«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 53 (Nuova Serie), ottobre 2019

La Biblioteca, l'Archivio e il Servizio Informazioni del Parlamento danese

sala letturaProsegue la panoramica sulle biblioteche parlamentari straniere. Ringraziamo la Dr.ssa Hanne Rasmussen, Direttrice della Biblioteca del Parlamento danese, per aver fornito il testo seguente. La traduzione è a cura della redazione.

**********

Storia

La Biblioteca del Parlamento danese fu istituita nel 1850. Il nucleo originario della collezione libraria si formò presso l'Assemblea degli Stati a Roskilde e Viborg negli anni '30 del XIX secolo. Queste raccolte furono trasferite all'Assemblea Costituente del 1848 e, con l'adozione della prima Costituzione danese del 1849, furono finalmente consegnate al primo Parlamento nel 1850.

Sebbene il palazzo andò a fuoco nel 1884, la maggior parte della collezione fu salvata. Fu solo nel 1918 che il Parlamento e la sua Biblioteca poterono ritornare nel ricostruito palazzo di Christiansborg, dove hanno sede ancora oggi. La Biblioteca fu collocata in due sale al secondo piano dell'attuale palazzo, accanto all'aula di riunione delle Commissioni parlamentari. La Biblioteca è ancora lì, e, a parte una nuova decorazione, la sala di lettura sembra quasi la stessa del 1919.

**********

La raccolta

La raccolta della Biblioteca comprende molti tipi di materiale in formato a stampa ed elettronico. La maggior parte della letteratura riguarda legge, politica, storia, statistica, affari pubblici e questioni internazionali. La Biblioteca possiede circa 250.000 titoli di volumi ed è abbonata a circa 500 riviste cartacee ed elettroniche. Ha accesso a un gran numero di basi di dati online relative a legge, attualità, informazioni bibliografiche, statistica etc. Possiede anche una piccola collezione di film, a scopo ricreativo. Il catalogo online dà accesso anche a circa 5500 pubblicazioni elettroniche.

**********

Collezioni speciali

La più importante delle collezioni speciali sono i cosiddetti documenti legislativi. Si tratta di una raccolta di documenti del processo legislativo danese manoscritti e rilegati. I documenti sono ordinati per soggetto e per ordine cronologico all'interno del soggetto, ed oltre ai testi di legge la collezione include i lavori preparatori di tutta l'attività legislativa, anche quella non conclusa. I documenti consistono in progetti di legge, relazioni di commissione, leggi, ordinanze governative e ordini di promulgazione. I testi di legge coprono circa cinquanta soggetti principali con sottocampi e comprendono tutta la legislazione danese dall'inizio del Novecento. È in progetto la digitalizzazione di tali documenti, assieme a quella dei resoconti parlamentari.

Un'altra collezione speciale è una raccolta di programmi, pamphlets e materiale di pubbliche relazioni dei partiti politici.

**********

Il personale della Biblioteca

Il personale consta di 20 persone: il direttore, 11 bibliotecari, 1 specialista di diritto, 1 storico, 1 specialista in informazioni bibliografiche, 4 impiegati e 1 rilegatore. Inoltre, c'è anche uno studente part-time.

I membri dello staff si alternano nell'ufficio informazioni a rispondere a domande, consultare databases, consegnare documentazione, prestare libri e riviste agli utenti. Due persone per volta sono occupate in tale mansione. Oltre a tale servizio nell'ufficio informazioni, ciascuno è occupato in particolari compiti ed è responsabile per la selezione di letteratura su un soggetto specifico e per la preparazione del materiale di base per l'agenda legislativa.

**********

servizio informazioniI servizi bibliotecari

Dall'inizio lo scopo è stato quello di fornire ai membri del Parlamento letteratura per il lavoro politico e rispondere alle richieste preparando documentazione. Oggi la finalità è più precisamente definita nel predisporre informazione aggiornata e oggettiva per il lavoro politico. Prima la Biblioteca aveva bisogno di molti libri e periodici per essere in grado di fornire valide informazioni con breve preavviso. Oggi la maggior parte del budget è usata per servizi elettronici e stipendi perché la Biblioteca si è focalizzata su un'informazione strutturata, tagliata su misura per le commissioni e i singoli membri del Parlamento. Oggi la sfida non è evitare la insufficiente informazione ma fornire la corretta informazione al momento giusto ad un considerevole numero di persone. Lo staff cerca di predisporre modalità per consentire ai parlamentari di avere accesso all'informazione 24 ore al giorno.

Uno dei servizi forniti in formato elettronico è il materiale istruttorio per l'agenda politica, in relazione alla quale la Biblioteca prepara la documentazione per i progetti di legge, le mozioni, i dibattiti e le interrogazioni al Governo, in forma di link package per ciascun dibattito.

E' stato creato dalla Biblioteca, in collaborazione con una società privata, un portale di quotidiani, che rende possibile ai parlamentari di leggere tutti i giornali danesi sul pc o sul tablet.

La Biblioteca offre un percorso introduttivo ai suoi servizi e una formazione generale alla ricerca a tutti i nuovi eletti e ai neoassunti. C'è anche un servizio di aiuto individuale chiamato "prenota un bibliotecario". L'orario di apertura della Biblioteca durante le sessioni parlamentari è dalle 9 alle 17; al di fuori delle sessioni è dalle 9 alle 15. La sala di lettura è aperta tutti i giorni fino alle 22.

**********

Archivi e gestione documentale

Il Parlamento ha propri archivi a partire dal 1848.

Fin dal 1930 gli Archivi parlamentari sono stati parte della Biblioteca. Essendo gli archivi centrali hanno conservato sia i resoconti delle sedute parlamentari che i documenti dell'amministrazione del Parlamento. Le carte amministrative risalgono al 1850, quelle politiche al 1848. La parte più interessante sono i materiali inediti connessi al processo legislativo presso le Commissioni.

Dall'autunno del 1997 tutti i documenti sono presenti sul sito del Parlamento e la maggior parte sono in full text.

L'accesso del pubblico alla maggior parte dei documenti risale al 1969.

La Biblioteca è anche responsabile dal punto di vista informatico del sistema di gestione dei documenti.

Dal 2008 il parlamento ha deciso di usare l'archiviazione digitale e oggi il documento elettronico vale come originale e quello cartaceo ha solo un uso pratico.

**********

Accesso alla Biblioteca

La Biblioteca è destinata all'uso interno e i suoi utenti sono: i membri presenti e passati del Parlamento, gli attuali ed ex ministri, gli attuali e passati deputati danesi del Parlamento europeo, i dipendenti dell'amministrazione, i dipendenti dei gruppi parlamentari, i giornalisti autorizzati, i pubblici dipendenti dell'amministrazione centrale, le biblioteche danesi attraverso il sistema del prestito interbibliotecario.

Il pubblico ha accesso agli Archivi ma non alla Biblioteca, con la seguente eccezione: gli studenti e tutti coloro che necessitino di materiale non presente in altre biblioteche hanno accesso, nel rispetto delle regole di sicurezza e ordine pubblico.

**********

Servizio Informazioni

Nel 2002 è stato costituito un Servizio Informazioni per il pubblico, che è parte del Dipartimento della Biblioteca. Il Servizio risponde a richieste telefoniche o giunte via e-mail e relative al Parlamento e alla legislazione corrente. Cittadini, studenti, ricercatori, organizzazioni e uffici governativi possono telefonare, inviare e-mail o chattare con il Servizio Informazioni.

**********

Indirizzi e recapiti

Folketingets Bibliotek

Christiansborg, 1240 København K

Denmark

Sito Internet:www.ft.dk

E-mail della Biblioteca: Biblioteket@ft.dk

E-mail dell'ufficio informazioni: fo@ft.dk

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina