Il Presidente: Comunicati
  • 2017

    • Domenica 31 Dicembre 2017

      Discorso Presidente della Repubblica. Grasso: Costituzione e lavoro, memoria e visione del futuro per sfuggire alla "trappola di un eterno presente"

      "Il Presidente della Repubblica ci invita a non cadere nella 'trappola di un eterno presente'. Un sentimento che porta ad ignorare il passato e a oscurare l'avvenire: si tratta di un pericolo estremamente reale in questo momento della nostra storia, non solo nel nostro Paese. Dobbiamo affrontarlo, come afferma il Presidente Mattarella, ricordando che 'la democrazia vive di impegno nel presente, ma si alimenta di memoria e di visione del futuro'". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in una dichiarazione.

      "Anche per questo motivo - aggiunge il Presidente Grasso - assume particolare importanza l'anniversario della Costituzione della Repubblica Italiana, richiamato dal Capo dello Stato all'inizio del suo discorso e che abbiamo ricordato in Senato lo scorso 27 dicembre, nello stesso giorno e nella stessa Sala in cui fu firmata settant'anni fa la Carta Costituzionale. 'Patrimonio di valori, di principi, di regole - come afferma il Presidente della Repubblica -, che costituiscono la nostra casa comune'. E insieme 'cassetta degli attrezzi' per affrontare le sfide dei nostri giorni. A cominciare dal lavoro che resta, come dice il Presidente Mattarella, 'la prima, e la più grave, questione sociale. Anzitutto per i giovani, ma non soltanto per loro'. Una sfida che potremo affrontare - conclude Grasso - rammentando che non esistono formule magiche e compiendo ciascuno la propria parte, come ci esorta a fare il Presidente della Repubblica".

    • Lunedì 18 Dicembre 2017

      Scomparsa del senatore Altero Matteoli: il cordoglio del Presidente Grasso

      "Profondamente colpito e sentitamente commosso, partecipo al dolore per la scomparsa del senatore Altero Matteoli". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, nel messaggio inviato ai familiari del Presidente della Commissione Lavori pubblici e comunicazioni di Palazzo Madama.
      "Con lui scompare un protagonista della vita politica e parlamentare italiana, prima alla Camera per sei legislature, quindi al Senato nelle ultime tre legislature. Nella sua lunga e intensa carriera politica ha ricoperto per molti anni importanti incarichi ministeriali e parlamentari, continuando a seguire attivamente la vita politico-amministrativa della sua amata terra".
      "A nome mio personale e del Senato della Repubblica - conclude il Presidente Grasso - esprimo i sentimenti del più profondo cordoglio".

    • Lunedì 18 Dicembre 2017

      Rientro salma Vittorio Emanuele III. Il Presidente Grasso: "Mero atto di umana compassione"

      "Un Paese maturo e democratico deve saper fare i conti con il proprio passato. Le responsabilità prima, durante e dopo l'avvento del fascismo, così come la firma delle vergognose leggi razziali, non consentono alcun revisionismo sulla figura e l'operato di Vittorio Emanuele III. Il rientro della sua salma in Italia, essendo stata esclusa categoricamente la possibilità della tumulazione al Pantheon, è un mero atto di umana compassione senza alcun onore pubblico, gestito con prudenza e sobrietà. Mi auguro piuttosto che le polemiche di queste ore si trasformino in una seria occasione di dibattito e di approfondimento storico, soprattutto tra le giovani generazioni."

      Così il presidente Grasso in una nota.

    • Lunedì 11 Dicembre 2017

      La Vice Presidente Di Giorgi rappresenta il Senato al Secondo Forum parlamentare Italia - America Latina e Caraibi

      La Vice Presidente Rosa Maria Di Giorgi interviene oggi, in rappresentanza del Senato della Repubblica, al Secondo Forum parlamentare Italia - America Latina e Caraibi, dedicato al "Ruolo dei Parlamenti nell'attuazione dell'Agenda 2030 e nel partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile". Il Forum è organizzato da Senato e Camera e si svolge a Palazzo Montecitorio, Sala della Regina, a partire dalle ore 15.30.

    • Lunedì 11 Dicembre 2017

      Giovedì 14 il Presidente Grasso incontra la Stampa Parlamentare

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, incontrerà i giornalisti della Stampa Parlamentare giovedì 14 dicembre, alle ore 11.30 a Palazzo Giustiniani, per il tradizionale scambio di auguri in occasione delle festività di fine anno.

    • Mercoledì 6 Dicembre 2017

      Il Presidente Grasso riceve il primo volume del Talmud Babilonese tradotto in italiano

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama una copia del primo volume del Talmud Babilonese tradotto in italiano. Il volume è stato consegnato al Presidente del Senato dai rappresentanti di tutte le Istituzioni coinvolte nel Progetto di Traduzione in italiano del Talmud Babilonese (PTTB), realizzato grazie ad un protocollo di intesa - firmato il 21 gennaio 2011 - fra Presidenza del Consiglio dei Ministri, MIUR, CNR e Unione Comunità Ebraiche Italiane - Collegio Rabbinico Italiano (UCEI-CRI). Si tratta di "uno dei più grandi progetti italiani di traduzione mai intrapresi", prodotto di "un'estrema e raffinata complessità nata dall'incontro tra cultura talmudica e linguistica computazionale".

      Erano presenti la Ministra dell'Istruzione, Università e Ricerca, Valeria Fedeli, il Rabbino Capo della Comunità Ebraica di Roma, Riccardo Di Segni, la Presidente UCEI, Noemi Di Segni, il Presidente del CNR, Massimo Inguscio, il Presidente del Comitato d'Onore PTTB, Gianni Letta, la Direttrice PTTB, Clelia Piperno, il Capo Dipartimento MIUR Marco Mancini, Mario Patrono e Alessandro Finazzi Agrò, membri del Cda PTTB, il regista Luca Barbareschi e Schulim Vogelmann della casa editrice "La Giuntina".

      Il Presidente Grasso ha trasmesso l'opera alla Biblioteca del Senato.

    • Martedì 5 Dicembre 2017

      Il Presidente Grasso riceve delegazione dell'Associazione "Luca Coscioni"

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama una delegazione dell'Associazione "Luca Coscioni". Mina Welby, Co-Presidente dell'Associazione, Filomena Gallo, Segretario nazionale, e Carlo Troilo, membro del Consiglio generale, hanno consegnato al Presidente Grasso le firme raccolte in calce all'appello per l'approvazione della legge sul testamento biologico.

    • Martedì 28 Novembre 2017

      Il Presidente Grasso riceve i familiari di Niccolò Ciatti

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama i genitori e la sorella di Niccolò Ciatti - il ragazzo barbaramente ucciso ad agosto in una discoteca a Lloret de Mar, in Spagna - assieme ad una delegazione della Scuola superiore "Russell-Newton" da lui frequentata a Scandicci.
      I familiari di Niccolò e la delegazione della Scuola erano accompagnati dalla Vice Presidente del Senato Rosa Maria Di Giorgi e dal Sindaco di Scandicci, Sandro Fallani.
      Gli studenti hanno consegnato al Presidente del Senato una petizione firmata da studenti e docenti che esprime pieno supporto "a tutti coloro che lavorano alle indagini" e chiede "una giustizia completa e senza zone d'ombra" per il compagno scomparso.
      Il Presidente Grasso segue con la massima attenzione la vicenda e ha assicurato ai familiari di Niccolò il proprio convinto sostegno alle iniziative finalizzate a fare chiarezza sulle responsabilità e a dare "risposte ferme e chiare" sull'accaduto.

    • Giovedì 23 Novembre 2017

      Editoria. Il 14 dicembre in Senato il Presidente Grasso consegna i premi giornalistici "Franco Giustolisi - Giustizia e verità"

      Si svolgerà in Senato, alla presenza del Presidente Pietro Grasso, la cerimonia di consegna dei premi di giornalismo "Franco Giustolisi - Giustizia e verità". L'appuntamento è per giovedì 14 dicembre, alle ore 15, nella Sala dei Presidenti di Palazzo Giustiniani.

      Giunto alla terza edizione, il premio 2017 è stato assegnato, ex aequo, alle giornaliste Valeria Ferrante e Marilù Mastrogiovanni. La prima per la sua inchiesta sulle Ong, il traffico di migranti nel Canale di Sicilia e le zone d'ombra del sistema dell'assistenza agli immigrati, trasmessa da "Agorà" (Rai 3). Marilù Mastrogiovanni viene invece premiata per il suo portale web su fatti e misfatti della Sacra Corona Unita, e perché, nonostante la condizione di giornalista precaria, continua a informare combattendo contro le minacce della malavita organizzata che la costringono a vivere sotto protezione.
      La Giuria ha poi assegnato a Ilaria Bonuccelli il premio speciale "Franco Giustolisi - Fuori dall'Armadio", promosso dal Presidente del Senato, per avere, con la sua inchiesta originale sui call-center, messo in moto non solo l'interesse del pubblico ma anche quello della politica fino ad arrivare a proposte normative che rafforzano la tutela della privacy e dei cittadini.

      Ecco l'elenco degli altri premi assegnati nell'edizione 2017: premio per il libro inchiesta a Maurizio Molinari per "Il ritorno delle tribù" (Rizzoli); premio speciale della Giuria "Una vita per il giornalismo" a Ferruccio de Bortoli; premio speciale "Per la difesa del patrimonio culturale" a Fabio Isman; premio "Memoria e verità" a Donatella Alfonso per il libro "La ragazza nella foto"; premio "Voci dai fatti" a Raffaella Calandra per la trasmissione "Storiacce" su Radio24.

      L'edizione 2017 vede, per la prima volta, una sezione dedicata alle scuole promossa dal Comune di Boves che saranno premiate il prossimo 20 gennaio nel comune piemontese. Gli alunni delle ultime classi delle scuole primarie e secondarie di primo grado sono stati chiamati a lavorare sulle tematiche care al giornalista che fu l'autore, tra l'altro, del libro "L'Armadio della Vergogna": la Seconda guerra mondiale, la Resistenza, le sofferenze delle popolazioni.
      La città di Boves è stata per prima vittima delle rappresaglie tedesche durante la Seconda Guerra Mondiale a ridosso dell'Armistizio dell'8 settembre e poi, di nuovo, tra la fine del 1943 e i primi giorni del '44.

      La Giuria del Premio è composta dai giornalisti: Roberto Martinelli, con funzioni di presidente, Daniele Biacchessi, Livia Giustolisi, Bruno Manfellotto, Marcello Masi, Enrico Mentana, Virginia Piccolillo, Marcello Sorgi, Luigi Vicinanza, Lucia Visca.

      La cerimonia del 14 dicembre sarà trasmessa in diretta dalla webtv e dal canale YouTube del Senato.

    • Mercoledì 22 Novembre 2017

      Il Presidente Grasso riceve delegazione dell'Ordine dei Giornalisti e della Fnsi

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto questa mattina il Presidente dell'Ordine dei Giornalisti, Carlo Verna, il Presidente e il Segretario della Federazione Nazionale della Stampa Italiana (Fnsi), Giuseppe Giulietti e Raffaele Lorusso.

      L'incontro si è svolto a Palazzo Madama poco prima della manifestazione di Piazza Montecitorio organizzata da OdG e Fnsi. Al centro del colloquio, le iniziative di mobilitazione promosse dagli organismi di rappresentanza dei giornalisti per richiamare l'attenzione delle Istituzioni e dell'opinione pubblica sulla necessità di salvaguardare il diritto dei cittadini ad essere correttamente informati, le iniziative legislative contro le "querele temerarie" e l'abolizione del carcere per i giornalisti.

    • Martedì 14 Novembre 2017

      Il Presidente Grasso riceve Presidente Ucei Noemi Di Segni

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama la Presidente dell'Unione delle Comunità Ebraiche Italiane (Ucei), Noemi Di Segni.

      Al centro dell'incontro, le proposte Ucei per il Giorno della Memoria 2018 e per la presidenza dell'International Holocaust Remembrance Alliance che l'Italia assumerà nel mese di marzo del prossimo anno.

    • Martedì 14 Novembre 2017

      Il Presidente Grasso riceve delegazione del Comitato "Officina dopo di noi"

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama una delegazione del Comitato "Officina dopo di noi", guidata dal Presidente Michele Falzone e accompagnata dalla senatrice Annamaria Parente.

      La delegazione ha illustrato al Presidente Grasso programma e finalità del Comitato, nato per diffondere ed attuare la legge 112 del 2016, recante "Disposizioni in materia di assistenza in favore delle persone con disabilità grave prive del sostegno familiare". In particolare, il Comitato - ha spiegato la delegazione - si è dato il compito di dialogare con le Istituzioni, monitorare l'attuazione della legge, fornire servizi ai cittadini e alle associazioni di familiari.

    • Giovedì 9 Novembre 2017

      Gli auguri di buon lavoro del Presidente Grasso al nuovo Procuratore Antimafia

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, nel corso di una conversazione telefonica ha espresso al nuovo Procuratore Nazionale Antimafia e Antiterrorismo, il dott. Federico Cafiero de Raho, i migliori e più sentiti auguri di buon lavoro, unitamente ai complimenti per la nomina decisa ieri all'unanimità dal Consiglio Superiore della Magistratura, importante riconoscimento di una carriera al servizio delle istituzioni e dell'impegno costante sul fronte del contrasto all'illegalità e alle organizzazioni criminali.

    • Lunedì 6 Novembre 2017

      Il Presidente Grasso riceve la Coordinatrice anti-tratta dell'Unione Europea

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama la Coordinatrice anti-tratta dell'Unione Europea, Myria Vassiliadou.

      Al centro dell'incontro, l'azione italiana, le iniziative dell'UE e le migliori pratiche nel contrasto alla tratta di esseri umani, un fenomeno che ha fatto registrare una crescita esponenziale negli ultimi anni.

    • Lunedì 6 Novembre 2017

      Comunicato del portavoce del Presidente del Senato

      Il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha comunicato ufficialmente e con parole inequivocabili l'impossibilità, per motivi di carattere istituzionale, di candidarsi alla Regione Siciliana il 25 giugno scorso.

      Non si può certamente addebitare a Grasso il fatto che, al di là dell'ardita ipotesi di far dimettere la seconda carica dello Stato per competere all'elezione del Governatore della Sicilia, per lunghe settimane non si sia delineato alcun piano alternativo.

      Imputare a Grasso il risultato che si va profilando per il Pd, peraltro in linea con tutte le ultime competizioni amministrative e referendarie, è quindi una patetica scusa, utile solo ad impedire altre e più approfondite riflessioni, di carattere politico e non personalistico, in merito al bilancio della fase attuale e alle prospettive di quelle future.

      Sullo stile e l'eleganza dei commenti di alcuni importanti esponenti del Partito Democratico in merito al coraggio del presidente Grasso non resta che confermare ancor di più le motivazioni per le quali il presidente si è dimesso dal gruppo del Pd: merito, metodi e contenuti dell'attuale classe dirigente del partito sono molto lontani da quelli dimostrati dal presidente in tutta la sua opera a servizio dello Stato e delle Istituzioni.

    • Giovedì 26 Ottobre 2017

      Il Presidente Grasso rassegna le dimissioni dal Gruppo PD

      Il Presidente Pietro Grasso ha rassegnato le dimissioni dal Gruppo del Partito Democratico e, ai sensi del Regolamento, sarà iscritto d'ufficio al Gruppo Misto del Senato.

    • Venerdì 20 Ottobre 2017

      Il Presidente Grasso riceve il Coordinamento Democrazia Costituzionale e il Direttore del "Fatto Quotidiano"

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama una delegazione del Coordinamento Democrazia Costituzionale e il Direttore de "il Fatto Quotidiano", Marco Travaglio.

      Il Vice Presidente del Coordinamento, Alfiero Grandi, e il Direttore Travaglio hanno consegnato le 160 mila firme raccolte in calce alla petizione in favore di una legge elettorale che "restituisca ai cittadini il diritto di scegliersi i parlamentari", come si legge nel testo illustrato al Presidente Grasso.

    • Martedì 17 Ottobre 2017

      Antisemitismo: il Presidente Grasso riceve La Malfa, i rappresentanti del "B' NAI B'RITH" e dell'"Osservatorio Solomon"

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama l'on. Giorgio La Malfa della "Fondazione Ugo La Malfa", i rappresentanti dell'associazione "Solomon - Osservatorio sulle discriminazioni" e del "B' NAI B'RITH", la più antica organizzazione ebraica attiva da oltre centosettant'anni e presente in cinquanta paesi del mondo.

      L'incontro era stato chiesto dalle organizzazioni per rappresentare al Presidente Grasso l'esigenza di recepire attivamente la risoluzione del Parlamento Europeo che prevede la nomina da parte degli Stati membri di un coordinatore nazionale per la lotta contro l'antisemitismo e la necessità di introdurre una concreta definizione operativa di antisemitismo, come già avvenuto in Germania, Austria, Belgio e Inghilterra.

    • Martedì 17 Ottobre 2017

      Il Presidente Grasso riceve l'Ambasciatore Usa Eisenberg

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama l'Ambasciatore degli Stati Uniti d'America, Lewis M. Eisenberg.

      Al centro del colloquio, le eccellenti e profonde relazioni di amicizia e collaborazione fra i due popoli.

    • Lunedì 16 Ottobre 2017

      Il Presidente Grasso riceve il Presidente della Repubblica di Georgia

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Giustiniani il Presidente della Repubblica di Georgia, Giorgi Margvelashvili, in visita ufficiale nel nostro Paese.

      Al centro del colloquio, le relazioni di amicizia e di cooperazione politica ed economica fra i due Paesi, il percorso di riforma costituzionale della Georgia e l'auspicio per un ulteriore incremento delle relazioni interparlamentari.

    • Mercoledì 11 Ottobre 2017

      Il Presidente del Senato riceve il Primo Ministro della Repubblica d'Albania

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Giustiniani il Primo ministro della Repubblica d'Albania, Edi Rama.

      Al centro dell'incontro, l'intenso programma di riforme in cui l'Albania è impegnata, le eccellenti relazioni fra i due Paesi e l'importanza della comunità albanese in Italia.

    • Martedì 10 Ottobre 2017

      Presidente Grasso riceve delegazione di "Salva il suolo". Consegnate 82 mila firme raccolte in Italia

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi una delegazione di "People4Soil", la coalizione di oltre 300 organizzazioni non governative, istituti di ricerca, associazioni di agricoltori e gruppi ambientalisti che chiedono l'introduzione di una specifica legislazione a tutela del suolo in Europa.
      La delegazione ha consegnato al Presidente Grasso le 82.000 firme raccolte nel nostro Paese in calce all'Iniziativa dei Cittadini Europei, lo strumento ufficiale per invitare la Commissione Europea a proporre nuovi atti legislativi. L'Iniziativa deve essere sostenuta da almeno un milione di cittadini europei. Il numero dei firmatari italiani - affermano i promotori - eccede largamente il quorum fissato per il nostro Paese dalla Commissione Europea (54.750 firme).
      La delegazione ricevuta oggi dal Presidente Grasso a Palazzo Madama era composta da rappresentanti di ACLI, Coldiretti, Fondo Ambiente Italiano (Fai), Istituto Nazionale di Urbanistica, Legambiente, Lipu, Slow Food, WWF, riuniti nella coalizione "#salvailsuolo".
      Il Presidente del Senato ha assicurato la propria massima attenzione ai temi sollevati dall'iniziativa, anche in relazione all'iter del disegno di legge recante "Contenimento del consumo del suolo e riuso del suolo edificato", approvato dalla Camera dei deputati e ora all'esame delle Commissioni riunite Agricoltura e Ambiente di Palazzo Madama.

    • Mercoledì 13 Settembre 2017

      Comunicato stampa Presidente Pietro Grasso

      In relazione alla decisione della Giunta delle Elezioni del Senato di concedere al Senatore Cuomo tre giorni per optare tra la carica di Sindaco di Portici e il mantenimento del seggio al Senato, e alle critiche rivolte dal Capogruppo del M5S alla Presidenza di Palazzo Madama, il Presidente Pietro Grasso - al di là di ogni giudizio di valore sulla questione legata al conseguimento del vitalizio - ricostruisce le fasi della vicenda.

      Il Senatore Cuomo, proclamato Sindaco del Comune di Portici il 20 luglio 2017, dopo l'elezione in data 11 giugno 2017, è stato convalidato nella prima seduta consiliare del 7 agosto. Ai sensi dell'articolo 18 del Regolamento per la verifica dei poteri del Senato, il Senatore Cuomo ha comunicato la propria situazione al Presidente della Giunta, Senatore Dario Stefano, entro i trenta giorni previsti dalla norma, rimettendo all'organo preposto la decisione circa la sua incompatibilità, peraltro precisando di essere cessato "dalle funzioni e dalla carica di Senatore della Repubblica". Il Regolamento per la verifica dei poteri non prevede che delle questioni connesse alle cariche dei Senatori sia investita direttamente la Presidenza del Senato, ma solo l'organismo a ciò preposto, cioè la Giunta delle Elezioni e delle immunità parlamentari.

      Peraltro, il Presidente del Senato Pietro Grasso, venuto a conoscenza della procedura così avviata, ha immediatamente invitato il Presidente Stefano - con lettera in data 8 settembre - ad anticipare la convocazione della Giunta affinché il procedimento potesse concludersi nel più breve tempo possibile al fine di evitare ogni strumentalizzazione. La concessione di tre giorni al Senatore Cuomo per esercitare la propria opzione deriva da una autonoma decisione della Giunta della quale la Presidenza del Senato non ha potuto che prendere atto.

      Naturalmente nulla vieta al Senatore Cuomo di esercitare la sua scelta in tempo utile per darne comunicazione all'Assemblea nella seduta di domani 14 settembre.

    • Martedì 12 Settembre 2017

      Il Presidente Grasso incontra l'Ambasciatore Cantini

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi l'Ambasciatore Giampaolo Cantini, incaricato di rappresentare la Repubblica Italiana in Egitto.
      Le indagini sulla tragica morte di Giulio Regeni, la cooperazione tra i magistrati dei due Paesi e le ultime preoccupanti notizie riguardanti l'avvocato che assiste la famiglia Regeni in Egitto, sono gli argomenti affrontati nel colloquio che si è svolto a Palazzo Madama.
      "La richiesta di fare piena luce sui fatti che hanno portato alla morte del ricercatore italiano - ha dichiarato il Presidente Grasso al termine dell'incontro - non arriva solo dai suoi familiari, dai colleghi e dagli amici. E' una esigenza profondamente avvertita nel nostro Paese, tra i cittadini e nelle Istituzioni, che ho condiviso incontrando i genitori di Giulio il 16 marzo dello scorso anno e che ho ribadito oggi all'Ambasciatore Cantini, nella piena consapevolezza della delicatezza del compito che gli è stato assegnato".

    • Martedì 12 Settembre 2017

      Il Presidente Grasso riceve il Presidente della Repubblica di Albania

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Giustiniani il Presidente della Repubblica di Albania, Ilir Meta, in visita ufficiale nel nostro Paese.
      Al centro del colloquio, profondamente cordiale, le intense relazioni politiche, culturali ed economiche tra Italia e Albania, la cooperazione in materia giudiziaria e il processo di riforme in atto nel Paese balcanico.

    • Domenica 3 Settembre 2017

      Il Presidente del Senato ricorda con un post su Facebook i 35 anni dell'omicidio Dalla Chiesa

      "Quando fu nominato 'super prefetto' a Palermo in molte persone si accese la speranza. Del resto il carisma, i successi nella lotta al terrorismo, l'assoluta fedeltà allo Stato e l'autorevolezza di Carlo Alberto Dalla Chiesa giustificavano quella rinnovata fiducia in una svolta al contrasto alla mafia. Anche gli uomini migliori, quelli capaci di cose straordinarie, non possono però fare tutto da soli: Dalla Chiesa ne era consapevole e chiedeva a gran voce gli strumenti necessari per affrontare Cosa nostra. Nonostante le difficili condizioni, il Generale non si rassegnò. Dopo appena 100 giorni lo uccise un commando mafioso con 30 colpi di ak-47, il 3 settembre 1982. Con lui morirono anche sua moglie Emanuela e l'agente di polizia Domenico Russo. Una strage. Ricordare Carlo Alberto Dalla Chiesa a 35 anni dalla sua morte non significa solo tributare il giusto onore ad uno straordinario esempio di competenza professionale e dedizione alle Istituzioni. Serve, soprattutto, a rafforzare la consapevolezza che la lotta alla criminalità organizzata può avere successo solo se si uniscono e collaborano le migliori forze di tutto il Paese."
    • Venerdì 11 Agosto 2017

      Scomparsa di Luciano Guerzoni: il cordoglio del Presidente Grasso

      "Rattristato per il grave lutto che Vi colpisce, desidero manifestare sentimenti di profondo cordoglio a nome mio personale e dei colleghi Senatori per la scomparsa di Luciano Guerzoni, che di questa assemblea è stato autorevole componente per quattro legislature, ricoprendo anche il ruolo di Vice Presidente di gruppo."

      Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, nel messaggio inviato ai familiari dell'ex Senatore Luciano Guerzoni, scomparso ieri.

      "Uomo di riconosciuta onestà e rettitudine, è stato precedentemente Consigliere comunale, poi regionale, fino a diventare, dal 1987 al 1990, Presidente della regione Emilia-Romagna. Dopo l'esperienza in Senato, ha continuato ad operare, con passione, all'interno dell'ANPI, di cui era Vice Presidente nazionale. Rendo omaggio - conclude il Presidente Grasso - a chi ha dedicato con coerenza tutta la sua vita all'impegno civile e politico."

    • Martedì 4 Luglio 2017

      Delegazione del Premio "Magna Grecia Awards" consegna al Presidente Grasso riconoscimento "per l'impegno nello sviluppo della cultura della legalità e della corresponsabilità"

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama una delegazione del Premio "Magna Grecia Awards", composta dal Presidente Fabio Salvatore, dal Presidente del Comitato scientifico prof. Angelo Romeo e dal giornalista Paolo Borrometi, da oggi ufficialmente Presidente Onorario del Magna Grecia Awards.

      La delegazione ha consegnato il "Premio Eccellenza Franco Salvatore" al Presidente Grasso "per l'impegno profuso nello sviluppo della cultura della legalità e della corresponsabilità, prima come magistrato nella lotta alla mafia e alle ingiustizie ed ora come punto di riferimento nelle Istituzioni".

