«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 56 (Nuova Serie), aprile 2020

Il lavoro che cambia: mestieri tra identità e futuro

Si è inaugurata il 31 maggio presso il Complesso Monumentale del Vittoriano la mostra "Il lavoro che cambia: mestieri tra identità e futuro" (31 maggio - 14 ottobre 2007), voluta dal Ministero per i beni e le attività culturali sotto l'alto patronato del Presidente della Repubblica italiana.

Le pratiche di vita e di lavoro che definiscono da secoli la quotidianità delle persone comuni e che sono fondamento per la nascita e il progresso della Repubblica rappresentano il filo conduttore di un percorso espositivo vario e complesso, che si apre con un disegno di Leonardo, sintesi perfetta del connubio tra sapere tecnologico e ricerca estetica che caratterizza il lavoro italiano, e si articola attraverso oltre duecento opere tra oli, disegni, acqueforti, fotografie, documenti, manoscritti, attrezzi e manufatti.

Si tratta della quarta tappa di un iter espositivo intitolato "Le Radici della nazione (2004-2011)", che ha avuto inizio nel 2004 e si concluderà con una mostra celebrativa del 150° anniversario dell'Unità d'Italia, e a cui la Biblioteca del Senato partecipa anche quest'anno esponendo alcuni esemplari tratti dalla sua ricchissima raccolta di Statuti. Si tratta di materiale prezioso che permette di gettare uno sguardo sulla regolamentazione normativa di singoli aspetti dell'organizzazione del lavoro in età medioevale e moderna e sul lavoro inteso come forma di attività collettiva che trova proprio negli statuti delle corporazioni delle arti e dei mestieri la sua massima espressione scritta.

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina