ePub

Legislatura 17 Atto di Sindacato Ispettivo n° 3-03589


Atto n. 3-03589

Pubblicato il 16 marzo 2017, nella seduta n. 787

STEFANO - Al Ministro del lavoro e delle politiche sociali. -

Premesso che:

la Oerlikon ha circa 700 dipendenti a Rivoli (Torino) e circa 1.500 in tutta Italia;

A.F., operaio della Oerlikon Graziano di Rivoli-Cascine Vica, rientrato in fabbrica dopo aver subito un trapianto di fegato, lunedì 7 marzo 2017, ha ricevuto la lettera di licenziamento, nonostante la disponibilità dell'operaio a subire un demansionamento rispetto all'impiego precedentemente svolto;

l'azienda, in conseguenza del clamore mediatico, ha provveduto alla riassunzione dell'operaio;

nello stabilimento Oerlikon di Bari è stato licenziato con le medesime modalità un operaio rientrato al lavoro dopo essersi sottoposto a un intervento cardiaco;

i lavoratori della Oerlikon-Graziano di Bari hanno annunciato per lunedì 20 marzo uno sciopero di 4 ore, per esprimere solidarietà nei confronti del collega licenziato;

la Fiom di Bari rende noto che l'operaio aveva denunciato le immotivate e ingiustificate regole delle pause collettive imposte dall'azienda e aveva giudicato l'episodio come "l'epilogo di un corso di azioni e scelte brutali, improntate a fare azienda sulla pelle dei lavoratori",

si chiede di sapere quali azioni il Ministro in indirizzo intenda attivare, per indurre l'azienda a far rientrare quest'ultimo licenziamento, sia per consentire al lavoratore di concludere il percorso lavorativo fino alla pensione, sia per contrastare la libertà di licenziare in modo così arbitrario.