«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 56 (Nuova Serie), aprile 2020

Il sistema TESEO per l'organizzazione degli atti parlamentari e un recente convegno su documentazione e terminologia

TeseoRiprendiamo la rassegna sulla ricerca online degli atti parlamentari (che ha occupato la rubrica "Biblioteca in uso" nei numeri dal 13 al 18 della Newsletter) aggiungendo un tassello relativo alle modalità di ricerca semantica.

Come accennato nell'articolo La ricerca degli atti parlamentari. I disegni di legge (MinervaWeb n. 13, ottobre 2007), l'interrogazione di tipo avanzato delle banche dati parlamentari, per quanto riguarda schede di iter di DDL e documenti o procedure non legislative, può anche essere svolta per termini di classificazione, servendosi del vocabolario strutturato TESEO creato dal Senato (per i termini tecnici citati in questo articolo si rinvia al Glossario).

TESEO (TEsauro SEnato per l'Organizzazione dei documenti parlamentari) è un sistema di classificazione usato anche in alcune banche dati della Camera e di varie Regioni; comprende oltre 3600 descrittori relativi a ogni materia che possa avere rilevanza parlamentare. I descrittori sono ordinati secondo la struttura logica della Classificazione Decimale Universale (CDU) e organizzati in un sistema di relazioni gerarchiche, di affinità e di preferenza, tale da evidenziare per ogni descrittore la presenza di altri termini più ampi e dunque sovraordinati (BT = Broader Term), più specifici e dunque sottordinati (NT = Narrower Term), sinonimi (UF = Use For), o eventuali termini associati (RT = Related Term).

I documentaristi parlamentari che implementano il sistema informativo del Senato indicizzano i documenti fino al livello dei singoli articoli di un disegno di legge (talvolta, nei testi più complessi, fino al livello del singolo comma) assegnando uno o più descrittori TESEO che ne esprimono l'argomento. Si offre così una chiave d'accesso aggiuntiva rispetto alla semplice ricerca per parole contenute nel testo. L'utente può selezionare, dove presente, l'opzione "Ricerca per classificazione (TESEO)" e inserire direttamente un descrittore o selezionarlo dalla relativa maschera di ricerca cliccando sul pulsante:

È comunque possibile la combinazione con altri tipi di ricerca (per tipologia, dati di trattazione, esito, iniziativa, riferimenti normativi, estremi di pubblicazione) per ottenere risultati più precisi. Sul sito del Senato sono disponibili altre indicazioni per utilizzare al meglio le liste dei descrittori e calibrare la ricerca; l'elenco dei descrittori si può scaricare in formato pdf.

L'argomento torna ora di attualità per il recente convegno "Documentazione, terminologia e scienze dell'informazione. Una riflessione sull'interrelazione cognitiva delle scienze del testo e del documento" organizzato a Roma il 12 giugno 2009 presso il CNR grazie al Servizio per la gestione Informatica dei documenti, dei flussi documentali e degli archivi (CNR-SEGID) in collaborazione con il Laboratorio di Documentazione del Dipartimento di Linguistica dell'Università della Calabria e l'Associazione Italiana di Documentazione Avanzata (AIDA).

Nell'occasione, esperti di diversi settori - archivisti, bibliotecari, documentalisti, informatici, linguisti - si sono confrontati sulle tematiche legate alla formalizzazione del linguaggio imposta dai sistemi computazionali, tra archiviazione e information retrieval. In particolare sono stati affrontati i rapporti tra nuove tecnologie e analisi testuale, tra utilizzo delle ontologie e del linguaggio naturale, proponendo - in una sezione dedicata a "I contesti operativi" - alcune soluzioni per il protocollo informatico e la gestione dei flussi documentali, la parziale automatizzazione dello scarto archivistico, la traduzione dei descrittori di tesauri specialistici, varie dinamiche dell'interazione uomo-macchina.

Gli atti del convegno saranno editi in un prossimo fascicolo del periodico "AIDAinformazioni"; il Reparto Servizi Multimediali e Documentali del CNR ha già messo in rete le registrazioni audiovisive di alcuni interventi. Sempre "AIDAinformazioni", nel supplemento elettronico al n. 1-2 del 2009, ha pubblicato un resoconto della giornata.

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina