Caricamento in corso...
 
 
Versione ePub

Versione HTML base



Legislatura 17ª - 1ª Commissione permanente - Resoconto sommario n. 475 del 11/04/2017


         La senatrice DE PETRIS (Misto-SI-SEL) osserva che il decreto-legge all'esame nasce da una ragione tutta politica, dettata dal timore per il possibile esito del referendum abrogativo riguardante proprio l'istituto dei voucher, strumento considerato dalla sua parte politica assolutamente inadeguato a risolvere la drammatica crisi occupazionale che assilla la società italiana.

            In proposito, osserva che lo strumento è stato utilizzato - come dimostrano i dati riferiti al 2016 - in modo diffuso come alternativa al contratto di lavoro subordinato, quindi anche per tipologie di rapporti diverse dal lavoro saltuario e occasionale, in particolare in alcuni settori strategici, come l'edilizia.

Inoltre, da un'indagine compiuta dall'INPS, si evince che il ricorso all'istituto del lavoro accessorio non avrebbe in nessun modo ridotto il fenomeno del cosiddetto "lavoro nero", così come auspicato al momento della sua introduzione.

Nell'annunciare, a nome del Gruppo, un voto favorevole, auspica che, una volta soppresso l'istituto del lavoro accessorio, non siano adottate misure legislative che ancora una volta favoriscano forme di precarizzazione del rapporto di lavoro, ma si segua - al contrario - un orientamento finalizzato a valorizzare quanto più possibile la più diffusa contrattualizzazione.