«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 56 (Nuova Serie), aprile 2020

La Biblioteca e gli Archivi della Società Geografica Italiana

consiglioridLa Biblioteca della Società geografica italiana nacque a Firenze nel 1867 e si trasferì a Roma nel 1872. La Biblioteca è specializzata in geografia e scienze affini e nel suo genere è tra le più importanti d'Italia e d'Europa.

Il suo patrimonio librario è costituito da oltre 400.000 volumi, di cui circa 2000 titoli sono di periodici nazionali ed esteri.

Tra i vari fondi librari si segnala la sezione "Rari", che comprende opere pubblicate dal XVI al XIX secolo, manoscritti odeporici e rari libri a stampa.

Di notevole interesse storico-scientifico è il fondo che raccoglie atlanti antichi e moderni.

Affianca la Biblioteca la ricchissima Cartoteca, costituita da circa 100.000 documenti antichi e moderni. Tra le carte di maggior pregio è la carta nautica su pergamena di Albino de Canepa del 1480. Di notevole interesse, inoltre, è una cospicua raccolta di carte geografiche cinesi e giapponesi quasi interamente manoscritte, riconducibili al XVIII e XIX secolo.

Per la cartografia moderna è notevole la sezione italiana che raccoglie anche le carte dell'Istituto geografico militare (IGM), prodotte dalla fine dell'Ottocento a oggi. Nell'insieme il patrimonio cartografico va dai planisferi, ai prospetti e vedute di città, dalle carte topografiche, in diverse scale, relative a tutti i continenti, alle carte nautiche e a quelle geologiche, forestali, stradali, idrografiche, climatiche, turistiche, sino alle ortofotocarte ed ai rilevamenti satellitari.

E' in corso il processo di digitalizzazione delle carte, in parte già consultabili in Internet Culturale. E' possibile accedere alle descrizioni del materiale precedentemente schedato in ambienti diversi (23.500 documenti) ed alle relative immagini digitalizzate (1650), attraverso la consultazione dell'Opac nella home page del sito della Società geografica italiana, sezione Cartoteca.

A disposizione degli utenti sono i servizi di reference bibliografica e cartografica forniti dai bibliotecari, un catalogo cartaceo per autore e soggetto per la ricerca dei volumi acquisiti dalla nascita della Società geografica sino al 1992 ed il catalogo on line dal 1993 a oggi che, nell'ambito del Servizio Bibliotecario Nazionale (SBN), fa parte del Polo degli Istituti Culturali di Roma (IEI).

La Biblioteca è aperta al pubblico tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 e il martedì e il giovedì dalle 14 alle 17.

La Cartoteca è aperta al pubblico il lunedì e il mercoledì dalle 9 alle 13 e il martedì dalle 14 alle 17.

E' possibile effettuare fotocopie, nei limiti stabiliti dalla normativa vigente sul diritto d'autore e richiedere riproduzioni digitali (scansioni o riproduzioni fotografiche) compatibilmente con lo stato di conservazione del materiale. E' attivo il prestito interbibliotecario.

La Biblioteca promuove e pianifica attività di formazione nell'ambito delle discipline biblioteconomiche attraverso convenzioni con numerose Università del Lazio per offrire agli studenti la possibilità di svolgere uno stage formativo.

L'Archivio Storico conserva e tramanda la memoria dell'attività della Società geografica italiana dalla sua fondazione. Esso custodisce la preziosa documentazione sulla storia dell'Istituto nei suoi rapporti con geografi, esploratori, viaggiatori, uomini di scienze e di cultura. Tra coloro che diedero lustro al Sodalizio e dei quali l'Archivio conserva materiale prezioso vi furono Orazio Antinori, Giacomo Bove, Ermanno Stradelli, Vittorio Bottego, Umberto Nobile, Giotto Dainelli, Filippo de Filippi.

L'Archivio storico si occupa del riordinamento e dell'inventariazione dei documenti conservati: tra essa i fascicoli delle Presidenze della Società, le relazioni degli esploratori con i risultati scientifici dei viaggi intrapresi, atti dei congressi geografici, corrispondenze, taccuini, schizzi, disegni. Tra i fondi acquisiti per donazione sono da segnalare per la loro ricchezza il fondo Giotto Dainelli, che comprende il vasto archivio personale dello studioso, insigne geologo, geografo, esploratore, professore universitario e per oltre quaranta anni personaggio di spicco della cultura italiana, ed il fondo Elio Migliorini, maestro della geografia italiana e redattore del "Bollettino" della Società Geografica per un trentennio.

L'Archivio sta procedendo al riordino dei fondi ed alla catalogazione dei documenti attraverso il software Gea.4 .

L'Archivio storico partecipa, insieme ai più importanti istituti culturali e fondazioni italiane, al progetto Archivi del Novecento - la memoria in rete ed al progetto dell'Archivio Storico del Senato della Repubblica Archivi on line.

L'Archivio storico è aperto su appuntamento il lunedì e il mercoledì dalle ore 14 alle ore 17, il venerdì dalle ore 9 alle ore 13. Il personale fornisce la necessaria assistenza per la consultazione dei fondi e delle fonti.

Sono consultabili, secondo la normativa vigente, i documenti che risalgono ad oltre 50 anni e le carte private di persone dopo i 70 anni dalla relativa data. Sono esclusi dalla consultazione gli archivi non ordinati ed i documenti in cattivo stato di conservazione.

L'Archivio fotografico comprende oltre 120.000 fotografie, tra positive, negative, su pellicola o lastra, e diapositive, dalla metà dell'Ottocento in poi. Numerose le raccolte, veri e propri cimeli, opera di autori che hanno contribuito alla della fotografia mondiale: Timoty O'Sullivan, Lodovico Tuminello, Ermanno Stradelli, Guido Boggiani, Carlo Rossetti, Giotto Dainelli, Elio Migliorini. Le fotografie più antiche e preziose, circa 30.000, sono relative a viaggi e spedizioni, compiuti in tutti i continenti da esploratori, militari, viaggiatori, missionari, medici. E' in corso la catalogazione con relativa scansione di ogni singolo documento che consente la messa in rete di questo ingente patrimonio culturale.

L'Archivio Fotografico è aperto alla consultazione su appuntamento dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.

Ringraziamo la Dottoressa Marina Scionti, della Biblioteca della Società Geografica Italiana, per aver fornito il testo dell'articolo, con ricca informazione sulla storia, il patrimonio ed i servizi forniti.

Indirizzi e recapiti:

Biblioteca della Società geografica italiana onlus

Archivio della Società geografica italiana

Archivio fotografico della società geografica italiana

Via della Navicella 12 in Palazzetto Mattei, Villa Celimontana

00184 Roma

Tel.: 06 7008279 - Fax: 06 77079158

E-mail: biblioteca@societageografica.it

cartoteca@societageografica.it

archivio@societageografica.it

archiviofotografico@societageografica.it

Sito internet: http://www.societageografica.it

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina