Versione in vigore dal 01/03/1971 ad oggi
(consulta l'indice)

CAPO XIV
DEI DISEGNI DI LEGGE COSTITUZIONALE

Art. 121.
Disegni di legge costituzionale - Prima deliberazione

1. La prima deliberazione, prevista dall' articolo 138 della Costituzione per i disegni di legge di revisione della Costituzione e gli altri disegni di legge costituzionale, adottata nelle forme previste dal presente regolamento per i disegni di legge ordinaria.
2. Dopo l'approvazione in sede di prima deliberazione il disegno di legge trasmesso alla Camera dei deputati.
3. Se il disegno di legge emendato dalla Camera, il Senato lo riesamina a norma dell' articolo 104 .

Art. 122.
Disegni di legge costituzionale - Termini per la seconda deliberazione

1. La seconda deliberazione, prevista dall' articolo 138 della Costituzione , pu essere adottata soltanto dopo che siano decorsi tre mesi dall'approvazione del disegno di legge nello stesso testo trasmesso o successivamente approvato dalla Camera dei deputati.
2. I tre mesi sono computati secondo il calendario comune.

Art. 123.
Disegni di legge costituzionale - Riesame per la seconda deliberazione

1. In sede di seconda deliberazione, la commissione competente riesamina il disegno di legge e riferisce su di esso al Senato.
2. In assemblea, il disegno di legge, dopo la discussione generale, sottoposto soltanto alla votazione finale per l'approvazione del complesso.
3. Non sono ammessi emendamenti n ordini del giorno, n lo stralcio di una o pi norme. Del pari non sono ammesse le questioni pregiudiziale e sospensiva; pu essere richiesto un rinvio a breve termine, sul quale decide inappellabilmente il Presidente.
4. Sono ammesse le dichiarazioni di voto con le modalit e nei limiti di cui al comma 2 dell'articolo 109 .

Art. 124.
Disegni di legge costituzionale - Approvazione in seconda deliberazione

1. Il disegno di legge approvato in sede di seconda deliberazione se nella votazione finale ottiene il voto favorevole della maggioranza assoluta dei componenti del Senato.
2. Se il disegno di legge approvato con la maggioranza dei due terzi dei componenti del Senato, il Presidente ne fa espressa menzione nel messaggio alla Camera dei deputati o al Governo, agli effetti del terzo comma dell'articolo 138 della Costituzione .
3. Se il disegno di legge respinto si applicano, in caso di ripresentazione, le norme dell' articolo 76 .

Versioni disponibili



Informazioni aggiuntive

FINE PAGINA

vai a inizio pagina