«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 56 (Nuova Serie), aprile 2020

Il nuovo accesso integrato ai cataloghi del Senato e della Camera

A partire dal 30 giugno 2007 le collezioni del Polo bibliotecario parlamentare possono essere ricercate attraverso l'interfaccia integrata dei cataloghi delle Biblioteche del Senato e della Camera dei deputati, raggiungibile dal sito del Polo e da quelli delle due istituzioni.

Questo nuovo strumento, che realizza uno degli obiettivi fissati dal Protocollo d'intesa tra le amministrazioni dei due rami del Parlamento, mirato a una progressiva integrazione dei servizi agli utenti, consente la ricerca sul catalogo corrente delle due biblioteche, singolarmente o in modalità integrata. La parte corrente dei cataloghi copre rispettivamente le acquisizioni della Biblioteca della Camera a partire dal 1984 e le accessioni della Biblioteca del Senato dal 1994, nonché l'intera collezione di periodici e giornali delle due biblioteche.

L'OPAC, supportato dal sistema Aleph 500, offre diversi percorsi di ricerca. L'accesso integrato ai cataloghi correnti del Senato e della Camera consente di interrogare simultaneamente le basi delle due Biblioteche da un'unica interfaccia di ricerca semplice per parola. Il sistema restituisce due set di risultati distinti relativi al posseduto di ciascuna biblioteca.

Le opzioni di ricerca Catalogo corrente Senato e Catalogo corrente Camera permettono invece di accedere al patrimonio recente delle rispettive Biblioteche scegliendo tra diverse modalità di interrogazione (ricerca per parola semplice, avanzata e multi-campo; ricerca per scorrimento degli indici alfabetici) e di compiere ricerche mirate su alcune tipologie di materiale (seriali, opere antiche, letteratura grigia, risorse elettroniche), fondi di particolare interesse (i fondi di geopolitica e di giornalismo del Senato, i fondi Furlani, Natale, Bach, Wainstein, Di Vittorio e Opera Nazionale Dopolavoro della Camera) o, ancora, sale di consultazione a scaffale aperto.

L'OPAC dispone di un Aiuto che guida l'utente alla ricerca integrata, alla scelta delle basi, all'uso delle diverse modalità di ricerca, alla selezione dei risultati, fino all'informazione bibliografica cercata e alle modalità di consultazione del documento.

Dall'Home page dell'OPAC è possibile accedere anche a una selezione di risorse bibliografiche: la Bibliografia del Parlamento Italiano e degli studi elettorali (BPR), banca dati curata dalla Biblioteca della Camera dei deputati che raccoglie riferimenti bibliografici relativi a libri ed articoli di periodici sul Parlamento italiano e sulle elezioni politiche dal 1848 ai giorni nostri contenente anche alcuni testi integrali; le 5 banche dati de La storia dei comuni italiani realizzate dalla Biblioteca del Senato e dedicate alle fonti per la storia del diritto italiano ed alla storia locale preunitaria, accessibili attraverso un motore di ricerca collettivo.

Per ricercare il patrimonio storico del Polo (i documenti acquisiti prima del 1984 alla Camera e prima del 1994 al Senato) le due biblioteche mettono a disposizione anche sull'home page dell'OPAC la collezione completa delle immagini digitali dei propri cataloghi storici cartacei, ricercabili attraverso un sistema che consente lo scorrimento virtuale e la visualizzazione delle schede.

In entrambe le Biblioteche è in corso di realizzazione un progetto di recupero dei cataloghi storici che consentirà, nel breve termine per il posseduto della Biblioteca della Camera, nel medio termine per quello della Biblioteca del Senato, di consultare l'intero patrimonio del Polo attraverso un unico strumento di ricerca online.

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina