Senato della Repubblica

«
»
Attività non legislative

Documento XIX n. 46

XVIII Legislatura

Ordinanza della Corte (Nona sezione) del 4 giugno 2019, causa C-425/18, Consorzio Nazionale Servizi Società Cooperativa (CNS) contro Gruppo Torinese Trasporti GTT SpA nei confronti di Consorzio Stabile Gestione Integrata Servizi Aziendali GISA e altri. Domanda di pronuncia pregiudiziale proposta dal Tribunale amministrativo regionale per il Piemonte. La Corte ha dichiarato che l'articolo 45, paragrafo 2, primo comma, lettera d), della direttiva 2004/18/CE, relativa al coordinamento delle procedure di aggiudicazione degli appalti pubblici di lavori, di forniture e di servizi, osta a una normativa nazionale interpretata nel senso di escludere dall'ambito di applicazione dell'«errore grave» commesso da un operatore economico «nell'esercizio della propria attività professionale» i comportamenti che integrano una violazione delle norme in materia di concorrenza, accertati e sanzionati dall'autorità nazionale garante della concorrenza con un provvedimento confermato da un organo giurisdizionale, e che preclude alle amministrazioni aggiudicatrici di valutare autonomamente una siffatta violazione per escludere eventualmente tale operatore economico da una procedura di aggiudicazione di un appalto pubblico

Titolo breve: Ordinanza della Corte (Nona sezione) del 4 giugno 2019, causa C-425/18, Consorzio Nazionale Servizi Società Cooperativa (CNS) contro Gruppo Torinese Trasporti GTT SpA nei confronti di Consorzio Stabile Gestione Integrata Servizi Aziendali GISA e altri


Riferimenti normativi documento

Legge OrdinariaL., 24 dicembre 2012, n.234, art. 14, comma 1, punto a) e b)

Iniziativa

Presentato da: Presidenza del Consiglio dei ministri (Governo Conte-I) , l'8 luglio 2019; annunciato nella seduta n. 131 del 10 luglio 2019

Assegnazioni

Assegnato alla 8ª Commissione permanente (Lavori pubblici, comunicazioni) il 10 luglio 2019; annuncio nella seduta n. 131 del 10 luglio 2019
Assegnato alla 14ª Commissione permanente (Politiche dell'Unione europea) il 10 luglio 2019; annuncio nella seduta n. 131 del 10 luglio 2019