ePub

Legislatura 16 Atto di Sindacato Ispettivo n░ 3-02643


Atto n. 3-02643 (con carattere d'urgenza)

Pubblicato il 9 febbraio 2012, nella seduta n. 673
Svolto nella seduta n. 713 dell'Assemblea (19/04/2012)

SPADONI URBANI - Ai Ministri del lavoro e delle politiche sociali, dell'economia e delle finanze e per la pubblica amministrazione e la semplificazione. -

Premesso che:

il decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 214 del 2011, all'articolo 21, comma 1, prevede che, a far data dal 1░ gennaio 2012, INPDAP ed ENPALS siano soppressi e le relative funzioni siano attribuite all'INPS;

al comma 2, Ŕ detto che "con decreti di natura non regolamentare del Ministro del lavoro e delle politiche sociali di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze e con il Ministro per la pubblica amministrazione e semplificazione da emanarsi entro 60 giorni dall'approvazione dei bilanci di chiusura delle relative gestioni degli Enti soppressi sulla base delle risultanze dei bilanci medesimi, da deliberare entro il 31 marzo 2012, le risorse strumentali, umane e finanziarie degli Enti soppressi sono trasferite all'INPS";

considerato che i mezzi informatici sono uno strumento attraverso il quale Ŕ possibile risolvere una serie importante di problemi; se, tuttavia, detti sistemi informatici non comunicano fra di loro o sono incompatibili, non possono produrre alcun risultato virtuoso ma, anzi, rappresentano un ostacolo alle possibilitÓ che l'informatizzazione potrebbe dare;

considerato, inoltre, che all'interrogante risulta che il sistema informatico utilizzato dall'INPDAP sia del tutto incompatibile con il sistema informatico in uso all'INPS,

l'interrogante chiede di sapere:

se ai Ministri in indirizzo, ciascuno per quanto di competenza, risultino i tempi necessari per l'approvazione dei bilanci degli enti soppressi;

quale sia la previsione relativa all'emanazione dei conseguenti decreti previsti al comma 2 dell'articolo 21 del decreto-legge n. 201 del 2011;

quali siano i criteri in base ai quali ritengano possibile superare le incompatibilitÓ esistenti nei sistemi informatici di INPS ed INPDAP;

se e quali iniziative intendano assumere al fine di evitare la paralisi del sistema.