ePub

Legislatura 17 Atto di Sindacato Ispettivo n° 4-06569


Atto n. 4-06569

Pubblicato il 26 ottobre 2016, nella seduta n. 710

STEFANO - Ai Ministri dei beni e delle attività culturali e del turismo e per la semplificazione e la pubblica amministrazione. -

Premesso che:

con bando di mobilità esterna del 30 ottobre 2015, pubblicato in Gazzetta Ufficiale , Serie speciale concorsi ed esami, n. 84 del 30 ottobre 2015, il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo ha indetto "una procedura di mobilità volontaria esterna destinata al personale delle province per la copertura di un numero di posti a tempo pieno e indeterminato (...) È una procedura destinata al personale comandato presso questa amministrazione proveniente dal comparto scuola";

tra i requisiti di ammissione per la partecipazione alla procedura era espressamente richiesta l'allegazione, "alla data di scadenza del termine per la presentazione delle domande", del "nulla osta rilasciato dall'amministrazione di appartenenza, che dovrà essere corredato dalle seguenti informazioni: posizione giuridica, fascia retributiva e profilo professionale rivestito nell'amministrazione di appartenenza. Detti nulla osta dovrà essere presentato unitamente alla domanda di trasferimento entro la data di scadenza dei termini previsti dal presente decreto";

alcune dipendenti della Provincia di Lecce hanno partecipato alla procedura di mobilità, dopo aver chiesto e ricevuto dall'ente di appartenenza il nulla osta previsto dall'art. 2;

con decreto direttoriale del 29 luglio 2016, il Ministero dei beni culturali, dopo aver effettuato la verifica del possesso dei requisiti di cui al bando per 35 candidati, ha concluso la procedura, decretando che "alla luce di quanto esposto in premessa, il personale di cui all'allegato elenco (tabella n. 1), che costituisce parte integrante del presente decreto, è trasferito ed inquadrato, a decorrere dalla sottoscrizione del contratto individuale di lavoro, nei ruoli del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, nei profili professionali, nelle aree e nelle fasce retributive, di cui al citato DPCM 26/6/2015, riportate a fianco di ciascun candidato e sarà assegnato in una delle sedi richieste dal medesimo, tenuto conto delle vacanze organiche di questa amministrazione";

le dipendenti della Provincia di Lecce, come riconosciuto dal Ministero con circolare 1° agosto 2016, prot. 17010, "sono risultati vincitori del bando di mobilità di cui all'oggetto";

ciò malgrado, il presidente della Provincia di Lecce, con nota 5 agosto 2016, prot. n. 0042649, ha comunicato al Ministero di aver disposto il mantenimento delle dipendenti vincitrici di concorso nei ruoli della Provincia, revocando quindi il consenso già prestato "al trasferimento per mobilità";

in data 3 ottobre 2016 la Direzione generale organizzazione del Ministero ha inviato comunicazione alla Provincia di Lecce e alle dipendenti risultanti vincitrici del bando, relativa alla richiesta di rilascio di nulla osta entro il termine di 10 giorni dal ricevimento della nota;

la Provincia di Lecce, nella persona del presidente Gabellone, in data 14 ottobre comunicava agli uffici il diniego del nulla osta al trasferimento per mobilità,

si chiede di sapere se i Ministri in indirizzo siano a conoscenza dei fatti riportati e se intendano procedere, con assoluta solerzia, a dar effettivo seguito agli esiti concorsuali.