«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 56 (Nuova Serie), aprile 2020

Biblioteca di studi meridionali “Giustino Fortunato"

scaffali della bibliotecaRingraziamo la Dr.ssa Cinzia Cassani, Segretario generale dell'Associazione Nazionale per gli Interessi del Mezzogiorno d'Italia (ANIMI), per aver accettato di collaborare al nostro bimestrale, inviandoci il seguente contributo.

*************

La storia della Biblioteca

Fondata nel 1910 con la presidenza onoraria di Pasquale Villari e quella effettiva di Leopoldo Franchetti, l'Associazione Nazionale per gli Interessi del Mezzogiorno d'Italia (ANIMI) può dirsi l'ultimo approdo della prima stagione liberale del meridionalismo, e questo per la personalità stessa dei suoi promotori. Nello stesso tempo, però, essa si pose su un crinale nuovo, quello dei primi interventi per il Mezzogiorno, di cui la legge speciale su Napoli del 1904 [N.d.r.: legge 351 dell'8 luglio 1904] aveva fornito un esempio costruttivo. L'ANIMI svolse così un'imponente attività di filantropia sociale, intervenendo nelle regioni del Mezzogiorno d'Italia con iniziative di assistenza in occasione di calamità naturali, e offrendo un contributo sostanziale alla campagna contro l'analfabetismo e per la difesa dell'infanzia, con la costituzione di una rete imponente di scuole materne, per adolescenti e adulti, serali, diurne e festive.

La Biblioteca di studi meridionali, costituita nel 1923 e intitolata a Giustino Fortunato, si è andata formando a ridosso di questa attività e nei suoi fondi, a incominciare da quello Fortunato, porta il segno di quel singolare crogiuolo dei diversi filoni della cultura liberale, in particolare quello positivistico e quello, più tardo, storicistico (Croce e poi Gentile ne diventeranno presidenti), di cui proprio Fortunato fu in qualche modo il punto di raccordo, nel suo approccio alla realtà meridionale, insieme naturalistico e storico.

*************

Il patrimonio della Biblioteca e l'attività editoriale dell'ANIMI

Scienze naturali e pedagogia, nella loro connessione con i problemi del Mezzogiorno a cui più tardi si aggiungeranno gli interessi per l'archeologia e le campagne di scavo legate al nome di Umberto Zanotti Bianco (quest'ultimo, negli anni '20 e '30, pur esercitando il regime il suo controllo sulle attività dell'Associazione, seppe conservarne l'indipendenza culturale, ospitando la redazione del La Ronda e raccogliendo nella Biblioteca molte iniziative editoriali dell'antifascismo militante a partire da quelle di Piero Gobetti, editore), economia, statistica, storia dei beni culturali, erudizione locale e storia meridionale furono dunque gli interessi prevalenti che diedero forma ai fondi storici della Biblioteca. Fanno corpo col formarsi di essa le attività editoriali dell'ANIMI, l' Archiviostoricoperla Calabria e la Lucania, fondato nel 1931 da Paolo Orsi e Umberto Zanotti Bianco con lo scopo di offrire alle due regioni meridionali un organo di alta cultura, gli Atti e Memorie della Società Magna Grecia, iniziati nel 1928 e ripresi nel 1954 (e che durano tutt'oggi), e la Collana di studi Meridionali, con oltre ottanta titoli tra vecchia e nuova serie. L'insieme di questi approcci e iniziative, rifluenti nella Biblioteca, le conferiscono tra l'altro un carattere unico, quello di costituire attraverso il suo stesso catalogo una fonte importante per la storia della questione meridionale. L'intero patrimonio della Biblioteca, con i suoi circa 60.000 volumi, è stato inserito in SBN, all'interno del polo IEI - Istituti culturali di Roma ed è consultabile in rete. Oltre al catalogo on-line, la Biblioteca ha mantenuto il catalogo a schede aggiornato sino alle ultime accessioni.

*************

Accesso e servizi

La Biblioteca è aperta al pubblico dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 17.00, svolge attività di consulenza e orientamento bibliografico per gli utenti, per gli studiosi e per le biblioteche che ne facciano richiesta.

*************

Indirizzi e recapiti

Piazza Paganica n. 13

00186 Roma

tel.: 0668136846

fax 0668136142

e-mail: animi.biblioteca@virgilio.it; assmezz@tin.it

sito web: www.animi.it

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina