ePub

Legislatura 17 Atto di Sindacato Ispettivo n° 3-00016


Atto n. 3-00016 (con carattere d'urgenza)

Pubblicato il 2 aprile 2013, nella seduta n. 7

DE PETRIS , PETRAGLIA , BAROZZINO , CERVELLINI , DE CRISTOFARO , STEFANO , URAS - Al Ministro dell'interno. -

Premesso che:

mercoledì 28 marzo 2013 si è svolto un raduno, a giudizio degli interroganti indegno, di alcuni rappresentanti delle forze di polizia che hanno protestato contro la sentenza, passata in giudicato, avverso agenti di pubblica sicurezza che hanno picchiato a morte il giovane Federico Aldovrandi di 18 anni;

gli agenti, rappresentanti di un sindacato di polizia minore, colleghi dei condannati da un tribunale della Repubblica per un reato gravissimo, come un branco di assalitori si sono radunati sotto l'ufficio della madre del ragazzo barbaramente ucciso, mettendo in atto una deliberata e ingiustificabile, sotto il profilo umano e istituzionale, provocazione, così come ha sottolineato il sindaco di Ferrara, accorso a prevenire tale censurabile iniziativa che dimostra un totale sprezzo delle più elementari regole di convivenza civile e una biasimabile mancanza di sensibilità;

ad opinione degli interroganti non si tratta di una semplice manifestazione ma, da parte di rappresentanti dell'ordine che hanno giurato di difendere la Costituzione, quasi di un atto eversivo e di una gravità inaudita e senza precedenti nella storia repubblicana, che non può essere liquidata con una semplice critica e senza sanzioni,

si chiede di sapere:

chi abbia autorizzato tale manifestazione e, soprattutto, in quel luogo preciso; quali siano al riguardo le specifiche responsabilità del questore e del prefetto e quali iniziative si intenda porre in atto per individuare ulteriori specifiche responsabilità e per irrorare le necessarie severe sanzioni;

quali sanzioni disciplinari esemplari si intenda adottare nei confronti degli agenti di polizia che hanno partecipato al raduno e che, proprio perché rappresentanti della legge, non meritano l'impunità.