ePub

Legislatura 17 Atto di Sindacato Ispettivo n° 3-01245


Atto n. 3-01245 (in Commissione)

Pubblicato il 1 ottobre 2014, nella seduta n. 321
Ritirato

PUPPATO , SIMEONI , PAGLIARI , TOCCI , ALBANO , IDEM , CONTE , LO GIUDICE , BOCCHINO , RUTA , PEZZOPANE , ANITORI , SPILABOTTE , CAMPANELLA , ORRU' , BIGNAMI , ROMANI Maurizio - Ai Ministri dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare, dell'istruzione, dell'università e della ricerca e dell'economia e delle finanze. -

Premesso che:

come riportato da alcuni quotidiani, tra cui "Il Sole-24 ore", e riviste di divulgazione scientifica quali "Il Foglietto della ricerca" e "Quotidiano Energia", dal verbale della riunione del collegio dei revisori dei conti dell'Istituto nazionale geofisica e vulcanologia (INGV), trasmesso al Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca con protocollo INGV N. 0015303 del 9 settembre 2014, risulterebbe che, stanti le note del responsabile del piano anticorruzione, "la quasi totalità dei membri del CdA sia incompatibile";

risulta all'interrogante che alla divulgazione del verbale ha fatto seguito un comunicato dell'Associazione nazionale professionale per la ricerca (ANPRI), a firma della dottoressa Fedora Quattrocchi (rappresentante dell'associazione presso l'INGV) che segnala anomalie e poca trasparenza nei criteri di scorrimento delle graduatorie per l'assunzione di nuovo personale a stralcio del piano assunzioni previste dal decreto-legge n. 104 del 2013, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 128 del 2013, e recante "Misure urgenti in materia di istruzione, università e ricerca";

in particolare, ANPRI denuncia, a proprio avviso, che si vogliano utilizzare criteri diversi per ciascuna graduatoria al fine di selezionare a monte taluni candidati, senza invece prevedere una strategia complessiva per l'istituto;

considerato inoltre che:

l'istituto è di primaria importanza per la sicurezza del Paese, vista la situazione sismica e vulcanologica della penisola soggetta a frequenti movimenti tellurici e a fenomeni vulcanici che hanno già prodotto una perdita netta di risorse e, soprattutto, di vite umane;

l'INGV è in una fase di ampliamento e potenziamento delle competenze, come previsto dal disegno di legge recante "Disposizioni in materia ambientale per promuovere misure di green economy e per il contenimento dell'uso eccessivo di risorse naturali" (Atto Camera 2093 collegato alla legge di stabilità 2014) in discussione alla Camera, nonché del personale, vista la previsione di stabilizzazione di 200 dipendenti precari entro il 2018 stabilita dalla citata legge n. 128 del 2013,

si chiede di sapere:

se i Ministri in indirizzo siano a conoscenza dei fatti esposti con particolare riferimento ai contenuti del verbale del collegio dei revisori del 9 settembre 2014;

se non ritengano, per i rispettivi ambiti di competenza, di dover prontamente intervenire per chiarire i criteri di assunzione e stabilizzazione, nonché di scorrimento delle graduatorie, garantendo procedure trasparenti a tutti gli aspiranti;

se non ritengano altresì di valutare l'ipotesi di commissariare l'INGV, previo confronto con ANPRI e con le altre parti interessate, al fine di garantire una gestione fondata su criteri di trasparenza ed efficienza.