Versione in vigore dal 14/02/2003 ad oggi
(consulta l'indice)

Art. 40.
Pareri obbligatori

1.1 Sono assegnati alla 14 Commissione permanente, per il parere, i disegni di legge di cui all' articolo 23, comma 3 , deferiti ad altre Commissioni, nonch i disegni di legge che disciplinano le procedure di adeguamento dell'ordinamento interno alla normativa comunitaria.
2. Sono assegnati alla 1 Commissione permanente, per il parere, i disegni di legge deferiti ad altre Commissioni che presentino aspetti rilevanti in materia costituzionale o che attengano alla organizzazione della Pubblica Amministrazione.
3. Sono assegnati per il parere alla 5 Commissione permanente i disegni di legge deferiti ad altre Commissioni che comportino nuove o maggiori spese o diminuzione di entrate o che contengano disposizioni rilevanti ai fini delle direttive e delle previsioni del programma di sviluppo economico.
4. Sono assegnati alla 2 Commissione permanente, per il parere, i disegni di legge deferiti ad altre Commissioni che contengano disposizioni recanti sanzioni penali o amministrative.
5. Quando la 5 Commissione permanente esprime parere scritto contrario all'approvazione di un disegno di legge che importi nuove o maggiori spese o diminuzione di entrate e che sia stato assegnato in sede deliberante o redigente ad altra Commissione, motivando la sua opposizione con la insufficienza delle corrispettive quantificazioni o della copertura finanziaria, secondo le prescrizioni dell' articolo 81, ultimo comma, della Costituzione e delle vigenti disposizioni legislative, il disegno di legge rimesso all'Assemblea qualora la Commissione competente per materia non si uniformi al suddetto parere.
6.2 Gli stessi effetti produce il parere scritto contrario espresso dalla 1 Commissione permanente nelle ipotesi di cui al comma 2 del presente articolo, nonch il parere contrario della 14 Commissione permanente nelle ipotesi di cui al comma 1 , qualora la Commissione competente per materia non si uniformi al suddetto parere.
7.3 Fatte salve le disposizioni contenute nel comma 10 , i pareri di cui al presente articolo sono espressi nei termini e con le modalit stabiliti nell' articolo 39 e sono stampati in allegato alla relazione che la Commissione competente presenta all'Assemblea. La relazione deve motivare l'eventuale mancato recepimento dei suddetti pareti.
8. La verifica della idoneit della copertura finanziaria, ai fini dell'espressione del parere di cui al comma 4 , deve riferirsi alla quantificazione degli oneri recati da ciascuna disposizione e agli oneri ricadenti su ciascuno degli anni compresi nel bilancio pluriennale in vigore.
9. I disegni di legge, che contengano disposizioni nelle materie indicate dall' articolo 117 della Costituzione e in quelle previste dagli statuti speciali delle Regioni adottati con leggi costituzionali o che riguardino l'attivit legislativa o amministrativa delle Regioni, sono trasmessi anche alla Commissione parlamentare per le questioni regionali. Ove quest'ultima, nei termini di cui all' articolo 39 , esprima il proprio parere, questo allegato alla relazione che la Commissione competente presenta all'Assemblea.
10.4 Ai fini della espressione del parere da parte delle Commissioni permanenti 1, 5 e 14, tutti i termini stabiliti nell' articolo 39 decorrono dalla data in cui il parere viene richiesto dalla Commissione competente per materia.
11. Ove siano trasmessi per il parere alla 5 Commissione permanente disegni di legge ed emendamenti che prevedano l'utilizzo di stanziamenti di bilancio, ivi inclusi gli accantonamenti iscritti nei fondi speciali, per finalit difformi da quelle stabilite nella legge di bilancio annuale e pluriennale e nella legge finanziaria, facolt della medesima 5 Commissione permanente chiedere, alle Commissioni competenti nella materia di cui allo stanziamento di bilancio o all'accantonamento, un parere in ordine al richiamato utilizzo difforme.
12. Le Commissioni competenti per materia sono tenute ad inviare alla 5 Commissione permanente, in ordine ai disegni di legge ed agli emendamenti sui quali richiesto il parere di questa, tutti gli elementi da esse acquisiti, utili alla verifica della quantificazione degli oneri, ivi inclusa la relazione tecnica di cui al successivo articolo 76-bis, comma 3 , ove richiesta.


Note

Sono visualizzate le note che indicano le modifiche rispetto alla versione precedente.

1 Sostituzione del comma 1. Modifica efficace a partire dal 14/02/2003. Atto modificativo: Deliberazione, Senato della Repubblica del 06/02/2003

2 Sostituzione del comma 6. Modifica efficace a partire dal 14/02/2003. Atto modificativo: Deliberazione, Senato della Repubblica del 06/02/2003

3 Sostituzione del comma 7. Modifica efficace a partire dal 14/02/2003. Atto modificativo: Deliberazione, Senato della Repubblica del 06/02/2003

4 Sostituzione del comma 10. Modifica efficace a partire dal 14/02/2003. Atto modificativo: Deliberazione, Senato della Repubblica del 06/02/2003

Versioni disponibili



Informazioni aggiuntive

FINE PAGINA

vai a inizio pagina