ePub

Legislatura 16 Atto di Sindacato Ispettivo n° 4-07602


Atto n. 4-07602

Pubblicato il 31 maggio 2012, nella seduta n. 734

LADU , SANCIU , DELOGU , SANNA , SCANU , CONTI , DI GIACOMO , DE ECCHER , CASTRO , TOTARO , BALDINI , D'AMBROSIO LETTIERI , RAMPONI , GRAMAZIO , CALIGIURI , RIZZOTTI , CIARRAPICO , BETTAMIO , FLUTTERO , SALTAMARTINI , NESSA , CAMBER , LENNA , SAIA , FERRARA , POLI BORTONE , CARRARA , LICASTRO SCARDINO , CARUSO , SCIASCIA , MORRA , GALLO , FLERES , ALICATA , MATTEOLI , CASTIGLIONE , BIANCHI , CABRAS , TOFANI , VIESPOLI , SPADONI URBANI , BURGARETTA APARO - Al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti. -

Premesso che:

un precedente atto di sindacato ispettivo (interrogazione 3-02641 presentata il 9 febbraio 2012 dal Senatore Sanna e altri) chiedeva al Governo informazioni relativamente ai rapporti tra la Commissione europea, lo Stato italiano e la Tirrenia SpA, anche con riferimento all'impiego delle sovvenzioni, nonché in merito alla soppressione e riduzione dei servizi di collegamento da e per la Sardegna;

il Sottosegretario di Stato per le infrastrutture e i trasporti Improta rispondeva ai quesiti sottoposti durante la seduta dell'8ª Commissione permanente (Lavori pubblici, comunicazioni) il 28 febbraio 2012;

considerato che:

nonostante la tempestiva risposta all'interrogazione, ad oggi - cioè a tre mesi di distanza - nessun atto concreto è stato compiuto e lo stato di fatto delle problematiche della continuità territoriale della Sardegna risulta tutt'altro che risolto, nel senso che per quanto riguarda la continuità territoriale si è ancora completamente "in alto mare";

la stagione turistica è di fatto iniziata e non è stato ancora compiuto nessun atto concreto relativamente alle nuove convenzioni per salvaguardare la continuità territoriale aerea e marittima;

sotto questo profilo c'è totale incertezza e preoccupazione da parte del popolo sardo che ancora oggi non sa quale sarà il futuro di questo fondamentale e irrinunciabile servizio;

i costi dei trasporti da e per la Sardegna sono altissimi e inaccessibili e questo comporta un grave disagio alla popolazione interessata che si sente gravemente limitata nella possibilità di movimento e nei rapporti sociali ed economici con la penisola e con il resto del mondo;

tutto questo sta danneggiando moltissimo anche il settore turistico che è di vitale importanza per lo sviluppo e la crescita della Sardegna;

gli stessi impegni assunti nella risposta non sono stati a tutt'oggi rispettati, compreso ciò che riguarda la tratta Civitavecchia-Cagliari, in cui, nonostante le rassicurazioni della ripresa della frequenza quotidiana entro la metà del mese di aprile 2012, ad oggi è ancora trisettimanale,

si chiede di sapere:

quale sia la situazione per quanto riguarda la privatizzazione della Tirrenia SpA;

quale sia la situazione relativa alle nuove convenzioni sulla continuità territoriale;

se il Ministro in indirizzo non ritenga opportuno agire senza ulteriore indugio per risolvere la grave situazione della continuità territoriale in Sardegna;

per quale motivo la tratta Civitavecchia-Cagliari sia ancora sottoposta a riduzione da quotidiana a trisettimanale, in un momento in cui, al contrario, è indispensabile un'intensificazione dei collegamenti considerato il periodo sensibile della stagione turistica.