      Il Premio "Magna Grecia Awards" è giunto quest'anno alla ventesima edizione.

    • Martedì 27 Giugno 2017

      Ustica. Messaggio del Presidente Grasso: "Innegabili opacità. Non cedere alla rassegnazione"

      "E' con profonda e sincera vicinanza umana e istituzionale che le scrivo nel giorno del trentasettesimo anniversario del disastro aereo che provocò a Ustica la morte di ottantuno persone. All'indescrivibile dolore provocato da una così grande tragedia si sono aggiunte rabbia e frustrazione, sentimenti condivisi da tutto il nostro popolo". E' quanto si legge nel messaggio che il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha inviato all'on. Daria Bonfietti, Presidente dell'Associazione Parenti delle Vittime della strage di Ustica.

      "Le innegabili opacità di questi anni - aggiunge il Presidente Grasso - hanno fin ora impedito una ricostruzione complessiva degli eventi di quella notte. Non per questo possiamo abbandonare l'impegno perché sia fatta giustizia: dobbiamo anzi, proprio in questo triste giorno, ribadire la nostra volontà di non cedere alla rassegnazione".

      "La vostra Associazione - conclude il messaggio del Presidente del Senato - si è fatta carico del pesante fardello di ricordare alla coscienza del nostro Paese, e purtroppo anche alle sue Istituzioni, che mai potremo dirci soddisfatti fino a quando non avremo riscattato, attraverso la forza della verità e del diritto, la dignità di chi perse la vita e di quanti, da allora, soffrono la mancanza incolmabile dei propri cari".

    • Martedì 27 Giugno 2017

      Giornalismo d'inchiesta: la città di Boves ospita la terza edizione del Premio Franco Giustolisi "Giustizia e verità". Per la prima volta coinvolte le scuole. Il Presidente Grasso: "Impegno di grande valore"

      Il Comune di Boves ospiterà quest'anno la terza edizione del Premio per il giornalismo d'inchiesta "Giustizia e verità" intitolato al giornalista Franco Giustolisi, scomparso il 10 novembre 2014.

      Dopo Sant'Anna di Stazzema nel 2015 e Marzabotto nel 2016, il Premio Giustolisi continua così il proprio itinerario attraverso le comunità che, massacrate dalla barbarie nazifascista, per decenni hanno poi tentato di fare emergere la verità e ottenere giustizia, spesso senza alcuna risposta.

      La città di Boves, Medaglia d'Oro al valor civile e militare, è stata vittima delle rappresaglie tedesche a ridosso dell'Armistizio dell'8 settembre, contando 68 caduti tra civili e partigiani e centinaia di case date alle fiamme. Nel 1983 a Boves è nata la "Scuola di Pace", istituzione comunale finalizzata alla formazione di "operatori di pace".

      Per partecipare al Premio Giustolisi occorre presentare, entro il 31 agosto 2017, inchieste giornalistiche realizzate "all'insegna della verità, della giustizia e della pace", pubblicate tra il 1° settembre 2016 e il 31 agosto di quest'anno. La procedura è indicata nel sito www.premiogiustolisi.it. La proclamazione dei vincitori avverrà il 10 novembre 2017, anniversario della scomparsa di Giustolisi; in concomitanza sarà comunicata la data della premiazione presso la città di Boves.

      Quest'anno, per la prima volta, è prevista una sezione dedicata alle scuole. Gli alunni sono invitati a lavorare in gruppo su tematiche care al giornalista autore, tra l'altro, del libro "L'Armadio della Vergogna" (la Seconda guerra mondiale, la Resistenza, le sofferenze delle popolazioni).

      "Portare nelle scuole i temi del Premio Giustolisi è un impegno di grande valore che conferisce particolare importanza all'edizione del 2017", ha dichiarato il Presidente del Senato, Pietro Grasso, sempre presente negli scorsi anni alle iniziative e agli incontri del Premio Giustolisi, alcuni dei quali ospitati a Palazzo Madama. "È davvero un buon segno - aggiunge il Presidente Grasso - se la ricerca di giustizia e verità, anche a distanza di tanti anni dai fatti della Seconda Guerra Mondiale, riesce tuttora ad appassionare giornalisti e studenti. Per questo motivo desidero assicurare anche quest'anno il mio convinto sostegno al Premio Giustolisi".

      "La nostra città - ha dichiarato il Sindaco di Boves, Maurizio Paoletti - è onorata di organizzare la terza edizione di questo prestigioso Premio giornalistico che ci ricorda un uomo con la schiena diritta, un uomo capace di guardare in faccia la realtà, con il coraggio di raccontarla alla gente. L'auspicio è che il suo esempio etico, morale e professionale, di uomo e di giornalista sia faro per tanti. La presenza del Presidente del Senato, a novembre, per la premiazione ci riempie di gioia e si unisce alle visite dei tanti rappresentanti dei vertici istituzionali della Repubblica che dal dopoguerra ad oggi hanno reso omaggio alla storia di questa piccola città del Piemonte, prima città martire del Nord Italia".

      "Boves rappresenta la prima strage nazifascista ai danni della popolazione civile, subito dopo l'armistizio dell'8 settembre, una delle pagine più tragiche della lotta per la Liberazione - ha dichiarato Roberto Martinelli, presidente della Giuria del Premio Giustolisi - ed è un approdo naturale per il nostro premio itinerante, che si propone, in nome di Franco Giustolisi, il giornalista che svelò la più grave delle ingiustizie seguite alle stragi, di rinnovare la memoria di queste tragiche pagine della nostra storia".

      La Giuria del Premio è composta dai giornalisti Roberto Martinelli (presidente), Daniele Biacchessi, Livia Giustolisi, Bruno Manfellotto, Marcello Masi, Enrico Mentana, Virginia Piccolillo, Marcello Sorgi, Luigi Vicinanza, Lucia Visca.

    • Domenica 25 Giugno 2017

      Palermo. Il Presidente Grasso incontra il sindaco Orlando

      Questa mattina a Palermo il presidente del Senato, Pietro Grasso, ha avuto un lungo colloquio col Sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, in merito alla proposta giunta dagli organismi regionali e nazionali del Partito Democratico di candidarsi a Presidente della Regione Sicilia alle prossime elezioni regionali.
      Nel corso del colloquio sono state affrontate tutte le implicazioni politiche e istituzionali di tale scelta, soprattutto in relazione al delicato momento della Legislatura e ai prossimi impegni del Senato della Repubblica su temi importanti per il Paese quali ad esempio la Legge elettorale e la Legge di Bilancio.
      Dopo una lunga riflessione il presidente Grasso e il sindaco Orlando hanno quindi convenuto, stante le condizioni attuali, sulla impossibilità di proseguire sull'ipotesi di candidatura proposta dal Pd.
      "Il mio impegno e il mio amore per la Sicilia non smetterà di esprimersi in ogni forma e in ogni sede anche nazionale, ma i miei doveri istituzionali attuali mi impongono di svolgere, finché necessario, il mio ruolo di presidente del Senato", così Grasso al termine del colloquio.
    • Giovedì 22 Giugno 2017

      Senato. Il Presidente Grasso riceve il Ministro degli Esteri di Cuba

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Giustiniani il Ministro delle Relazioni Estere della Repubblica di Cuba, Bruno Rodriguez Parrilla.

      L'incontro si è svolto in un clima di reciproca cordialità; al centro del colloquio i solidi legami e il sentimento di amicizia fra Italia e Cuba, con le prospettive di un ulteriore rafforzamento di rapporti economici e commerciali e della cooperazione in campo culturale e scientifico.

    • Martedì 20 Giugno 2017

      Il Presidente Grasso riceve Re Willem Alexander e Regina Máxima dei Paesi Bassi

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Giustiniani le Loro Maestà il Re Willem Alexander e la Regina Máxima dei Paesi Bassi, in visita di Stato nel nostro Paese.
      Al centro del cordiale colloquio, le eccellenti relazioni di amicizia fra i due paesi, l'impegno nella promozione della legalità e nel contrasto al crimine organizzato, l'integrazione di rifugiati e migranti legali, anche quale argine a fenomeni di radicalizzazione e terrorismo.

    • Martedì 20 Giugno 2017

      Trattato di libero scambio tra Ue e Canada: il Presidente Grasso riceve le associazioni dell'appello "Alla ricerca di un commercio libero e giusto"

      "Gli accordi commerciali possono avere - e hanno spesso avuto in passato - un impatto di grande rilievo sull'ambiente e sull'economia dei Paesi coinvolti. Un impatto che riguarda la vita quotidiana di tutti i cittadini. Trovo quindi comprensibile l'appello ad un esame attento e scrupoloso delle norme all'attenzione delle aule parlamentari e sono sicuro che esso non resterà inascoltato".
      Lo ha dichiarato il Presidente del Senato, Pietro Grasso, dopo aver ricevuto oggi a Palazzo Madama i rappresentanti di associazioni sindacali, ambientaliste e dei consumatori, che avevano chiesto l'incontro per illustrare la propria posizione in merito al processo di ratifica dell'accordo economico e commerciale tra Unione Europea e Canada (CETA - Comprehensive Economic and Trade Agreement).
      Erano presenti: il Segretario Generale della Cgil Susanna Camusso, il Presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo, la Presidente di Legambiente Rossella Muroni, il Presidente di Adusbef Elio Lannutti, il Presidente del Movimento Consumatori Alessandro Mostaccio, la Vice Presidente di Fairwatch Monica Di Sisto e Federica Ferrario di Greenpeace.
      Al Presidente del Senato è stato consegnato il documento "Alla ricerca di un commercio libero e giusto (free and fair)" firmato da 11 associazioni, già inviato ai Senatori impegnati nell'esame del disegno di legge di ratifica (ddl 2849) del trattato di libero scambio tra Ue e Canada, attualmente all'attenzione della Commissione Esteri del Senato in sede referente.

    • Martedì 23 Maggio 2017

      Manchester. Il Presidente Grasso: avverseremo la barbarie con gli strumenti del diritto e della democrazia come abbiamo fatto con il terrorismo e la mafia

      "Mentre a Palermo ricordiamo Giovanni Falcone e Paolo Borsellino in un giorno di dolore ma soprattutto di speranza e unione, colpisce come un pugno la notizia dell'eccidio disumano di persone inermi, ragazzi, bambini a Manchester". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in una dichiarazione.
      "Mi stringo con affetto a coloro che sono stati colpiti da questo crimine e a tutto il popolo britannico. Noi non cederemo al ricatto della paura - aggiunge il Presidente Grasso - e avverseremo la barbarie con gli strumenti del diritto e della democrazia, come abbiamo fatto in Italia con il terrorismo e la mafia".

    • Mercoledì 17 Maggio 2017

      Il Presidente del Senato Grasso riceve il Comitato di Redazione de l'Unità

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama i rappresentanti del Comitato di Redazione del quotidiano "l'Unità".
      I giornalisti Umberto De Giovannangeli, Massimo Solani e Maria Zegarelli hanno illustrato al Presidente del Senato la grave situazione del giornale e lo stato delle relazioni tra sindacato e azienda, evidenziando che "l'amministratore delegato ha sospeso il pagamento degli stipendi fin quando il sindacato non convincerá ex colleghi, che hanno vinto una causa di lavoro, a rinunciare ai propri diritti riconosciuti da una sentenza".
      Inoltre il sindacato ha esposto al presidente Grasso la propria preoccupazione rispetto ad una misura più volte minacciata e senza precedenti nell'editoria: i licenziamenti collettivi di venti giornalisti a fronte di una redazione composta da 28 unità
      Il Presidente Grasso ha espresso la propria solidarietà ai lavoratori che vedono minacciato il proprio futuro, in un contesto di perdurante crisi del settore editoriale. L'auspicio, ribadito dal Presidente del Senato, è che il quotidiano l'Unità riesca a superare le difficoltà attuali, ritrovando quel ruolo di rilievo che ha ricoperto per decenni nella pluralità informativa del nostro Paese.
    • Sabato 13 Maggio 2017

      Il Presidente Grasso interverrà alla presentazione del "Treno dei bambini" e del libro "Noi su questa terra che balla... a proposito di terremoti"

      Martedì 16 maggio il Presidente del Senato, Pietro Grasso, interverrà alla presentazione della quinta edizione dell'iniziativa "Treno dei bambini", promossa dal "Cortile dei Gentili", e del libro "Noi su questa terra che balla ...a proposito di terremoti". L'incontro sarà ospitato dal Pontificio Consiglio della Cultura, in Via della Conciliazione 5, a partire dalle ore 11. E' previsto l'intervento del Cardinale Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura.

      Con l'aiuto del senatore a vita Renzo Piano e di diversi esperti, il libro "Noi su questa terra che balla" cerca di spiegare ai bambini il fenomeno sismico, aiuta a prendere familiarità con termini come "magnitudo", "epicentro", "ipocentro", "litosfera", e fornisce una piccola guida pratica per affrontare i terremoti. Nell'introduzione, testi del Presidente Grasso e del Cardinale Ravasi. Il libro - che ha ottenuto il Patrocinio del Senato della Repubblica - verrà consegnato a Papa Francesco il 3 giugno dai piccoli provenienti dalle zone terremotate del Centro Italia che partecipano all'iniziativa del "Treno dei Bambini".

