«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 56 (Nuova Serie), aprile 2020

Resoconto del corso "Il Parlamento in Biblioteca" (10-12 novembre 2010)

api

Dal 10 al 12 novembre si è tenuta presso il Polo bibliotecario parlamentare la quarta edizione del corso "Il Parlamento in biblioteca", organizzata dalle Biblioteche del Polo Parlamentare in collaborazione con l'Associazione Italiana Biblioteche. Al corso hanno partecipato una ventina di bibliotecari e documentaristi provenienti da tutta Italia e da varie tipologie di biblioteca. Alcuni di loro hanno raccolto il nostro invito a scrivere un breve resoconto della loro esperienza e cogliamo qui l'occasione pubblica per ringraziarli. In particolare, il pezzo che segue è stato scritto a partire dai contributi inviati da Alessandra Fanelli, Emanuela Romeo, Katia Ferri e Lucia Antonelli.

Anzitutto, varie sono risultate le motivazioni: alcuni si sono iscritti fondamentalmente per l'esigenza professionale di una preparazione mirata "alla ricerca dei preziosissimi atti preparatori" delle leggi; altri, più in generale, per "conoscere meglio la complessa documentazione parlamentare", che rende particolari le biblioteche del Polo; altri per arricchirsi come cittadini desiderosi di attingere direttamente alla fonte dell'attività parlamentare. Motivazioni che ben corrispondono all'intendimento dei promotori del corso: diffondere competenze relative alla ricerca e recupero della documentazione parlamentare per dare attuazione piena al principio di pubblicità dei lavori delle Camere.

In secondo luogo, i discenti hanno uniformemente espresso apprezzamento per le modalità di organizzazione del corso: un'introduzione al diritto ed alla procedura parlamentare, funzionale alla comprensione della particolare documentazione frutto dell'attività parlamentare; l'approfondita panoramica sui siti di Camera e Senato e del Parlamento, con l'accento posto sul "mezzo informatico, che garantisce diffusione capillare e rapidità nell'aggiornamento"; la insistita attenzione posta alle "precisazioni terminologiche", necessaria in quanto applicata ad un linguaggio specialistico.

E' stato, inoltre, apprezzato il materiale didattico, "files, slides, fotocopie consegnate in tempi rapidissimi".

Come pure i partecipanti hanno dimostrato di gradire la scelta organizzativa di "alternare le intense ore di formazione...con momenti di pausa costruttivi", quali "le visite guidate alle Biblioteche ed ai palazzi di Camera e Senato, e le esercitazioni sul campo," che "hanno completato un percorso formativo [...] dove la teoria si è [...] sposata con la pratica" e "gli spunti di ricerca approntati si sono rivelati utili e concreti, riuscendo a stimolare la discussione e a mettere in luce anche problematiche ed esigenze non emerse in precedenza". Con la "piacevole scoperta" della mole e varietà dei dati disponibili in rete in tempo pressoché reale e l'unico rammarico, espresso da più di un partecipante, che il tempo dedicato alle esercitazioni non fosse più ampio: ne terremo conto per le prossime edizioni.

In conclusione, quel che è stato apprezzato è stato il tentativo di avvicinare anche per questa via il Palazzo "a tutti i cittadini", definito "un obiettivo moderno, democratico, di altissimo livello".

La nostra soddisfazione è l'impegno dichiarato dai nostri ospiti a "condividere con le proprie comunità lavorative quanto appreso e far germogliare il seme della tre giorni romana".

********************

Nell'ambito delle iniziative rivolte all'utenza, esperta e non, cogliamo l'occasione per segnalare che presso la Biblioteca del Senato sono a disposizione per la consultazione le edizioni aggiornate a novembre 2010 degli strumenti per la ricerca.

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina