ePub

Legislatura 16 Atto di Sindacato Ispettivo n° 4-08494


Atto n. 4-08494

Pubblicato il 23 ottobre 2012, nella seduta n. 818

SPADONI URBANI - Al Presidente del Consiglio dei ministri e al Ministro per i beni e le attività culturali. -

Premesso che:

a quanto risulta all'interrogante la Regione dell'Umbria, Assessorato alla cultura, aveva richiesto un contributo per la manifestazione denominata "Umbria jazz" - ai sensi del decreto del Ministro per i beni e le attività culturali del 9 novembre 2007 - e la Commissione consultiva della musica, in data 15 novembre 2011, ha ritenuto l'istanza presentata non conforme ai criteri di qualità di cui all'art. 5 del citato decreto ministeriale;

notoriamente i maggiori interpreti del jazz mondiale sono stati presenti nelle varie edizioni di "Umbria jazz", che non solo richiama ogni anno decine di migliaia di turisti da tutto il mondo, ma rappresenta uno dei momenti espressivi e creativi più alti di questo tipo di musica a livello internazionale;

a seguito di questa manifestazione, in 26 edizioni, si sono formati oltre cinquemila studenti che hanno potuto studiare e fare pratica con maestri di primo livello;

la formula con cui si esprime questo festival della musica è particolarmente curata, attuandosi in uno scenario irripetibile, dove viene contestualizzata la creazione di momenti musicali che coinvolgono pubblico e autori, facendo di Perugia un unico palcoscenico di rappresentazioni;

"Umbria jazz" ha una enorme rilevanza non solo sul piano culturale, ma anche come "vetrina" per una regione che si fa conoscere all'estero proprio con questo strumento, il quale risulta pertanto vitale per il turismo;

l'interesse per "Umbria jazz" è riscontrabile negli oltre quarantamila spettatori paganti che hanno partecipato alle rappresentazioni del 2011 e nel fatto che più di centoventimila sono stati i contatti del sito nei giorni degli spettacoli, con un'affluenza di stranieri che ha superato quella degli italiani;

ritenendo alla luce di quanto detto, impossibile non classificare "Umbria jazz" tra le manifestazioni di eccellenza a livello nazionale;

ritenuto altresì che il mancato accoglimento dell'istanza di cui in premessa possa essere avvenuto, probabilmente, o per qualche cavillo burocratico o per mancanza di approfondimento e verifica della realtà rappresentata dall'evento culturale perugino,

si chiede di sapere se non si ritenga necessario approfondire le motivazioni addotte dagli esperti in relazione alla valutazione dell'evento perugino, certi, come dimostrano i fatti, della sua validità, e, quindi, rivedere la graduatoria delle manifestazioni meritevoli di essere ammesse al contributo, così da inserirvi anche "Umbria jazz" ed assicurare un contributo congruo alla sua importanza.