    • Mercoledì 10 Maggio 2017

      Presidenti Grasso e Boldrini su istituzione ruolo unico dipendenti Parlamento

      Dichiarazione congiunta

      E' motivo di grande soddisfazione la decisione presa oggi dai due Uffici di Presidenza di istituire il ruolo unico dei dipendenti di Senato e Camera. Un'innovazione profonda nella storia della struttura parlamentare, un segno rilevante della sua capacità di autoriforma. Maggiore efficienza, un impiego più flessibile e razionale delle risorse, percorsi di carriera decisi non più dall'anzianità di servizio ma dal merito, secondo criteri di selettività e trasparenza. Riteniamo che anche così si dia la risposta dovuta ai tanti cittadini che in questi anni chiedono istituzioni rappresentative più 'aperte'.

      Vogliamo ringraziare le amministrazioni delle due Camere e le rappresentanze sindacali dei dipendenti per il contributo che hanno fornito ad una riforma non facile e attesa da molto tempo.

      Il ruolo unico, al quale le Camere hanno lavorato fin dal 2014, nasce per mettere a disposizione della collettività una macchina parlamentare che funzionerà in modo più razionale, a vantaggio di tutti.

    • Martedì 2 Maggio 2017

      Libertà di stampa: il Presidente Grasso riceve delegazione di "#NoBavaglioTurco"

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto a Palazzo Madama la delegazione dell'iniziativa "#NoBavaglioTurco", in occasione del sit-in che si è svolto oggi a Roma. La delegazione ha consegnato al Presidente Grasso il testo della risoluzione approvata all'unanimità dal Comitato esecutivo della Federazione internazionale dei giornalisti (Ifj) che, alla vigilia della Giornata Mondiale della Libertà di Stampa, "ribadisce la propria solidarietà agli oltre 150 giornalisti e operatori dei media detenuti in Turchia".
      L'elenco dei giornalisti detenuti è stato consegnato al Presidente Grasso insieme all'anteprima del documento "Journalist is not a crime" che Amnesty International renderà noto domani e al messaggio inviato alla Federazione Nazionale della Stampa Italiana (Fnsi) dal Presidente della Federazione Internazionale dei Giornalisti, Philippe Leruth, in appoggio alla manifestazione odierna.
      Il Presidente del Senato ha ricordato che il diritto all'informazione è la premessa per l'esercizio delle libertà democratiche e deve essere oggetto di tutela ovunque nel mondo, e che lo Stato di diritto richiede che le esigenze di sicurezza non prevalgano sui diritti fondamentali dei cittadini e sul diritto di espressione.

    • Giovedì 27 Aprile 2017

      Legge elettorale: il Presidente Grasso riceve i rappresentanti del Comitato contro l'Italicum

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama i rappresentanti del "Comitato per il no" e del "Comitato contro l'Italicum", promotori della petizione "Restituire la sovranità agli elettori".

      I rappresentanti dei due Comitati - Alfiero Grandi, Pietro Adami, Mauro Beschi, Massimo Villone, Alfonso Gianni, Anna Falcone, Felice Besostri e Antonio Esposito - hanno consegnato le firme, poco meno di 30 mila, raccolte in calce alla petizione rivolta ai Presidenti di Senato e Camera e hanno ricordato gli obiettivi principali dell'iniziativa: chiedere al Parlamento di approvare con urgenza una nuova legge elettorale coerente con i principi della Costituzione, ed esprimere la netta contrarietà ai capilista bloccati, alle candidature multiple e al premio di maggioranza.

      Il Presidente Grasso ha accolto le firme e ringraziato i rappresentanti dei Comitati per gli elementi di riflessione e di impulso all'attività parlamentare offerti dalla loro iniziativa.

    • Lunedì 3 Aprile 2017

      Attentato San Pietroburgo: messaggio del Presidente Grasso

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha inviato ai Presidenti delle Camere della Federazione Russa una lettera con la quale esprime "affettuosa solidarietà al popolo russo" e la più netta condanna della "violenza rivolta in qualsiasi forma contro civili inermi". Il Presidente Grasso ribadisce infine la massima determinazione ad "avversare il terrorismo con le armi del diritto e della cooperazione internazionale".

    • Giovedì 23 Marzo 2017

      Fatti di Londra: messaggio del Presidente Grasso al Lord Speaker

      "A nome mio personale e del Senato della Repubblica, desidero manifestare i nostri sentimenti di solidarietà e di affettuosa vicinanza ai membri del Parlamento, ai feriti, ai parenti delle vittime e a tutti i cittadini britannici". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, nel messaggio inviato al Lord Speaker della Camera dei Lords.
      "Eventi drammatici come quello di ieri - scrive il Presidente Grasso a Lord Fowler - colpiscono in eguale misura ciascun Paese e ciascuno di noi e rafforzano ulteriormente la nostra determinazione ad affrontare gli attacchi comunque condotti contro la democrazia e la libertà con coesione e solidarietà internazionale, nel rispetto dei valori del pluralismo, dello stato di diritto e della dignità umana che uniscono profondamente i nostri popoli".

    • Lunedì 20 Marzo 2017

      Il Presidente Grasso riceve il Presidente della Camera dei Rappresentanti della Repubblica di Cipro

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Giustiniani il Presidente della Camera dei Rappresentanti della Repubblica di Cipro, Demetris Syllouris. Al centro del colloquio, i rapporti tra i due Paesi, il futuro dell'Unione europea e il processo negoziale turco-cipriota.

    • Lunedì 20 Marzo 2017

      Il Presidente Grasso riceve il Presidente della Repubblica del Camerun

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi pomeriggio a Palazzo Giustiniani il Presidente della Repubblica del Camerun, Paul Biya. Al centro del colloquio, il problema delle migrazioni, la lotta al terrorismo, i rapporti tra Italia e Camerun e il ruolo delle imprese italiane nell'economia del Paese africano.

    • Lunedì 20 Marzo 2017

      Il Presidente Grasso riceve il Presidente del Consiglio di Stato della Libia

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi pomeriggio a Palazzo Giustiniani il Presidente del Consiglio di Stato della Libia, Abdurrahman Swaheli. Al centro del colloquio, la situazione interna della Libia e il governo dei flussi migratori.

    • Martedì 7 Marzo 2017

      Terremoto: Presidente Grasso riceve delegazione di allevatori Coldiretti

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama una rappresentanza di imprenditori agricoli delle zone del Centro Italia colpite dai recenti eventi sismici.
      La gravissima situazione degli allevatori è stata illustrata da una delegazione della Coldiretti guidata dal Presidente Roberto Moncalvo, dagli allevatori e dalle loro famiglie.
      Il Presidente Grasso ha assicurato che continuerà a seguire con la massima attenzione la situazione delle zone terremotate e in particolare, nell'ambito delle proprie prerogative, l'iter delle iniziative per la ricostruzione.

    • Lunedì 6 Febbraio 2017

      Giorno del Ricordo: venerdì 10 il Presidente Grasso alla Celebrazione a Palazzo Montecitorio

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, interverrà alla Celebrazione del Giorno del Ricordo delle Foibe e dell'Esodo Giuliano-Dalmata, in programma venerdì 10 febbraio, alle ore 11, a Palazzo Montecitorio.

      Il Presidente Grasso ha preso parte alla Celebrazione del Giorno del Ricordo ogni anno, a partire dalla sua elezione. La prima volta il 10 febbraio del 2014, la cerimonia si svolse nell'Aula di Palazzo Madama, alla presenza del Presidente della Repubblica e della Presidente della Camera Laura Boldrini. Al termine della cerimonia, il Presidente Grasso si recò a Trieste, deponendo una corona al Monumento nazionale della Foiba, visitando il Museo di Basovizza, incontrando le Associazioni e intervenendo alla seduta solenne del Consiglio Comunale di Trieste. In quell'occasione ha ricevuto la riproduzione del monumento del Sacrario di Basovizza, che da allora è nel suo studio a Palazzo Madama.

      L'anno dopo, il 10 febbraio 2015, il Presidente Grasso partecipò alla cerimonia di Palazzo Montecitorio. L'anno scorso, la Celebrazione si è tenuta di nuovo a Palazzo Madama, in diretta televisiva, con la partecipazione della Presidente della Camera, Laura Boldrini.

    • Venerdì 27 Gennaio 2017

      Il Presidente Grasso riceve il Presidente del Parlamento Europeo Antonio Tajani

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, ha ricevuto oggi a Palazzo Madama il Presidente del Parlamento Europeo, Antonio Tajani, accompagnato dal Vice Presidente David Sassoli.

      Al centro del cordiale colloquio, la situazione generale dell'Unione Europea e i rapporti tra il Parlamento Europeo e il Senato della Repubblica.

    • Mercoledì 25 Gennaio 2017

      Regeni: messaggio del Presidente Grasso per i genitori di Giulio

      Un messaggio personale, di affetto e vicinanza, ai genitori di Giulio Regeni, Paola e Claudio. Lo ha scritto il Presidente del Senato, Pietro Grasso, e lo ha affidato al Presidente della Commissione straordinaria per la tutela e la promozione dei diritti umani, sen. Luigi Manconi, che oggi incontra i signori Regeni a Fiumicello (Udine), in occasione del primo anniversario dalla scomparsa al Cairo del ricercatore italiano.

      Nel suo messaggio il Presidente Grasso ricorda il recente ed emozionante incontro a Palazzo Madama con i signori Regeni e ribadisce il proprio impegno, nelle sedi nazionali e internazionali, per ottenere verità e giustizia per Giulio e, in suo nome, per tutte le vittime senza giustizia nel mondo.

    • Lunedì 23 Gennaio 2017

      Emergenza centro Italia. Grasso trasmette ai Capigruppo disponibilità Gentiloni a riferire.

      Il Presidente del Senato ha trasmesso ai Capigruppo la lettera con la quale il Presidente del Consiglio dei Ministri ha comunicato la disponibilità del Governo a riferire alle Camere sulla drammatica emergenza che ha colpito il centro Italia.

    • Lunedì 23 Gennaio 2017

      Il Presidente Grasso in Spagna per il Secondo Forum Regionale dell'Unione per il Mediterraneo. In programma incontri con i Presidenti di Senato e Congresso e con il Ministro degli esteri

      Il Presidente del Senato, Pietro Grasso, interviene oggi pomeriggio al Secondo Forum Regionale dell'Unione per il Mediterraneo (UpM), "Mediterraneo in azione: i giovani per la stabilità e la crescita", i cui lavori si sono aperti questa mattina a Barcellona.

      In serata, il Presidente visiterà l'Istituto Italiano di Cultura. Successivamente, alle 20, alla Casa degli Italiani, è previsto un incontro con la collettività dei nostri connazionali a Barcellona.

      Domani, martedì 24, a Madrid, sono in programma i colloqui con i Presidenti dei due rami del Parlamento spagnolo: alle 14 al Senato con il Presidente Pío García-Escudero Márquez; subito dopo, alle 17 circa, al Palazzo del Congresso dei Deputati con la Presidente Ana Maria Pastor Julián.

      La mattina di mercoledì 25 il Presidente interverrà al Foro España Internacional, promosso dall'Associazione "Nuova economia Forum", all'Hotel Ritz, dove avrà modo di incontrare nuovamente i Presidenti di Senato e Congresso.

      Alle 11.30, a Palacio De Viana, è previsto il colloquio con il Ministro degli affari esteri di Spagna, Alfonso Dastis.

      La visita in Spagna si concluderà con la visita all'Istituto Italiano di Cultura di Madrid.

    • Martedì 17 Gennaio 2017

      Elezione Tajani: le congratulazioni del Presidente Grasso

      "Caro Presidente, la notizia della tua elezione è motivo di grande incoraggiamento per il nostro Paese e per tutti i rappresentanti italiani al Parlamento europeo; un riconoscimento del ruolo dell'Italia e dell'impegno dei nostri parlamentari, di tutti gli schieramenti, nelle sedi istituzionali dell'Unione europea". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, nel messaggio inviato all'on. Antonio Tajani, all'esito del voto nell'aula di Strasburgo.

      "Sono trascorsi 40 anni - ricorda Grasso - dall'elezione di un italiano, il senatore a vita Emilio Colombo, alla presidenza del Parlamento europeo, allora ancora non eletto direttamente. Oggi, un rappresentante del nostro Paese torna alla guida dell'Istituzione che costituisce l'architrave dell'Europa dei cittadini. Un risultato di straordinaria importanza nell'anno in cui ricorrono i 60 anni dalla firma dei Trattati di Roma. Sono perciò particolarmente lieto di inviarti le più vive congratulazioni e gli auguri di buon lavoro, a nome mio personale e dell'intera Assemblea di Palazzo Madama. Auguri - conclude il Presidente del Senato - che spero di rinnovarti presto di persona, in occasione della tua prossima visita a Roma".

    • Venerdì 13 Gennaio 2017

      Scomparsa Giorgio Santacroce: il cordoglio del Presidente del Senato

      "Quello di Giorgio Santacroce è stato un lungo percorso al servizio della Giustizia e delle Istituzioni. Lo ricorderemo come Magistrato di grande serietà e profonda conoscenza del Diritto. Sono vicino ai familiari ai quali invio i sentimenti di profondo cordoglio personale". Così il Presidente del Senato, Pietro Grasso, in una dichiarazione, appresa la notizia della scomparsa dell'ex Primo Presidente della Suprema Corte di Cassazione.

Archivio dei comunicati



Informazioni aggiuntive

FINE PAGINA

vai a inizio pagina