ePub

Legislatura 17 Atto di Sindacato Ispettivo n░ 4-05504


Atto n. 4-05504

Pubblicato il 22 marzo 2016, nella seduta n. 597

MANCONI , ALBANO , AMATI , ASTORRE , BATTISTA , BIGNAMI , BUEMI , CONTE , CORSINI , DALLA ZUANNA , DE PETRIS , DI BIAGIO , DI GIACOMO , DIRINDIN , FASIOLO , GATTI , GUERRA , LAI , LO GIUDICE , MUSSINI , PALERMO , PAGLIARI , PEGORER , PEZZOPANE , PUPPATO , RICCHIUTI , STEFANO , VACCIANO , VALENTINI - Al Presidente del Consiglio dei ministri e al Ministro per le riforme costituzionali e i rapporti con il Parlamento. -

Premesso che:

un'indagine svolta su tutte le interrogazioni e le interpellanze presentate in Senato, con un aggiornamento al 15 gennaio 2016, ha permesso di accertare che il Governo tarda enormemente nel rispondere e talvolta non risponde affatto;

le inadempienze del Governo riguardano non solo gli atti indirizzati al Presidente del Consiglio dei ministri ma anche quelli rivolti ai Ministeri per quanto di competenza;

tra i primi 10 destinatari degli atti di sindacato ispettivo vi sono: il Ministro dell'interno (1.096 atti), il Presidente del Consiglio dei ministri (926), il Ministro della salute (666), il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti (622), il Ministro dello sviluppo economico (621), il Ministro dell'istruzione, dell'universitÓ e della ricerca (601), il Ministro dell'economia e delle finanze (553), il Ministro del lavoro e delle politiche sociali (524), il Ministro dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare (519) e il Ministro della giustizia (491);

in particolare, la Presidenza del Consiglio dei ministri, destinataria del 19,6 per cento degli atti di sindacato presentati al Senato, ha risposto soltanto al 3,2 per cento (30 su 926) degli atti ricevuti, con un tempo medio di risposta di 147,7 giorni su una media generale di 126,2 giorni; il Ministero dell'interno ha risposto a 292 quesiti, ovvero al 26,6 per cento di quelli ricevuti, con tempi di risposta di 166,4 giorni; il Ministero dell'ambiente ha risposto a 74 quesiti, ovvero al 14 per cento di quelli ricevuti, con i tempi di risposta pi¨ lunghi della media (196,6 giorni);

possono essere considerati paradossalmente virtuosi quei Ministeri come quello degli affari esteri e della cooperazione internazionale, che ha risposto a 119 quesiti su 197 (il 60,4 per cento degli atti ricevuti con una media di 82,5 giorni per la risposta), e quello della difesa, particolarmente sollecito nella risposta sia quanto al numero degli atti presi in esame (46,8 per cento) sia quanto ai tempi di risposta (107,8 giorni);

considerato che tali dati mettono in evidenza una sostanziale impossibilitÓ del Senato di esercitare un controllo sulle condotte del Governo e sulle sue politiche attraverso gli atti di sindacato ispettivo,

si chiede di sapere:

se il Governo sia a conoscenza dei dati indicati;

se e quali misure intenda adottare per rendere pi¨ sollecite ed esaustive le risposte dei singoli Ministeri agli atti di sindacato ispettivo presentati.