«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 52 (Nuova Serie), agosto 2019

Il percorso decennale dell’Emeroteca: traguardi e progetti

emerotecaGli ultimi 10 anni sono stati per l'Ufficio Periodici ricchi di grandi trasformazioni.

Infatti il trasferimento nel 2003 della Biblioteca del Senato nella nuova sede di Palazzo della Minerva e l'apertura al pubblico esterno hanno inciso sulla struttura stessa dell'Ufficio.

Innanzitutto sono state potenziate le raccolte: in particolare i giornali correnti, che sono arrivati al consistente numero di 80 testate tra italiani e stranieri. Acquistati sui vari supporti, carta , pellicola, digitale, essi sono stati dislocati su due sedi: a palazzo Madama, per il servizio di consultazione per i senatori, e a palazzo Minerva, in una sala appositamente predisposta, per la consultazione libera degli utenti esterni.

Tutto il materiale di pertinenza dell'Ufficio -riviste, quotidiani, atti parlamentari italiani e stranieri - è stato inoltre sottoposto ad una capillare revisione per poi essere immesso nel catalogo on-line della Biblioteca.

Ma la trasformazione più significativa, avvenuta nel 2007, è stata senz'altro l'integrazione funzionale con la Biblioteca della Camera dei Deputati, favorita dalla contiguità fisica delle rispettive sedi.

A questo punto ha cominciato a prendere vita una sorta di "Biblioteca del Parlamento" in cui i due istituti hanno potuto riversare i propri fondi tradizionali (arrivando a circa 2 milioni di volumi), e contestualmente hanno potuto rivedere le proprie competenze.

Di conseguenza, in seguito ad un Protocollo d'intesa, le due Biblioteche hanno previsto una suddivisione di settori: alla Biblioteca del Senato quello dei giornali, alla Biblioteca della Camera quello delle riviste, in modo da offrire al pubblico un servizio più accurato anche attraverso una migliore utilizzazione delle risorse umane e finanziarie.

L'Emeroteca del Polo bibliotecario parlamentare ha preso il via nel 2007 con una serie di iniziative.

È stato quindi necessario riorganizzare la Sala Periodici dedicandola completamente ai giornali, mentre si dava il via alla realizzazione di un servizio digitalizzato che permettesse l'accesso remoto ai giornali da parte delle due biblioteche parlamentari.

Nello stesso tempo è stata creata una iniziativa settimanale on line dal titolo "I libri nei giornali" che contiene una raccolta di rubriche di recensioni di libri tratte dai quotidiani.

Infine, per valorizzare i fondi di pertinenza dell'Ufficio e farli conoscere al pubblico, sono state organizzate delle presentazioni annuali dal titolo "Istantanee di storia" di volta in volta dedicate ad un avvenimento o ad un tema di particolare interesse - come ad esempio la storia della stampa femminile o lo sbarco dell'uomo sulla luna - e rappresentate attraverso una selezione di giornali e articoli poi raccolti in agili cataloghi esplicativi.

Questa iniziativa ci ha permesso di collaborare con il Festival internazionale di giornalismo di Perugia, che ha ospitato ogni anno le nostre mostre giornalistiche.

Nel 2011, in occasione della ricorrenza dei 150 anni dall'Unità d'Italia, è stata varata una nuova collana, dal titolo "Un giornale al mese", il cui primo volume è stato interamente dedicato allo studio di testate legate al percorso risorgimentale. E' in corso di stampa il secondo volume dal titolo "Matite appuntite" imperniato sulla stampa satirica del passato.

Ma la comunicazione con il pubblico non si esaurisce nei convegni e nelle pubblicazioni; abbiamo anche dato vita ad una sezione del sito Internet della Biblioteca, molto accurata, in cui viene riversata tutta la nostra produzione culturale.

Un'attenzione particolare è stata poi dedicata al rapporto con le scuole e le università: sono state organizzate lezioni guidate per conoscere i nostri servizi e sono state avviate collaborazioni culturali. Tra queste ultime si ricorda la collaborazione con la cattedra di "Innovazione e analisi dei modelli di giornalismo" della Facoltà di Scienze della Comunicazione dell'Università La Sapienza di Roma, per la creazione di percorsi di ricerca finalizzati alla preparazione di tesi di laurea; la collaborazione con il Dipartimento degli Studi storico-artistici, archeologici e sulla conservazione dell'Università degli studi Roma Tre al progetto PRIN "L'arte moltiplicata. La cultura visiva a Roma tra rotocalchi e riviste culturali dagli anni Cinquanta ali anni Ottanta", finalizzato alla creazione di una banca dati di articoli di riviste culturali.; la collaborazione con il Liceo ginnasio statale "Virgilio" di Roma per un progetto sulle differenze di genere, patrocinato dalla Presidenza del Consiglio, Dipartimento per le pari opportunità e dal Formez.

L'ultimo progetto in ordine di tempo è la nuova rubrica, pubblicata on-line sul nostro sito, dal titolo "Spunti di cronaca", dedicata questa prima volta all'elezione del Presidente della Repubblica con la cronistoria delle elezioni precedenti e documentata da una selezione di giornali dell'epoca.

L'obiettivo perseguito dall'Ufficio, anche per il futuro, è quello di potenziare servizi e studi per permettere alla cittadinanza di fruire della ricchezza dei fondi custoditi dall'Emeroteca del Polo bibliotecario parlamentare.

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina