ePub

Legislatura 16 Atto di Sindacato Ispettivo n° 4-04720


Atto n. 4-04720

Pubblicato il 9 marzo 2011, nella seduta n. 517
Ritirato

PETERLINI , MARINO Mauro Maria , DI GIACOMO , GUSTAVINO , PORETTI , SPADONI URBANI , FERRANTE , DELLA SETA - Al Ministro dello sviluppo economico. -

Premesso che:

lo schema di decreto legislativo, approvato dal Governo, che recepisce della direttiva europea 2009/28/CE per la promozione delle energie rinnovabili ha introdotto retroattivamente gravi limitazioni e limiti all'incentivazione della produzione di energia elettrica da fonti solari (fotovoltaico, eccetera.);

invero, tale decreto all'art 23, comma 11, lettera d) prevede l'abrogazione a partire dal 2014 dell'art. 7 del decreto legislativo n. 387/03 (incentivazione della produzione di energia elettrica da fonti solari), introducendo inoltre retroattivamente un limite vincolante di 8.000 MW (tetto 6 volte più basso di quello previsto in Germania), oltre ai quali, in attesa dell'emanazione di nuovi obiettivi programmatici da parte del Ministro in indirizzo, non sarà più concessa nessuna incentivazione alle imprese;

in buona sostanza, saranno bloccati i progetti autorizzati ed in corso di autorizzazione e molti cantieri in corso;

moltissime imprese rischiano così di veder sfumare migliaia di euro spesi per gli investimenti sul fotovoltaico;

i 150.000 lavoratori impiegati direttamente o indirettamente nel settore fotovoltaico rischiano il posto di lavoro,

si chiede di sapere:

se il Ministro in indirizzo non intenda dare chiarimenti sulla norma che limita l'incentivazione;

se non ritenga invece di doversi adoperare, per quanto di competenza, al fine di dare aiuti e certezze alle imprese e agli operai del settore che sono fonte di sviluppo per tutta l'economia italiana.