ePub

Legislatura 17 Atto di Sindacato Ispettivo n° 4-03562


Atto n. 4-03562

Pubblicato il 3 marzo 2015, nella seduta n. 401

URAS , ANGIONI , FLORIS , DE PETRIS , BAROZZINO , CERVELLINI , DE CRISTOFARO , PETRAGLIA , STEFANO , BENCINI , DE PIETRO , DE PIN , GAMBARO , MASTRANGELI , CAMPANELLA , VACCIANO , MOLINARI , SIMEONI , BOCCHINO , BIGNAMI - Al Ministro dello sviluppo economico. -

Premesso che:

la Sardegna attraversa un'insopportabile crisi economica e sociale notevolmente aggravata dalla progressiva e apparentemente inarrestabile deindustrializzazione dell'apparato produttivo regionale;

tale situazione di crisi è in parte riconducibile all'assenza di adeguati strumenti di pianificazione del settore energetico e alla mancata realizzazione di un sistema adeguato di impianti di produzione di energia a costi competitivi con riferimento all'andamento del mercato energetico nazionale ed internazionale;

la Sardegna risulta esclusa dalle principali reti infrastrutturali dell'energia e del trasporto nazionali ed europee, e si determina conseguentemente una forte discriminazione sul piano delle pari opportunità a conservare e sviluppare attività produttive industriali e manifatturiere;

in questo quadro hanno subito conseguenze particolarmente negative le attività produttive energivore del settore dell'alluminio e in particolare gli impianti siti nella provincia di Carbonia-Iglesias, e tra questi quelli di Alcoa;

tali attività produttive sono ricomprese in un ambito industriale di valore strategico che merita di essere supportato dal sistema pubblico nazionale e da specifiche disposizioni di aiuto da parte europea, analogamente ad altri settori dell'industria siderurgica a tal fine regolati con specifici recenti provvedimenti legislativi;

sono stati da tempo redatti accordi e affidamenti, con la partecipazione delle istituzioni regionali e locali, il Governo, i soggetti imprenditoriali interessati e le organizzazioni sindacali, anche funzionali alla cessione degli impianti industriali ai fini della ripresa della produzione;

gli accordi e affidamenti contengono proposte realizzative e un cronoprogramma attuativo di cui è necessario informare il Parlamento e in particolare il Senato, anche in relazione agli impegni assunti dal Ministero dello sviluppo economico e dal Governo nel suo insieme in occasione della discussione sulla mozione 1-00251 svolta il 29 maggio 2014;

considerate le manifestazioni di interesse all'acquisizione e ripresa produttiva degli impianti, con specifico riferimento a quelli di Alcoa;

considerati, inoltre, gli impegni assunti dalle amministrazioni locali e dalla Regione sarda a sostenere attivamente per quanto di competenza le iniziative previste nei predetti accordi e affidamenti,

si chiede di conoscere:

quale sia lo stato di attuazione degli accordi e degli affidamenti citati, e quali iniziative siano state poste in essere dallo Stato in ambito europeo per superare ogni impedimento all'applicazione di tariffe energetiche agevolate ai fini di una competitiva ripresa delle attività produttive industriali del settore dell'alluminio e degli impianti Alcoa in particolare;

quali ulteriori provvedimenti intenda adottare il Ministro in indirizzo, ai fini del rispetto integrale degli accordi sindacali ed interistituzionali già definiti, per la ripresa e lo sviluppo delle attività di produzione dell'alluminio in Sardegna, anche sul piano degli interventi di riqualificazione e ripristino ambientale dell'intero territorio dell'area industriale della provincia Carbonia-Iglesias.