«
»
Minerva Web
Bimestrale della Biblioteca 'Giovanni Spadolini'
A cura del Settore orientamento e informazioni bibliografiche
n. 56 (Nuova Serie), aprile 2020

Open access: il futuro della comunicazione scientifica (3)

Ostacoli, cautele e strategie per il futuro. La tutela del diritto d'autore, la validazione scientifica dei contributi e il riconoscimento accademico degli stessi ai fini accademici costituiscono i tre ostacoli principali alla diffusione della comunicazione scientifica attraverso le modalità dell'open access. Nel caso del diritto di autore si prefigurano soluzioni volte a tutelarne sia l'aspetto morale (mediante protocolli sempre più sofisticati atti a garantire l'attribuzione e la conservazione della paternità dell'opera contro fenomeni di plagio, manipolazione e pirateria), sia l'aspetto patrimoniale, attraverso accordi con gli editori (progetto ROMEO e progetto SHERPA: www.sherpa.ac.uk/romeo.php) o iniziative di tipo giuridico che consentono all'autore di decidere liberamente sull'utilizzo della propria opera (Creative Commons Public Licenses: www.creativecommons.it).

Per quanto riguarda la validazione scientifica dei contributi, sono le singole istituzioni a prevedere modalità di revisione per il loro deposito negli open archives. E' consigliabile, tuttavia, una certa cautela da parte dell'utente nella scelta dei server providers, non tutti avendo approntato filtri adeguati per il reperimento selettivo delle risorse in rete.

E' evidente che il riconoscimento ai fini della carriera accademica della letteratura scientifica depositata negli open archives a divulgazione libera dipenderà dall'impegno e dalla necessaria collaborazione tra i diversi attori per la soluzione delle questioni accennate, nonché da una adeguata cornice normativa che ne consenta e garantisca lo sviluppo.

Di seguito si propone una bibliografia orientativa sull'argomento.

Archivio Newsletter

FINE PAGINA

vai a inizio pagina