ePub

Legislatura 16 Atto di Sindacato Ispettivo n° 4-07415


Atto n. 4-07415

Pubblicato il 9 maggio 2012, nella seduta n. 719

DE FEO , MARINO Ignazio , SBARBATI , CHIAROMONTE , ARMATO , ANDRIA , GARAVAGLIA Mariapia , INCOSTANTE , CARLONI , PALMA , GENTILE , NESSA , PARAVIA , SPADONI URBANI , BURGARETTA APARO , PONTONE , CALIGIURI , LAURO , SIBILIA , SERAFINI Giancarlo , TOFANI , BALBONI , ALBERTI CASELLATI , BODEGA , SANCIU , PASTORE , BIANCONI - Al Ministro della salute. -

Premesso che:

l'Associazione italiana registri tumori (AIRTUM onlus) è nata nel 1997 per promuovere e coordinare le attività dei registri tumori presenti in Italia;

sono soci dell'associazione i ricercatori e il personale tecnico operanti presso i registri tumori;

i registri tumori sono strutture impegnate nella raccolta di informazioni sui casi di tumore nella popolazione residente in un determinato territorio; inoltre sorvegliano l'andamento della patologia archiviando le informazioni e rendendole disponibili per studi e ricerche;

sono indispensabili in quanto unica struttura in Italia preposta a tale attività, in quanto in Italia nessuna struttura ospedaliera, pubblica o privata, ha l'obbligo di svolgere detta attività di raccolta dati;

i dati raccolti sono assolutamente indispensabili per la ricerca sulle cause del cancro, per la valutazione dei trattamenti e per la programmazione delle spese sanitarie;

attualmente sono attivi 34 registri che coprono complessivamente circa un quarto della popolazione italiana;

considerato che:

le Regioni d'Italia, particolarmente quelle interessate da emergenze, quali la Regione Campania, devastata dalla più grave emergenza rifiuti degli ultimi tempi, dovrebbero urgentemente attivare un sistema di sorveglianza sulla salute e sull'ambiente finalizzato a individuare le relazioni, per esempio, tra l'aumento dei tumori e la presenza di fattori inquinanti;

l'indisponibilità dei dati reali sull'andamento della malattia non consente di intervenire per valutare l'incidenza dei nuovi casi, la prevalenza del numero di persone coinvolte, la percentuale di sopravvivenza delle stesse e il tasso di mortalità,

si chiede di sapere:

come il Ministro in indirizzo intenda intervenire al fine di consentire che tutte le Regioni italiane, in maniera proporzionale all'estensione territoriale e al numero di abitanti, siano dotate di apposito registro tumori;

se intenda intervenire per garantire maggiore efficienza all'AIRTUM al fine di disporre di maggiori informazioni epidemiologiche utili alla comunità scientifica e alla popolazione italiana.