre competono alla Biblioteca della Camera l'acquisizione, la gestione e l'organizzazione deir servizi relativi alle riviste.

Per l'attualità gli utenti possono utilizzare alcuni aggregatori, ovvero piattaforme che contengono diversi tipi di fonte (quotidiani, notiziari televisivi e radiofonici, agenzie di stampa): Factiva e Newspaper Source Plus che permettono di consultare, in formato testuale, migliaia di testaete e agenzie da tutto il mondo; e il database PressReader che permette la consultazione oltre 2.500 quotidiani e 1.000 riviste in formato pdf (si veda l'articolo sul n. 33 di MinervaWeb). Incentrata invece sull'attualità dell'Unione Europea è Agence Europe, versione online del quotidiano "Bulletin Quotidien Europe".

Da quasi un decennio la Biblioteca ha avviato inoltre l'acquisto permanente degli archivi dei quotidiani (si veda, ad esempio, l'articolo sul n. 20, n.s., di MinervaWeb): per una ricerca storica, che risale fino alla loro fondazione, il Polo bibliotecario offre gli archivi di testate sia italiane ("Corriere della Sera" e "Sole 24 Ore") che straniere ("Economist", "Financial Times", "Guardian e Observer", "New York Times", "Times", "Washington Post"). Alcuni di questi archivi sono ricercabili contemporaneamente tramite le piattaforme degli editori che le rendono disponibili: "Economist", "Financial Times" e "Times" attraverso Gale Primary Sources e "Guardian e Observer", "New York Times" e "Washington Post" mediante Proquest Historical Newspapers.

La maggior parte delle testate contenute nelle piattaforme e negli aggregatori sono comunque ricercabili per titolo attraverso la sezione "Periodici e giornali" della Biblioteca Digitale del Polo bibliotecario.

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina