ePub

Legislatura 16 Atto di Sindacato Ispettivo n° 4-06067


Atto n. 4-06067

Pubblicato il 12 ottobre 2011
Seduta n. 622

PETERLINI , PORETTI , PERDUCA , SPADONI URBANI , CECCANTI , DEL VECCHIO , GUSTAVINO , RUSCONI , MAZZUCONI , SBARBATI , FILIPPI Alberto , GARAVAGLIA Mariapia , DE SENA , ZANOLETTI - Al Ministro degli affari esteri. -

Premesso che:

in Pakistan e in Afghanistan è in atto una gravissima violazione dei diritti umani perpetrata da fondamentalisti e fanatici talebani che, ormai da troppo tempo, stanno mettendo in atto una drammatica pulizia etnica contro il popolo di etnia hazara, considerato infedele in quanto di religione shiita;

tale popolazione, che conta circa 700.000 persone solo in Pakistan, è vittima di un vero e proprio massacro supportato dalle organizzazioni fondamentaliste e perpetrato con attacchi suicidi, esecuzioni sommarie e lancio di razzi RPJ; attacchi feroci che, oltre ad uccidere, istigano scontri che hanno per oggetto le divisioni religiose ed etniche;

da notizie stampa, gli attacchi sarebbero quasi quotidiani, e il più recente sarebbe stato perpetrato neanche una settimana fa a Quetta (Pakistan) contro circa una cinquantina di passeggeri di un autobus diretto in Iran, occasione nella quale, dopo essere stati separati dai passeggeri di altra etnia, gli hazara sarebbero stati fatti scendere, per poi essere brutalmente uccisi;

non può non avere il carattere di genocidio la sistematica e organizzata serie di attacchi cui sono soggetti gli hazara, etnia peraltro oppressa e discriminata sin dal XIX secolo, quando più della metà della popolazione venne massacrata in nome della religione e migliaia di abitanti innocenti dovettero lasciare le proprie terre e rifugiarsi nei Paesi vicini;

dinanzi ai numeri delle uccisioni e alla silente attenzione dei Governi, appare ormai non più procrastinabile un deciso impegno dell'Unione europea e dell'Onu affinché si metta fine al genocidio di una popolazione, quale quella degli hazara, condannando tale crimine contro l'umanità e chiedendo l'intervento degli organismi internazionali per tutelare la libertà e sicurezza di questo popolo,

si chiede di sapere:

quali siano le valutazioni del Ministro in indirizzo e quali informazioni possieda rispetto alla tragica vicenda illustrata in premessa;

se non ritenga di fare urgentemente appello alla comunità internazionale affinché venga affrontata la drammatica questione del genocidio degli hazara con il Governo pakistano.